[Esclusiva & Concorso] C4 Chiacchiere con… Andreas Eriksson: Dylan Dog sbarca in Svezia, in palio il numero 1!

Dylan Dog - Vila i Frid“Forse non tutti sanno che…” È un modo decisamente smorto di aprire un articolo. Però, effettivamente, forse non tutti sanno che Dylan Dog è sbarcato in SveziaO meglio, come abbiamo già spiegato qua, è tornato in Svezia dopo l’esordio assoluto negli anni ’90. All’inizio del nuovo millennio le uscite si interrompono, Dylan si prende una pausa dalle proibitive temperature scandinave e i fan svedesi dell’indagatore dell’incubo rimangono con la sola possibilità di leggere gli albi che già hanno tra le mani.

Nel 2013 però ci pensa Andreas Eriksson a riaprire la porta che era stata chiusa: grazie alla sua Ades Media a inizio 2014 esce un albo storico, “Vila i Frid” (“Riposa in pace”, ndr), che sancisce il ritorno di Dylan Dog in Svezia in una nuova serie in formato 20×26 con una copertina disegnata da Jimmy Wallin, uno degli artisti svedesi più affermati in Svezia. Grazie ad Andreas possiamo mettere in palio l’albo su C4 Comic, ma andiamo a vedere che cosa ci ha detto l’editore svedese!

C4 Comic: Ciao Andreas, grazie per l’intervista. Quando hai deciso di riportare Dylan Dog in Svezia?
Andreas Eriksson: Nel marzo del 2013 contattai Panini e partirono le negoziazioni. Ho atteso che Dylan tornasse in Svezia per molti anni, ma ora ho deciso di prendere l’iniziativa e permettere questo ritorno in prima persona. Sono stato ispirato da altri editori svedesi emergenti, persone che, come me, hanno un lavoro e dedicano all’editoria fumettistica il loro tempo libero. Due esempi in merito sono Apart Förlag e Albumförlaget.
Queste persone mi hanno aiutato un sacco nei dettagli sul come pubblicare. Un altro fattore è stato che negli ultimi anni ho lavorato molto come freelance nel mercato fumettistico svedese, esperienza che mi ha consentito di mettere da parte un po’ di fondi da usare per questo progetto.

C4 Comic: Come hai scelto il formato e perché hai deciso di non riproporre sul mercato svedese il classico formato Bonelli?
Andreas Eriksson: Avrei dovuto vendere migliaia di copie per coprire i miei costi, che sono molti: traduzione e lettering, ad esempio, hanno i soliti costi indipendentemente dal formato. Semplicemente, in Svezia non c’è un tale mercato per i fumetti. Con un formato più grande posso giustificare un prezzo più alto e per avere degli utili non devo vendere migliaia di copie, ma soltanto centinaia. Il trend dilagante in Svezia al momento prevede fumetti ad alta qualità di stampa e di grande formato: la misura che scelgo è un fumetto svedese standard per quanto riguarda l’altezza, ma un pochino più larga. Questo perché Dylan ha un format più quadrato, con carta di alta qualità.

DylanDogA_rgb

C4 Comic: Vila i Frid è il numero 292 della serie italiana. Da ora in poi seguirai esattamente le pubblicazioni italiane o sceglierai le tue storie preferite?
Andreas Eriksson: Il prossimo volume sarà proprio Dylan Dog 293, ma è soltanto una coincidenza. Sceglierò le storie che più mi piacciono: la cosa più importante è che siano facili da comprendere per i nuovi lettori, anche se hanno una piccola conoscenza di Dylan Dog già da un po’. La programmazione, insomma, non sarà assolutamente prevedibile!

C4 Comic: Quanto è popolare Dylan in Svezia?
Andreas Eriksson: Dylan è un po’ un cult tra i fan dei fumetti horror che lo lessero tra il 1993 e il 2001. Sfortunatamente, però, non si tratta di molte persone. Stimerei che tra tutti gli acquirenti attuali siano soltanto metà quelli che conoscevano Dylan prima, mentre per l’altra metà Dylan è completamente sconosciuto. Soltanto gli affezionati del fumetto conoscono Dylan Dog: questo è anche uno dei motivi per cui ho usato nuove copertine per i miei libri. Questi artisti (Jimmy Wallin per il primo volume ed Elin Jonsson per il secondo) sono molto conosciuti tra i fan svedesi, molto più dello stesso personaggio o di Angelo Stano. Usare i loro disegni non è stato soltanto un’esperienza divertente, ma una mossa di marketing molto azzeccata dal momento che loro hanno il proprio gruppo di fan che ora ha sentito nominare Dylan per la prima volta. Non creerò nuove cover per ogni uscita, ma è stato un ottimo modo per ottenere l’attenzione nei primi libri.

C4 Comic: Pensi che pubblicherai altri fumetti italiani?
Mi piacerebbe moltissimo portare in Svezia altri fumetti italiani. Uno dei benefici di pubblicare fumetti italiani è che di solito non c’è una versione inglese disponibile: i fan svedesi sono bravi in inglese, quindi possono comprare le edizioni originali dei fumetti americani. Soltanto poche persone però conoscono l’italiano, quindi posso offrire qualcosa di nuovo per loro. Ho qualche idea, ma ci vorrà qualche anno affinché riesca a pubblicare ulteriori fumetti italiani. Dal momento che ora ho una buona relazione con Bonelli, è molto probabile che continui con i loro titoli: magari Tex, Julia o Martin Mystère.

[spoiler intro=”English version”]Dylan Dog, after the 90’s experience, has just arrived to Sweden once again thanks to the work of Andreas Eriksson and his Ades Media (adesmedia.se). In this January he brought into his country an important volume, which we really hope is going to be the first of many. The title is Vila i Frid with a cover by Jimmy Wallin.

You can find more information on the official site of the editor, who very kindly answered to all our questions.

Here’s what he told us!

C4 Comic: When did you decide to bring Dylan Dog back to Sweden after the first run and why did you take that decision?
Andreas Eriksson: In March 2013, I contacted Panini and started negotiations. I had been waiting for Dylan to come back in Sweden for several years, but now I decided to take things into my own hands. I was inspired by other, new Swedish comics publishers that like me are one-man hobby publishers who have full-time jobs but publish comics in their spare time. Some examples are Apart Förlag (www.apartforlag.se) and Albumförlaget (www.albumforlaget.se). These persons have helped me out a lot with practical details about publishing. Another factor was that in recent years I have done more and more freelance work in the comics business in Sweden, which gave me some spare money that I could use for this project.

C4 Comic: How did you choose the format and why did you decide not to propose in your marketplace the original one?
Andreas Eriksson: The classic Bonelli format costs about 3 Euro for buyers in Italy, and Swedish buyers would not be prepared to pay much more than that for a small “pocket sized” book in black/white. I would then have to sell several thousand copies to cover my costs (a lot of costs, like translation and lettering, are the same regardless of the book format), and there just isn’t that market for comics in Sweden. With a bigger format I can justify a higher price, and then I do not have to sell thousands of copies but instead just hundreds to cover my costs. Also, the current trend in Swedish comic albums is high quality print and big format. The size i chose is normal Swedish comic book height, but a little wider (because Dylan has a more “square” format), with 120 gram high quality paper.

C4 Comic: Vila i Frid is the 292nd volume published in Italy. From now on, will you follow the exact order of italian publications or you are going to pick your favourite stories?
Andreas Eriksson: The next volume will actually be DD 293, but that is just a coincidence! I will pick suitable stories from the whole range of available stories. Most important is that they are easy for new readers to understand, even if they have little knowledge of Dylan from before. So, the output will definetely NOT be predictable!

C4 Comic: How popular is Dylan Dog – the character, i mean – in Sweden?
Andreas Eriksson: He is a bit of a cult favorite amont horror comics fans who read Dylan in Swedish 1993-2001. But unfortunately, that is not a lot of people! I would estimate that of the buyers so far, about half knew of Dylan from before, and for the other half Dylan is completely unknown. Only dedicated comics fans know about Dylan, for the general public he is unheard of. The fact that Dylan is so unknown is also one of the reasons why I have used new, Swedish covers for my books. These artists (Jimmy Wallin for the first volume and Elin Jonsson for the second) are well-known among Swedish comics fans, much more so than Dylan Dog or Angelo Stano. Using their artwork has not only been a fun experience, but a very valuable marketing tool since they have their own group of fans that have now heard about Dylan for the first time. I will not create new Swedish covers for every Dylan book I publish though, but it has been a great way of getting attention for the first books.

C4 Comic: Are you planning to publish in your country any other italian work?
Andreas Eriksson: I would very much like to publish more Italian comics. One benefit with publishing Italian comics is that there is (usually) no English version available. Swedish comic fans are so good at English, that they can buy the original editions of American comics. But few people can understand Italian, so I can offer something new for them. Since I now have a good working relationship with Bonelli, it would be most likely that I first expand with one of their titles, possibly Tex, Julia, or Martin Mystère. I have some ideas, but that will take at least a few years before I can add more Italian comics to publish.

C4 Comic really thanks Andreas Eriksson and wishes him all the best![/spoiler]

C4 Comic ringrazia vivamente Andreas Eriksson, estremamente gentile e disponibile sia nel risponderci sia nel mettere a nostra disposizione una grande quantità di materiale. Ma non è finita qua! Andreas ha voluto salutare tutti i lettori di C4 Comic regalandoci un albo di Vila i Frid da mettere in palio per tutti i nostri fan: un pezzo da collezione rarissimo in Italia, venduto a 12.50€ + spese di spedizione, il primo numero del ritorno di Dylan in Svezia!
Per partecipare effettuate l’accesso tramite Facebook al box qua sotto, accumulate punti e aspettate l’estrazione!

a Rafflecopter giveaway

Per tutti coloro che non saranno abbastanza fortunati da vincere l’albo, tuttavia, rimane un’ulteriore possibilità per aggiudicarsi Vila i Frid: il volume si potrà infatti comprare scrivendo a italy@adesmedia.se fino ad esaurimento scorte!

Nicholas Venè

Leggo, scrivo, gioco, guardo, commento. Osservo e prendo appunti, provando a fare cose.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.