Copyright: il Giappone dice basta alla pirateria

ANIME MANGA – Ad agosto il Governo Giapponese, con la cooperazione di 15 delle maggiori compagnie che producono manga e anime, si muoverà contro i 580 portali stranierei, molti dei quali cinesi, che pubblicano illegalmente materiale su internet.

Questi siti, che presto sanno chiusi, portano al Giappone una perdita di 560 miliardi di Yen violando le leggi sul copyright. A breve verrà lanciato un sito in cui i fan avranno legalmente a disposizione circa 250 titoli, inclusi i più recenti, al costo alcune centinaia di yen.

Fonte: Crunchyroll

Beatrice Spezzacatena

Sono una studentessa di giurisprudenza che ama il giornalismo e i fumetti. Ho iniziato da piccola con Topolino, ho divorato tutte le altre uscite della Disney (Da Monster Allergy a X Mickey) e non mi sono più fermata. La curiosità è un mio brutto vizio.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.