Problemi in casa DC: censura per Harley Quinn #0

CENSURA FUMETTI HARLEY QUINN – La scure della censura si abbatte ancora una volta sul mondo dei fumetti. Questa volta tocca da Harley Queen: DC Comics è stata costretta a cambiare una scena del numero 0, realizzato da Jimmy Palmiotti ed Amanda Conner. DC è finita sotto attacco a causa di una scena che rappresentava Harley Quinn nuda, contemplando rassegnata l’ipotesi di suicidarsi. Come ha spiegato Palmiotti, la scena raffigurava soltanto la sequenza di un sogno surreale, ma nulla ha potuto placare lo sdegno delle associazioni che hanno sollevato la protesta.

LaAmerican Foundation for Suicide Prevention, laAmerican Psychiatric Association e la National Alliance on Mental Illness hanno definito la tavola “estremamente insensibile e potenzialmente dannosa”, costringendo di fatto l’editore a scusarsi con chiunque potesse essersi sentito offeso dal copione.
Questa la scena descritta:

“Harley sta sedendo nuda in una vasca da bagno mentre sulla sua testa penzolano tostapane, asciugacapelli, frullatori e altri elettrodomestici, tutti collegati ad una corda che potrebbe lasciarli cadere tutti nella vasca. Stiamo guardando il momento che arriva prima di un’inevitabile morte. La sua espressione è una sorta di ‘oh, beh, immagino che per me finisca qua’, rassegnata a ciò che sta per accadere”.

Nell’edizione definitiva di Harley Quinn #0, dunque, questa vignetta è stata alla fine sostituita. Potete trovare qua sotto la nuova scena: Harley viene mostrata seduta su un missile, con la terra sullo sfondo, senza più alcun riferimento alla vignetta originale.

 

Fonte: Robot6

Nicholas Venè

Leggo, scrivo, gioco, guardo, commento. Osservo e prendo appunti, provando a fare cose.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.