Zerocalcare: a breve “storiona” su Kobane

Zerocalcare ha annunciato sul blog che è appena tornato dal confine turco-siriano insieme alla Staffetta Romana per Kobane (sulla loro pagina Facebook potete informarvi su chi sono e cosa fanno) e che prima di Natale sarà pronto un reportage a fumetti (o meglio, una “storiona”) ispirata a questa sua esperienza.

La presenza di Zerocalcare a Kobane era già stata segnalata da un video trasmesso durante Gazebo di Lunedì in cui il fumettista era impegnato a disegnare per alcuni bambini curdi che vivono in un campo profughi. Nel video, inoltre, alcuni attivisti e alcuni abitanti di Kobane raccontano la loro esperienza.

La Staffetta Romana per Kobane è composta da attivisti di diversi centri sociali romani che si sono recati nella zona colpita dagli attacchi dell’Isis per testimoniare le sofferenze inferte alla popolazione e per dare il proprio aiuto e sostegno. Alcune loro testimonianze sono state pubblicate sulle pagine del quotidiano Il Manifesto.

Alcuni attivisti della Staffetta Romana per Koban

Annalisa Lembo

Newser in prova

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. 5 dicembre 2014

    […] ha voluto chiedere, come prima domanda, un commento all’esperienza vissuta da Zerocalcare a Kobane, cittadina al confine Turco-Siriano. Nonostante la sua nota avversione all’allontanarsi da […]

  2. 14 gennaio 2015

    […] ha colpito parecchio l’artista romano che, una volta torna nella sua amata Rebibbia, ha annunciato di volerne parlare in un reportage (o per meglio dire in una […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.