Bao Publishing: incontro con Luke Pearson e Fumio Obata

LIBRERIA OPEN MILANO SI DÀ IL CASO CHE HILDA E LA PARATA DEI PENNUTICOVER SI Dà IL CASO CHE webLa bravura dell’attuale generazione di autori del fumetto inglese, se non fosse palese, viene urlata a gran voce da BAO Publishing che parla di una sua seconda vita, dagli stili e dalle trame sfaccettate e sempre diverse. La casa editrice milanese ha anche abituato il suo pubblico di fedeli lettori a eventi imperdibili, e quello di venerdì 26 settembre si annovera facilmente tra questi.

Presso la libreria Open di Milano, viale Montenero 6, dalle h19 si potranno incontrare Fumio Obata e il suo “Si dà il caso che” (l’autore nippo-britannico presenzierà al TCBF e a Lucca Comics & Games. Qui una retrospettiva sull’autore.) e Luke Pearson con la sua “Hilda e la parata dei pennuti” (terzo capitolo della saga della bambina dai capelli blu). cover_Hilda_e_il_troll_Luke_Pearson

Entrambi i volumi in anteprima.

Entrambi gli autori pronti a scambiare qualche chiacchiera seguita da una sessione di dediche.

Pensate sia il caso di perdere questa ghiotta occasione?

Luke Pearson (classe 1987) è considerato uno degli autori più interessanti della nuova scena del fumetto anglosassone grazie al suo irresistibile stile pop. Dopo essersi fatto le ossa nell’underground, Pearson ha dato vita a Hilda, una ragazzina dai capelli capelli blu e dalle gambe a stecco, che è presto diventata amatissima tra i lettori di tutto il mondo. Collabora come illustratore e copertinista con le maggiori testate internazionali come The New Yorker e il New York Times.

Fumio Obata nato a Tokyo e ben presto trasferitosi a Londra, è un autore sensibile e attento ai numerosi stimoli provenienti da culture diverse. Dopo aver conseguito il Master in Comunicazione e Design presso il Royal College of Art di Londra, si dedica all’animazione e al disegno. Tra il 2003 e il 2008 collabora con il gruppo musicale dei Duran Duran, per i quali crea un anime che viene proiettato durante il tour della reunion della band. Dopo altre incursioni nel mondo degli anime, si dedica ai fumetti e all’illustrazione. Collabora con la rivista Internazionale, per la quale scrive storie di graphic journalism. Nel 2014 pubblica Si dà il caso che, delicato graphic novel edito in Italia da BAO Publishing.

E per gli svampiti è stato creato anche l’evento facebook qui.

Martina Moretti

Nata a Carrara, una città a metà tra i monti e il mare, coltiva la passione della lettura, fumetti e non, da quando era ancora un virgulto di ragazza. A fine novembre 2013 si infervora per l’idea dell’amico Nicholas Venè e si lascia trascinare dentro lo staff di C4Comic. In fondo, però, l'unica cosa importante da dire è: Cyclops was right! (cit.)

Potrebbero interessarti anche...

1 Risposta

  1. 8 febbraio 2017

    […] di Saga, ma in compenso ci sarà il nuovo Mistery Society disegnato dalla stessa Fiona Staples. Fumio Obata con Si dà il caso che, Cameron Stewart per Sin Titulo, Zerocalcare per Dimentica il mio nome, […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.