Art Spiegelman spettacolo Senza Parole

ART SPIEGELMAN WORDLESS – Sabato 25 Gennaio 2014 è andato in scena a Chicago lo spettacolo “Wordless!“.  I protagonisti sono stati il fumettista Art Spiegelman e il sestetto Jazz del compositore Phillip Johnston.

I due mischiando musica ed immagini hanno cercato di ridare vita a cinque opere di altrettanti grandi artisti:  Frans Masereel, Lynd Ward, Milt Gross, Otto Nuckel e Si Lewen. Tutti autori degli anni ’20/’30/’40 che, grazie al percorso di riscoperta di Spiegelman, si sposano bene con l’atmosfera e il tono Jazz dell’orchestrina di Johnston.

Un modo originale e maturo di riscoprire alcune opere finite negli archivi della Library of America, che può servire a tutti, anche agli autori stessi per trarre nuove idee ed ispirazioni; una cosa nuova per alcuni ma non per lo stesso Spiegelman che negli anni ’90 aveva già messo su uno spettacolo musicale dal titolo “Draw to Death: A Opera Three-Panel“, nel quale parlava dell’ascesa e del declino del fumetto americano.

Con Wordless! Spiegelman, torna a mischiare  cultura alta e bassa, cercando di intrecciare i due movimenti in una sorta di spirale.

Fonte: ChicagoArts

Alessandro Di Giulio

Il mondo del fumetto l'ho sempre amato da quando mia madre mi portò al primo Lucca Comics della mia vita, penso che ora si odi per questo; da allora li compro li leggo e li colleziono e non me ne sono mai pentito. Ho 31 anni mille passioni e una vita sola per poterle coltivare; questo è il cruccio di molti di noi. Cosa c'è di meglio allora di scrivere di una di queste grandi passioni?..

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.