Poveri Fantastici Quattro: Un parere su un franchise che proprio non funziona

fantastic-four-banner-146299

Potrà sembrare prematuro parlarne, perché l’ultimo film dedicato al Fantastico Quartetto non è ancora sbarcato in Italia, ma le notizie che ci arrivano d’oltreoceano non lasciano dubbi: il film è stato un flop totale. Non è la prima volta che Fox canna orribilmente il suo franchise sui Fantastic Four; i primi due tentativi andati a vuoto sono stati I Fantastici Quattro del 2004 e I Fantastici Quattro e Silver Surfer del 2007; avendo preso coscienza della qualità di questi due film, la casa cinematografica tenta un reboot con l’odierno Fantastic 4, ma anche questo film non è piaciuto. Di conseguenza, la domanda nasce spontanea nel cuore di ogni amante del genere supereroistico e non:

Quando si deciderà la Fox a restituire i diritti dei Fantastici Quattro alla Marvel?

fantastici quattroGli accordi presi tra le due compagnie prevedono che i diritti cinematografici rimangono in possesso della Fox, almeno fino a quando quest’ultima inizi la produzione di un film nei termini di sette anni. Fox aveva annunciato il sequel di Fantastic 4, ma voci di corridoio sulla rete vogliono che questo seguito sia stato repentinamente sostituito da un’eventuale secondo film sul mercenario chiacchierone Deadpool.

Pensandoci bene, che motivo avrebbe Fox di ritentare dove per tre volte ha fallito? Il loro franchise sui mutanti va alla grande: l’hype intorno al film di Deadpool è altissimo, X-Men: Giorni di un futuro passato ha ricevuto un’ottima accoglienza sia da pubblico che da critica, l’attore Channing Tatum ha firmato per il ruolo di Gambit, per non parlare poi dalla grande attesa che c’è tra il popolo dei fan di Hugh Jackman per la sua futura interpretazione di Wolverine, nel terzo e ultimo film in cui l’attore impersonerà il mutante con gli artigli di adamantio. Fox potrebbe tranquillamente coltivare questo angolo della Marvel all’infinito, aggiungendo di volta in volta nuovi personaggi ed eroi: all’appello mancano tantissimi mutanti amatissimi da pubblico e fan del comic, primo fra tutti il viaggiatore temporale Cable, poi magari il clone femminile di Wolverine X-23 e tanti altri ancora.

fantastici quattro e silver surferPoniamo per assurdo che soddisfacendo le più rosee aspettative, i diritti dei Fantastici Quattro tornassero in mano alla Marvel: quest’ultima li sfrutterebbe? Con il malcontento del pubblico con in mente il ricordo nefasto di tre pessimi film, sarebbe un azzardo proporre il quartetto sul grande schermo. Bisogna anche aggiungere che il calendario di uscite dei film Marvel Studios è programmato almeno fino al 2019.

Secondo il parere di chi scrive, i Fantastici Quattro avrebbero tutte le carte in regola per dare vita a un eccezionale franchise cinematografico, il guaio è che finora nessuno alla Fox è riuscito a dare voce ai due temi fondamentali del comic, rimasti invariati dalla nascita del fumetto nel 1961 (!) per mano di Jack “The King” Kirby e dalla fantasia di Stan “The Man” Lee: il “Sense of wonder” e il concetto di famiglia. Questi due sono elementi imprescindibili per una storia sul Fantastico Quartetto e non devono mancare nella stesura di un film a loro dedicato.

Marcello Davide De Negri

L'autore è Marcello Davide De Negri, figlio degli anni '80, cresciuto a pane e fumetti. La sua grande passione sono i supereroi e ci sono ben poche cose che sfuggono alla sua conoscenza quasi maniacale dell'argomento.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.