Finisce un’era: Ah! My Goddess termina le pubblicazioni dopo 25 anni

Oh_mia_dea_BelldandyMANGA – STAR COMICS – OH! MIA DEA – Se è vero che tutte le storie belle hanno una fine, anche quella di Bellandy e Keiichi non poteva fare eccezione. Il manga che in Italia è pubblicato da tempo immemore, tanto che le prime immagini risalgono alle pagine dell’ahimè defunto Kappa Magazine, ed i suoi fan realmente innumerevoli.

LA FINE – Dopo anni ed anni di avventure, pianti e risate ,  il 25 Aprile prossimo venturo le pagine di  Kodansha’s Monthly Afternoon, vedranno il termine (definitivo?) della storia e, a detta dell’editore “un annuncio molto importante”. Tutti i fan in subbuglio : essere più tristi per la fine delle pubblicazioni o più impazienti per la imminente rivelazione? Ai nerd posteri l’ardua sentenza, e considerato che mancano 5 giorni alla pubblicazione, nemmeno tanto posteri.

LA STORIA E LA DIFFUSIONE – Il manga ha ispirato un numero incredibile  di adattamenti e merchandising , tanto che anche chi non ha mai letto il manga in vita sua, quasi certamente si è “scontrato”  con i personaggi di Kosuke Fujishima. Infatti che sia la prima serie animata, risalente al 1985, o la seconda del 2005, o la serie superdeformed, o il libro di racconti…insomma praticamente un fumetto stalker. Roba da denuncia. Oh mia dea - urd

La CURIOSITA’ – Intanto i collezionisti fremono certo quanto gli appassionati. Il numero 48 uscirà in due versioni, una basic ed una specialissima al costo di 5.000 Yen (circa 50 dollari) che includerà  un booklet a colori con un’intervista a Fujishima che parlerà di 25 anni di ricordi e un set  con 12 riproduzioni artistiche inedite.  Vedremo che cosa succederà con la pubblicazione italiana ma per ora  non ci resta che aspettare.

Fonte : Japanator

Andrea Cattani

Figlio degli anni '80 (insomma...metà anni 70...), attendo l'arrivo di Daltaniuos per finalmente fuggire da questo pianeta, a mio parere, dominato da mostri. Ecco

1 Risposta

  1. 12 aprile 2014

    […] storie , il disegno sarà affidato a Hirokazu Ochiai  (già autore di Happy Project). Come dite? Oh! Mia dea finisce le pubblicazioni e casualmente comincia questa cosa? Che brutte persone che […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.