C4 Comics Meets the Web: Aspettando… Alessandro Caligaris

C4 Compleanno - Alessandro CaligarisContinua la marcia inesorabile verso il week end del 67 giugno, quando a Sarzana (SP) si terrà la prima edizione del Meets the Web, un evento dedicato al mondo del fumetto e del web, targato C4 Comic. Dicevamo, prosegue la strada verso il C4CMTW e così anche i nostri speciali “Aspettando…”, dedicati agli ospiti che saranno presenti alla manifestazione e questa volta a finire sotto i riflettori è Alessandro Caligaris. L’artista torinese, autore di “Hoarders“, suo primo graphic novel edito da Eris Edizioni, è molto attivo sui social network, in particolare modo su Twitter, dove affronta temi spesso legati all’attualità.

Alessandro Caligaris

CALIGARIS, DALLA CARTA AL WEB

Alessandro Caligaris cap8-1Diamo ora uno sguardo all’opera dell’autore, partendo dalla carta e finendo con il web. Hoarders è un’analisi spietata dei vizi e dei mali della società in cui viviamo. Un fumetto che unisce a un impianto grafico iper-dettagliato e schizofrenico, una storia in cui sia i protagonisti, un piccolo gruppo di freaks ai margini della civiltà, sia il succedersi degli eventi divengono lo strumento che l’autore utilizza come una sorta di lente d’ingrandimento, attraverso la quale mostrare e sottolineare quel male di vivere (o forse vivere male?) che circonda il lettore.

Un approccio narrativo e una visione del mondo che, come accennato in apertura, ritroviamo anche nell’uso dei canali social dell’autore, mediante l’impiego di sketch realizzati ad hoc da Caligaris stesso. Attualità, politica, religione, manifestazioni e temi più o meno controversi, tutto passa sotto l’occhio vigile dell’autore e ogni tema viene filtrato, ri-adattato sotto forma di disegno e spogliato di tutti i possibili orpelli per essere poi condiviso sul web come un pugno allo stomaco.

hoarders by Jacopo Vanni

Un omaggio a Caligaris da parte del nostro, bravissimo, Jacopo Vanni

Un uso del web che, attraverso illustrazioni e fumetti, porta non alla promozioni delle proprie opere ma alla trasmissione di un messaggio che, indipendentemente dal fatto che si possa essere d’accordo oppure no, trasuda onestà intellettuale e una profonda coerenza con la propria visione del mondo. Dalla carta al web, l’intento è duplice: la comunicazione di un messaggio e il tentativo di stimolare una riflessione. Non male, soprattutto se si pensa che per tanto, troppo tempo, la nona arte è stata liquidata con un semplice: “Ma sì, dopo tutto sono soltanto fumetti!”.

Marcello Bertonazzi

Newser e recensore milanese. Ha passato due terzi della sua esistenza a drogarsi di fumetti, libri e a collezionare dischi. Entra ed esce in continuazione dal tunnel delle serie tv. Pare purtroppo non ci sia più niente da fare. Felicemente irrecuperabile.

Potrebbero interessarti anche...

1 Risposta

  1. 1 giugno 2015

    […] Alex Caligaris, disegnatore di Hoarders nonché nostro ospite sul palco nella giornata di domenica, ha voluto […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.