Supereroi e mitologia americana: Il fumetto analizzato dalla New York Historical Society

Action_Comics_1

A dimostrare il grande fermento culturale che si è sviluppato negli ultimi anni intorno al mondo fumetto, la New York Historical Society analizzerà la storia del fumetto supereroistico e l’importanza della città come forza creativa dietro una mitologia tipicamente americana in una mostra dal titolo “Supereroi a Gotham“.

Il presidente e CEO del famoso museo newyorkese, Louise Mirrer, ha dichiarato che i fumetti sono una grande forza culturale, ma raramente viene messo in risalto il loro legame e le forti radici con la città di New York. La mostra, infatti, vuole far immergere i visitatori nei primi anni dei fumetti e sviluppare la loro evoluzione nel tempo, così da poter imparare di più sulla genesi dei propri personaggi preferiti, incontrare nuove esponenti del panorama artistico che continuano la tradizione creativa di oggi e osservare paesaggi e angoli della Grande Mela resi magnificamente a fumetti.

Ditko-Splash-091

L’esposizione, la cui inaugurazione è prevista per venerdì 9 ottobre, prevede pezzi davvero unici e rari. Ad esempio una rara copia del 1938 del primo numero di Action Comics, una Batmobile dalla serie tv del 1966, tavole originali di Spider-Man ad opera di Steve Ditko tratte da Amazing Fantasy # 15 e, inoltre, due bozzetti di Ditko saranno disponibili per il pubblico per la prima volta al di fuori della Biblioteca del Congresso.

La prima galleria sarà dedicata interamente a tracciare le origini dei personaggi iconici come Superman, Spider-Man, Batman, Capitan America e Wonder Woman, mostrando una serie di albi numeri 1, così come i primi disegni di artisti internazionali all’opera sui personaggi legati all’immaginario supereroistico. La seconda galleria seguirà il passaggio dei supereroi dalla pagina dei fumetti alla radio, alla televisione e al cinema, mentre la terza esplorerà l’influenza dei supereroi su artisti di New York City, come Philip Pearlstein.

Ma la mostra, che si concluderà il 21 febbraio 2016, non si concentrerà solo sul passato, dando il giusto spazio alle pubblicazioni e agli artisti contemporanei.

Fonte: CBR

Francesco Trione

Laureato con lode in Scienze Politiche, Mediatore Culturale e...blablabla...grande appassionato di fumetti, cinema, narrativa, illustrazione e dell'arte in ogni sua forma.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.