L’Esistenza delle Formiche: vita a fumetti di Tiziano Terzani

terzani

Copertina del volume.

TERZANI SU CARTA- È un’uscita di questi giorni quella della BeccoGiallo su Tiziano Terzani (1938-2004), inviato in Asia per Der Spiegel, giornalista per Repubblica e Corriere della Sera, tra i più carismatici collaboratori della Olivetti: ma non solo. Terzani era un libero viaggiatore, un osservatore del mondo che ci circonda, e che ha ritratto in splendide fotografie. I suoi reportage sono tra i più profondi del nostro tempo, la sua penna tra le più poetiche, originali e libere.

Questo toccante volume, scritto e disegnato da una raffinata e suggestiva Silvia Rocchi, racconta di una vita che non sembrerebbe possibile racchiudere nelle meravigliose 128 pagine in cui ci viene proposta. Perché la vita di Terzani è tante vite in una sola, perché lui stesso, come diceva, “sono stato tante cose, ma alla fine non sono nessuno”.

Oltre alla ricchezza della storia, che promette di affascinare, è necessario spendere qualche parola sui disegni di Silvia Rocchi, una pittura policroma racchiusa in pagine dal formato medio-grande: un tratto evocativo, capace di farci vivere il momento narrato e di dare ancora più forza alle parole di Terzani, che sono frammenti del mondo e della vita interiore.

l-esistenza-delle-formiche-3

“Sai c’è una vecchia teoria che dice: se diventi esperto di formiche, arrivi a capire il mondo. È così. Il Vietnam, l’Indocina. E poi l’Asia in generale sono stati il mio giardino.”

Martina Moretti

Nata a Carrara, una città a metà tra i monti e il mare, coltiva la passione della lettura, fumetti e non, da quando era ancora un virgulto di ragazza. A fine novembre 2013 si infervora per l’idea dell’amico Nicholas Venè e si lascia trascinare dentro lo staff di C4Comic. In fondo, però, l'unica cosa importante da dire è: Cyclops was right! (cit.)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.