C4 Comic Meets the Web: Aspettando… DAW

Ormai dovreste aver già segnato sul vostro calendario le date del 6 e 7 giugno prossimi, giorni in cui si terrà il C4 Comic Meets the Web, manifestazione che vi e ci darà l’opportunità di conoscere meglio disegnatori, sceneggiatori, collettivi di artisti, blogger, youtuber. Il primo incontro in Italia completamente dedicato al rapporto tra fumetto e Web.

A-come-Ignoranza-daw-panini-1Oggi abbiamo il piacere di presentarvi uno di questi autori, Davide Berardi, in arte Daw, fumettista che ha iniziato la sua carriera grazie al suo blog.  Sono infatti le sue vignette pubblicate su internet a fargli riscuotere l’iniziale successo che ha dato il via alla sua carriera, avviatasi con l’esordio per ProGlo Edizioni con il fumetto “A” come ignoranza. Daw ha poi continuato a disegnare le sue vignette comiche anche sul blog, creando sempre nuove serie di personaggi ricorrenti. Una di queste, intitolata Lov, con a tema l’amore, è stata acquistata dal quotidiano La Gazzetta dello Sport e inserite nell’agenda Gazzenda 2007-2008, edita da RCS MediaGroup. Sempre queste vignette hanno fatto la comparsa su MTV Italia all’interno del programma Loveline. Grazie alle sue doti artistiche e comiche durante la sesta edizione del Fullcomics & Games ha ricevuto il premio “Miglior Storia Umoristica”.

Nel 2013, durante il Lucca Comics & Games, la Panini Comics ha annunciato l’uscita del bimestrale “A” come ignoranza, dove vengono pubblicate tutte le vecchie e nuove storie create da Daw, ponendo così le basi per quella che ci auguriamo sia una nuova e lunga collaborazione tra l’artista originario di Bergamo e la famosa casa editrice italiana. Di seguito un saluto di Daw alla nostra redazione.Sbranzo

In attesa che Daw salga sul palco di Sarzana, vi invitiamo a visitare il suo blog e la sua pagina Facebook Ufficiale. Inoltre, ovviamente, a comprare “A” come ignoranza di cui trovate qui la nostra recensione.

Daw by Lapo

Daw by Lapo

Alessandro Di Giulio

Il mondo del fumetto l'ho sempre amato da quando mia madre mi portò al primo Lucca Comics della mia vita, penso che ora si odi per questo; da allora li compro li leggo e li colleziono e non me ne sono mai pentito. Ho 31 anni mille passioni e una vita sola per poterle coltivare; questo è il cruccio di molti di noi. Cosa c'è di meglio allora di scrivere di una di queste grandi passioni?..

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.