A Roma è Zerocalcare-mania

DodiciIeri pomeriggio alle ore 17.30 è arrivato alla libreria Borri, presso la stazione ferroviaria di Roma Termini, Zerocalcare, come annunciato su questo sito in questa pagina. Un evento organizzato dall’editore Bao Publishing, l’unico a stampare i libri, perché così sono catalogati da Amazon e in libreria, dell’autore romano, per promuovere, come se ce ne fosse bisogno, l’ultima fatica di Michele: “Dodici: fuga da Rebibbia”.

Tutte le volte che Zerocalcare fa una sessione di dediche e firme la gente si precipita in massa arrivando ad aspettare ore e ore pur di incontrare il fenomeno editoriale, nato dal web, degli ultimi anni. Per darvi un’idea della gente che ieri sera era presente all’inizio dell’incontro vi proponiamo il video realizzato da Roberto Recchioni.

Noi, Marco e Nicholas, abbiamo incontrato personalmente Zerocalcare a Sarzana un anno fa quando è venuto a presentare “Un polpo alla gola“. Abbiamo trovato un ragazzo molto timido, forse non ancora abituato al grande pubblico, ma molto cordiale e disponibile. Vi proponiamo di seguito i disegni che ci ha personalmente dedicato.

Grazie Calcare, continua così.

Zerocalcare all’opera

I “disegnetti” che ci ha dedicato Zerocalcare

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.