[Esclusiva] Una sbirciatina da BAO

3BAO PUBLISHING SEDE – Un palazzo elegante nel centro di Milano, scale sontuose e una porta a vetri con impresso il logo del bulldog francese bianco e nero che lascia intravedere una scaffalatura ricolma di alcuni dei volumi della casa editrice.

La redazione di BAO Publishing è come un negozio di caramelle per un bambino: colorato, accogliente, pieno di tentazioni, fa venir voglia di piantare una tendina e rimanere a vivere lì. Che lo staff fosse alla mano e amichevole avevamo avuto modo di riscontrarlo già alla BAOtique, ciò nonostante non smette di stupire. Come non smette di essere ammirevole la passione che si respira per il lavoro svolto, per ogni singolo titolo che viene e verrà pubblicato. La cura che si trova nelle edizioni colpisce anche sentendoli parlare, osservando le prove di calligrafia, ascoltando gli aneddoti, e analizzando le pareti. Diverse versioni di Cliff, disegni dalle firme più disparate capaci di far saltare un battito anche al cuore più temerario, e fumetti: fumetti a non finire. Fumetti già usciti, edizioni rare, anteprime di ciò che si potrà acquistare solo prossimamente. Chicca su tutte: la preview del video sul temporary store fatto dalle talentuose Franzi Gastoldi e Noemi Iaia.

Se non state nella pelle all’idea di vederlo, fate bene, è favoloso! Non temete, basta arrivare alla fine dell’articolo.

2

Anche questa volta però, come fu per la visita da Bonelli, la sbirciatina sarà caratterizzata soprattutto dalle foto che abbiamo scattato al suo interno. Bando alle ciance.

Enjoy!

L'ingresso al paese dei balocchi.

L’ingresso al paese dei balocchi.

Con una bustina così non si può prendere il caffè amaro.

Con una bustina così non si può prendere il caffè amaro.

L'ufficio di Michele Foschini, Caterina Marietti e Leonardo Favia.

L’ufficio di Michele Foschini, Caterina Marietti e Leonardo Favia.

Alcuni Cliff.

Alcuni Cliff.

La scrivania e Michele e il mantra dei disegni dietro di lui: "Proteggi ciò che ami (Dustin Nguyen). Impara a essere molto veloce (Karl Kerschl). All'occorrenza diventa invisibile (Phil Noto). Non stare alla scrivania disarmato(Cliff Chiang)."

La scrivania e Michele e il mantra dei disegni dietro di lui: “Proteggi ciò che ami (Dustin Nguyen). Impara a essere molto veloce (Karl Kerschl). All’occorrenza diventa invisibile (Phil Noto). Non stare alla scrivania disarmato(Cliff Chiang).”

Altri Cliff.

Altri Cliff.

Caterina al lavoro, e la scrivania di Leonardo (lui non c'era ma l'abbiamo pensato).

Caterina al lavoro, e la scrivania di Leonardo (lui non c’era ma l’abbiamo pensato).

Sempre più Cliff.

Sempre più Cliff.

Andrea Petronio e la sua postazione.

Lorenzo Bolzoni (mentre viene stressato con le mie curiosità sui pennini che utilizza per la calligrafia).

La scrivania di Lorenzo.

10550894_10204488634118805_7167612108862982640_n

La sala riunioni.

10463925_10204488619198432_2636890982154007391_n

Alcuni balocchi…

10402707_10204488629758696_8010799129888960823_n

… e che balocchi!

10527569_10204488620398462_685381977578913895_n

Gran Guinigi 2012 come Miglior storia breve alla “Profezia dell’armadillo”. Serve che nomini l’autore?

10511172_10204488623718545_2103724564775658345_n

… se aveste avuto dubbi…

10303790_10204488641838998_5192014026167514051_n

Le “sciccherie”.

10492470_10204488620958476_7649816463429018117_n

Riconoscete il disegnatore?

10502082_10204488635518840_8840278863141910419_n

Alcuni dei disegni alle pareti.

10518711_10204488617678394_1078942191912452865_n

Più disegni.

10553464_10204488618398412_1081614822953929644_n

Disegni everywhere!

Un sentito grazie dunque a Caterina e Michele che hanno permesso quest’incursione, e al resto della redazione gentile e disponibilissima (ci rammaricchiamo soltanto di non aver immortalato Daniela Mazza al lavoro con la sua invidiabile collezione di minipony. Vorrà dire che dovremo tornare, prima o poi, e porre rimedio).

Intanto godetevi il video sulla BAOtique…

… e per chi non ne avesse abbastanza, nel blog I tipi di Bao l’atmosfera di redazione e del lavoro dietro le quinte si respira spesso e volentieri. Seguitelo!

 

Martina Moretti

Nata a Carrara, una città a metà tra i monti e il mare, coltiva la passione della lettura, fumetti e non, da quando era ancora un virgulto di ragazza. A fine novembre 2013 si infervora per l’idea dell’amico Nicholas Venè e si lascia trascinare dentro lo staff di C4Comic. In fondo, però, l'unica cosa importante da dire è: Cyclops was right! (cit.)

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Anonimo ha detto:

    Bustina di zucchero di ZeroCalcare *_*!

  1. 14 ottobre 2014

    […] ragazzi della redazione BAO (conosciuti durante l’incursione nella loro sede che potete rivedere qui), e un po’ mi imbarazzo quando mi impongo di andare a salutare Franco Busatta, intravisto plurime […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.