Sandman: Joseph Gordon-Levitt aggiorna i fan sugli sviluppi del film

sandman williams IIITempo fa abbiamo avuto modo di parlarvi dei primi commenti sulla produzione dell’adattamento cinematografico di Sandman, seminale serie a fumetti Vertigo creata dal genio di Neil Gaiman. La longeva serie (composta da ben 75 episodi) vanta probabilmente uno dei record meno invidiabili di Hollywood: il numero di tentativi effettuati per trasporre sul grande schermo la storia a fumetti. La profondità dei personaggi, la quantità di citazioni letterarie, la complessità degli intrecci narrativi e l’impossibilità di ascrivere l’opera a un unico genere sono solo alcuni degli elementi che, nel corso degli anni, hanno reso la vita difficile a chiunque tentasse nell’impresa.

Le ultime notizie vedono Warner Bros., David Goyer e Joseph Gordon-Levitt lavorare in sintonia per riuscire lì dove tanti hanno fallito. Complice l’imprescindibile collaborazione di Neil Gaiman, sembra che il progetto sia ancora in lavorazione.
Le ultime dichiarazioni arrivano proprio da Gordon-Levitt che, in occasione di un’intervista per MTV, ha ragguagliato i fan con alcuni dettagli sullo script di Sandman.

sandman___movie_poster_by_rafaelaveiro-d3f5prq

È veramente ben fatto. Si procede lentamente ma con fermezza. Si tratta di un adattamento molto complicato, perché la serie a fumetti è brillante, ma non è scritta in modo autoconclusivo. Non è come Watchmen, che si può considerare un graphic novel con un inizio, una metà e una conclusione. Sandman fu scritto nel corso di – dimentico sempre quanti – sei o sette anni. Un episodio alla volta. Pezzetto dopo pezzetto. E cercare di prendere questi pezzetti e farne un film – che deve avere inizio, metà e fine – è complicato. 

L’attore e regista continua poi esplicitando alcune delle principali difficoltà incontrate nella creazione della sceneggiatura e specificando che, in contrasto a molti altri film d’azione, Sandman non sarà colmo di risse e combattimenti:

sandman WilliamsI colossal d’azione sono spesso incentrati su persone che combattono il crimine e fanno saltare di tutto per aria. Sandman non ha nulla a che fare con tutto ciò. E, in realtà, è una delle prime cose che Neil Gaiman mi ha chiesto: “Non metterci scazzottate”. Perché lui stesso nelle storie non ne ha mai inserite. Leggendo il fumetto, ti accorgi che Morfeo non prende a pugni nessuno. Non è ciò che fa. Sarà senza dubbio un film d’azione grandioso, ma non sfrutterà nessuno dei soliti cliché. Quindi, questo è il motivo per cui la fase di scrittura sta richiedendo parecchio tempo, ma sarà davvero un bel film.

Fonte: ComicBookMovie

 

Marzio Petrolo

Appassionato e lettore di fumetti da più di un decennio. Affamato di fumetti intelligenti, bizzarri, magici, ermetici o almeno esoterici. Debitore a vita di Neil Gaiman e della sua prosa.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.