[Lucca Comics & Games 2014] Manuale di Sopravvivenza #4

4

MANUALE DI SOPRAVVIVENZA A LUCCA COMICS & GAMES – EPISODIO #4

Andiamo avanti nel nostro percorso di preparazione per vivere al meglio Lucca Comics & Games 2014, dopo aver analizzato nell’episodio 3 il meteo e gli accessori utili, oggi analizzeremo due aspetti fondamentali.

OBIETTIVI

kill billDefinire esattamente gli interessi di punta ai quali dedicare tutta l’energia della ricerca è un punto fondamentale, tra questi dettagli si annida il demone della confusione, quello che non vi farà ricordare se un albo lo avete già comprato o se è solo immaginazione, suderete freddo, con il vostro fumetto in mano, tremerete indecisi su da farsi, per poi immancabilmente compiere il gesto sbagliato. Quindi per evitare maledetti dubbi amletici il solo rimedio è quello di giungere al fine preparati come bravi scolaretti pronti e freschi all’interrogazione. Guardate la vostra camera, scorrete lo sguardo tra le librerie, allungate le mani per bene tra i volumi e iniziate ad appuntare, alla maniera del più pignolo miniaturista benedettino, ogni fumetto che manca tra le vostre collezioni, riempite quegli spazi che suonano come note stonate. shelf1Munitevi di fogli, block notes, cellulari, tablet, scrivetevi sulle braccia, tatuatevi addosso, ma non partite da casa senza una lista, un’idea, uno spunto, sprovvisti della quale sarete sopraffatti senza pietà alcuna. Stabilite in seguito delle priorità, cosa cercate da più tempo, cosa non vi lascia dormire la notte con tranquillità, cosa sussurra alla vostra coscienza di scafato collezionista. Se una lista l’avete già redatta, vi ricordo si aggiornarla con dedizione e costanza, impilare due fumetti identici nella libreria è un’operazione che disturba a livelli profondo.

COSE DA NON PERDERE

palcoMunitevi di guida e programmi degli eventi. Seguite e scegliete secondo il proprio gusto e ponete degli appuntamenti inderogabili. A grandi linee iniziate a distribuire gli interessi, quindi se amate il mondo del sol levante con tutti gli annessi e i connessi non potrete mancare il nuovo padiglione del Japan Palace, che si è spostato, trovando un nuovissimo sito localizzato presso l’area dell’ex caserma Mazzini, e presso la piazza di fronte alla chiesa di S. Francesco. Inoltre troverete altro materiale presso gli stand di piazza S. Martino e Corso Garibaldi. Gli amanti del genere antiquariato/vintage dovranno correre in Corso Garibaldi. Lucca_Comics_2009_-_04Per gli appassionati delle novità, quindi in cerca delle case editrici non c’è che muoversi in direzione Piazza Grande o Piazza S. Martino. Per gli spericolati desiderosi di scoprire i nuovi talenti del panorama italiano e internazionale c’è la Self Area di Piazza S.Romano, spazio dedicato agli autori indipendenti in cerca di visibilità e di riscontro, ottimo banco per potersi avvicinare a ragazzi di talento non ancora imbrigliati nel sistema a catena di montaggio. Per i finissimi intenditori di tavole e disegni originali non resta che fare visita ai padiglioni di piazza del Giglio e piazza S. Giovanni. I sostenitori di card, giochi di carte, giochi in scatola, videogames, retrogames, magia, fantasy, e Dio solo sa cosa ancora, precipitatevi a rotta di collo verso l’immensità della tensostruttura presso l’ex campo Balilla, appena fuori gli spalti delle mura. Stand-al-Japan-Palace-copyright-MTtiger-654x404Amanti del cinema c’è posto pure per voi… piazza S. Michele e la loggia di Palazzo Pretorio saranno allestite con tutte le ultime novità in fatto di film, senza considerare gli eventi e i cinema gratuiti a disposizione. Le mura urbane sono a corredo per le migliaia di persone vogliano in qualche modo partecipare alla festa, nonché a servizio dei concerti musicali e delle sfilate dei cosplayers. Tutto il resto della città è lo scenario ideale per vivere un sogno ad occhi aperti.

Non perdetevi il prossimo episodio di mercoledì 22 in cui vi parleremo di Cibo, Bevande e cose da fare in orario extra fiera.

Link utili: ecco il link alle mappe ufficiali.

 

Riccardo Lucchesi

Tutto ha avuto inizio un giorno del 1988; ho comprato il numero 18 di Dylan Dog, Cagliostro! e non ho più smesso. Dylan ancora si trascina stanca, ma nel frattempo mi sono lasciato prendere la mano e ho invaso casa/e, non solo di fumetti ma ci ho messo un po' di sogni, di ricordi, di momenti, insomma ho misurato la mia vita tra pubblicazioni settimanali e mensili. E ora sono qua a scriverne per ricordarmi che ho fatto semplicemente la cosa giusta

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. 19 ottobre 2014

    […] Domenica 19 ottobre: Obiettivi – Cose da non perdere […]

  2. 22 ottobre 2014

    […] nostro Manuale di Sopravvivenza a Lucca Comics & Games, domenica nell’episodio #4  vi abbiamo parlato della lista Obbiettivi e delle cose da non perdere. Oggi invece ci concentriamo […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.