Tiziano Sclavi nella Hall of Fame di Lucca Comics & Games

28_35_are_f1_784_a

A partire dal 2014, per gli anni a seguire, Lucca si trasformerà in una vera e propria Hollywood del fumetto italiano ed internazionale.

Le firme verranno impresse, come vuole la tradizione hollywoodiana, su lastre di cemento ed infine posizionate su una via della città rinominata per l’occasione via dei comics. Tra gli autori più di spicco che hanno aderito alla nuova iniziativa partorita dalle menti di Chiara & Paolo Sebastiani (Sebastiani & Sebastiani S.a.s.) c’è il papà dell’indagatore dell’incubo: Tiziano Sclavi.

L’autore di Broni, dopo aver impresso il suo Dylan Dog sui cuori di migliaia di lettori, è stato invitato ad imprimere sul cemento e nella storia della rassegna lucchese la propria impronta. Sul sito della SBE è stato reso visibile  il video della cerimonia per la lastra da destinare alla Walk of Fame.

Oltre a Tiziano Sclavi hanno avuto l’onore di lasciare il segno sulla via di Lucca anche Ciruelo, Gipi, Masakazu Katsura, Leo Ortolani, Silver, Robert Crumb  e Gilbert Shelton. Complimenti dunque a tutti i nomi impressi per la via di Lucca da parte della redazione di C4comic e ci auguriamo che questo ennesimo riconoscimento possa aiutare a rimettere la penna in mano a Tiziano Sclavi.

Jacopo Cerretti

Classe '90, cresciuto a pane (tanto) e comics con approccio disinteressato, negli ultimi 3 anni ho sviluppato un vero e proprio amore per il fumetto grazie in primis all'indagatore dell'incubo, i colleghi di casa Bonelli e alle poesie grafiche di Gipi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.