Dylan Dog: da giugno Bonelli aumenta il prezzo

INDAGATORE INCUBO SERGIO EDITORE – Sulla pagina Facebook ufficiale dell’Indagatore dell’Incubo è stata pubblicata la copertina dell’albo di giugno. Si tratta del numero 334 della serie intitolato “La Paga dell’Inferno“.

Dylan Dog 334

Come si può notare, la prima cosa che salta all’occhio è il bollino del prezzo. Si passa dai 2,90 € a 3,20 € per ogni volume. Ovviamente sul web sono subito arrivate critiche e polemiche per la casa editrice milanese di via Buonarroti.

Roberto Recchioni, il curatore di Dylan Dog, ha risposto così a tutti i fan:

Per chiarire (e questo sarà l’unico intervento che faremo su questa pagina riguardo ai prezzi perché non vogliamo fare polemica con voi): un albo di Dylan Dog è composto da 94 pagine di fumetto. In USA, un albo di 20 pagine (a colori, è vero) e venduto a quasi 4 dollari. In Francia, un albo di 48 pagine (di grande formato, a colori, su carta lucida e cartonato) è venduto a 14-16 euro. Se non vi interessano i paragoni con gli altri mercati, parliamo dei costi di produzione vivi (sceneggiatura, disegno, lettering, cura redazionale, ESCLUSA la stampa): per realizzare UNA singola pagina di Dylan Dog ci vogliono COME MINIMO 350 euro. Parliamo di tempi: per realizzare un albo ci vogliono COME MINIMO 10 mesi. A fronte di tutto questo, il prezzo di vendita degli albi Bonelli (ma dell’editoria a fumetti da edicola italiana in genere) è assolutamente basso. Aggiungiamo: sono anni che non c’erano aumenti. Aggiungiamo ancora: con 3 euro e venti ci pagate UNA colazione in un bar di Roma (caffè, succo, cornetto, per essere precisi). Insomma, certi commenti ci sembrano un poco ingiusti.

Cosa ne pensate?

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. gabriele ha detto:

    Trovo assurdo pagare 3 euro e venti per un fumetto di una collezione che con l’andare avanti degli anni sta sfornando albi sempre più mediocri (escludo quest’ultimo che trovo più che sufficente).Quando ho iniziato a leggere dylan dog,oltre 20 anni fa,ricordo benissimo che il prezzo corrispondeva a neanche due euro,adesso invece è raddoppiato.Non lo trovo giusto nei confronti di noi appassionati. A questo punto continuerò la mia collezzione andando nei mercatini dell’usato e spendendo un euro (se non 50 centesimi) per dylan dog di altri tempi ma sicuramente più belli di certe commercialate moderne..

  1. 24 febbraio 2016

    […] da qualche parte dobbiamo partire. Diamo per buono quando leggiamo su c4comic.it in una intervista a Roberto Recchioni, il curatore di Dylan Dog, che risponde così a tutti i […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.