Patagonia: Incontro con Pasquale Frisenda

La copertina dell'edizione regular, realizzata da Pasquale Frisenda.

La copertina dell’edizione regular, realizzata da Pasquale Frisenda.

PATAGONIA FRISENDA BAO PUBLISHING – Chiudiamo la settimana in bellezza, l’ultima prima di Lucca Comics & Games 2014, con l’incontro con Pasquale Frisenda da Alastor Fumetti a Milano, dove BAO Publishing ha presentato ieri in anteprima nazionale l’edizione deluxe di Patagonia. L’albo, pubblicato originariamente da Sergio Bonelli Editore nel formato “Texone”, porta la firma ai testi di Mauro Boselli e alle matite di Pasquale Frisenda. Al momento dell’uscita nelle edicole, nel 2009, mise subito d’accordo critica e pubblico entrando immediatamente nell’olimpo delle storie immortali del ranger. BAO Publishing, in accordo con SBE, ha deciso di riproporre Patagonia in un volume deluxe, ricco di materiali inediti ed extra che faranno la gioia dei fan e di tutti coloro che amano l’ottimo fumetto d’autore.

Torniamo a noi. Il fantasma dello sciopero dei treni e delle metropolitane incombe ma la missione è prioritaria, si deve raggiungere la fumetteria ad ogni costo. Esco di casa con il dovuto anticipo, pronto per l’apocalisse cittadina, scendo alla stazione della metropolitana e scopro sbigottito e meravigliato, che i treni passano senza nessun problema. Ringrazio mentalmente Aquila della Notte (il nome navajo di Tex – ndr) per avermi fatto incontrare il favore degli dei e mi godo il viaggio.

Patagonia sketch

Dalla pagina Facebook di BAO Publishing: l’enorme quantità di materiale inedito che Frisenda ha messo a disposizione per la realizzazione del volume.

Scendendo alla fermata mi imbatto in Michele Foschini, con cui percorro l’ultimo tratto di strada e con il quale è sempre davvero un piacere scambiare quattro chiacchiere. Una volta giunti in fumetteria faccio la conoscenza di Pasquale Frisenda. Un artista di una gentilezza, tranquillità e disponibilità uniche. Mentre viene approntato il tavolo dove sarà possibile farsi fare sketch e dediche, tocco con mano il volume, ne sfoglio le pagine, mi immergo nelle splendide tavole di Frisenda e nella lunga gallery di contenuti extra (schizzi di prova, estratti dalla sceneggiatura originale, dietro le quinte e molto altro ancora). Chiacchierando con Pasquale vengo a conoscenza del lungo impegno dietro la realizzazione della storia, che ha richiesto tre anni di duro lavoro e di documentazione prima di vedere la luce. Il frutto di questo lavoro è un enorme faldone pieno di studi e di tavole, che è stato messo completamente a disposizione della redazione BAO per l’uscita del volume.

Frisenda - dediche

Pasquale Frisenda all’opera. Le dediche che l’autore ha realizzato per i presenti sono dei veri e propri capolavori in miniatura.

Il tempo è tiranno e per Pasquale è giunta l’ora di iniziare a fare le “dediche” alle copie del libro. Il virgolettato è d’obbligo perché l’artista realizza dei veri e propri dipintiacquerelli e disegni che lasciano a bocca aperta.

La copertina dell'edizione variant, realizzata da Giuseppe Palumbo.

La copertina dell’edizione variant, realizzata da Giuseppe Palumbo.

Mentre sono in fila per avere la dedica i ragazzi di Alastor offrono un aperitivo per allietare l’attesa e subito si inizia a chiacchierare piacevolmente con i presenti, con i ragazzi della redazione BAO e con l’autore. L’atmosfera è davvero allegra, informale. L’ideale per fare pace con le fatiche della settimana lavorativa e chiudere in relax.

Anche per questa volta è tutto, colgo l’occasione per annunciare che presto Pasquale Frisenda sarà ospite su queste pagine per un’intervista esclusiva. I ringraziamenti sono d’obbligo per BAO Publishing e Alastor, per aver organizzato una serata davvero speciale. Alla prossima!

Marcello Bertonazzi

Newser e recensore milanese. Ha passato due terzi della sua esistenza a drogarsi di fumetti, libri e a collezionare dischi. Entra ed esce in continuazione dal tunnel delle serie tv. Pare purtroppo non ci sia più niente da fare. Felicemente irrecuperabile.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.