C4 Compleanno 2014: in palio il quarto disegno!

Un anno di C4 Comic… Senza S in fondo, però.

Qualsiasi anniversario ti mette di fronte in modo spietato al tempo che è trascorso. Che sia stato produttivo o terrificante, è il momento dove si traccia la riga prima del conto, dove le somme che si voglia o no devono tornare.Happy Birthday
Passa veloce, un anno. Me lo ripeto da troppo tempo, ma quello che credo è che proprio il tempo brucia prima se la luce è alimentata da sincero divertimento. Quindi eccomi qui con l’entusiasmo del primo giorno, quando timidamente presi contatto via mail con un perfetto sconosciuto di nome Nicholas; mentre ci scrivevamo come amici di penna del secolo scorso, la molla da parte mia era già scattata, vedevo le fondamenta di un’architettura che ancora non aveva note di rilievo né disegni precisi, ma sostenuta dall’arroganza naturale di chi guarda il cielo e ci si immagina ogni giorno più vicino. Siamo quindi partiti.
Se scrivere per me non è mai stato né faticoso né gravoso, figurarsi farlo per parlare di fumetti, non fosse altro che imparare a formattare il testo, vero ostacolo tra me e questo nuovo mondo informatico che muta alla rapidità di un’alba in alta montagna. Coi giorni ho conosciuto altri ragazzi, in quella che di lì a poco abbiamo imparato a chiamare redazione; che lo crediate o no tra le assi del dietro le quinte c’è un grande lavoro, tanta pazienza, qualche vaff… e decisamente moltissima dedizione al mondo del fumetto. La distanza con i collaboratori è variabile, anche se i mezzi moderni ti fanno sentire il fiato sul collo continuamente, nel senso buono; quindi di persona è difficile riuscire a combinare riunioni o incontri , anche solo per scambiarsi opinioni e provare a guardare avanti.

Non conosco tutti i componenti della missione, fortunatamente suddivisa tra recensori e newser, ma devo dire che l’aria è quella buona dei salotti frizzanti, spogli di inutili sovrastrutture e anestetizzati dalla giusta dose di umiltà. Qui tutti imparano da tutti e ognuno fa al meglio quello che conosce più approfonditamente. Se dovessi presentarvi i miei più vicini collaboratori lo farei annunciandovi quelli che sono i personaggi dei fumetti che più gli assomigliano (almeno secondo il mio personale modo di vedere).

Il Numero Uno e Bertrando

Il Numero Uno e Bertrando

Nicholas Venè: Animatore del gruppo, si entusiasma subito per tutto, umile abbastanza per delegare, all’esuberanza delle idee e proposte, capi banda improbabili e affezionatissimi accoliti. Ancor giovane d’età ma di ideali solidi e antichi come il lavoro e l’importanza di essere un gruppo coeso. Caratterialmente assomiglia al Numero Uno di Alan Ford, fisicamente a Bertrando, il fromboliere della compagnia della forca di Magnus.

Martin Mystere

Nick Carter… E Martin Mystere!

Marco Rubertelli: Ben più contenuto e pacato, caratteristiche necessarie al buon funzionamento del meccanismo generale. Di poche parole, misurate, pesate per bene, ma ho come il timore che se gli si apre la valvola allora sono problemi. Riccioluto e comunque corredato da un garbato sorriso, assomiglia di carattere Nick Carter del compianto Bonvi, ma fisicamente al BVZM alias Martin Mystere.

Ed ecco Mafalda...

Ed ecco Mafalda…

Martina Moretti: piccina d’età e agguerrita come un mastino napoletano al quale hanno tolto la merenda. Fa il lavoro sporco per tutti e ne esce candida come una meringa apparecchiata su un vassoio di fragole. Logorroica fino allo sfinimento, tenerle testa è un punto d’onore: dimostratele di essere all’altezza e vi innalzerà sugli scudi. Capace, tenace, agguerrita, una vera erinni, non scordatevi mai, neppure per sbaglio, un’H: potrebbe segnare la fine della vostra carriera. Senza dubbio riveste il ruolo di Mafalda di Quino.

Lupo Alberto e Giumbolo!

Lupo Alberto e Giumbolo!

Andrea Cattani: si dà da fare come se lavorasse sul serio. Pigro nella vita normale, si rigenera dalla torre del capo dei newsers, dalla quale scocca frecce, bombe a mano e sentenze. Imparerà col tempo ad affinare le tecniche e magari se seguirà qualche buon consiglio potrà far leggere pure qualche buon fumetto alla discendenza. Caratterialmente potrebbe avvicinarsi ad Alberto, il lupastro di Silver (anche se è meno simpatico), mentre fisicamente c’è solo da scegliere tra Giumbolo, Cattivik e Ciccio di Nonna Papera.

Paperino...

Paperino… Ed Andy Capp

Alessandro Di Giulio: abbracciato il progetto con grande convinzione esce dalla scia guadagnandosi un posto di riguardo. Deve ancora leggerne di fumetti e interrogarsi su molti aspetti, ma la voglia è ai massimi livelli, per adesso anche se la strada è colma di insidie ha il buon senso di adattarsi al ruolo di spugna, al fine di riuscire a spuntarla con argomentazioni tutte sue, suggellate da vere e proprie considerazioni da esperto. Caratterialmente è Paperino, fisicamente tende ad essere Andy Capp di Reg Smithe.

Ora, però, è davvero arrivato il momento di tentare di aggiudicarvi il disegno che vi ha regalato il gentilissimo Checco Frongia in occasione del compleanno di C4 Comic… E di ricordarvi che siete ancora in tempo per partecipare alle estrazioni dei disegni di Luca Usai (qua), Pierpaolo Putignano (qua) e Sergio Gerasi (qua)!

Il disegno realizzato da Checco Frongia in esclusiva per C4 Comic. Partecipa al concorso per provare a vincerlo.

a Rafflecopter giveaway

Riccardo Lucchesi

Tutto ha avuto inizio un giorno del 1988; ho comprato il numero 18 di Dylan Dog, Cagliostro! e non ho più smesso. Dylan ancora si trascina stanca, ma nel frattempo mi sono lasciato prendere la mano e ho invaso casa/e, non solo di fumetti ma ci ho messo un po' di sogni, di ricordi, di momenti, insomma ho misurato la mia vita tra pubblicazioni settimanali e mensili. E ora sono qua a scriverne per ricordarmi che ho fatto semplicemente la cosa giusta

Potrebbero interessarti anche...

1 Risposta

  1. 18 gennaio 2015

    […] autore per Kleiner Flug di “Giotto“, che ci ha dedicato uno sketch a tema per il nostro compleanno. Partecipare ai nostri concorsi è semplice: basta fare un like sulla nostra pagina […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.