DC Comics: In arrivo un regime di austerità

Batgirl-39-2015-Page-211

In virtù della forte perdita economica registrata da DC Comics, con un buco di circa due milioni di dollari, nuove misure “anti-crisi” dovrebbero essere prese a breve dalla dirigenza.
Scelte mirate a cancellare alcuni titoli, ridurre le pagine e aumentare le inserzioni pubblicitarie per tamponare la differenza tra entrate e uscite.

Il primo freno potrebbe arrivare dalla sperimentazione, quello che è stato definito “Batgirling”, ossia nuove interpretazioni dei personaggi classici che, si suppone, non trovano riscontro positivo tra la maggioranza dei lettori.
Il cambio della sede da New York a Burbank ha, inoltre, fatto pesare ancora di più le spese sul piatto della bilancia.

4573400-dcyou_wearerobin_555b6a20101733.78419168

Inoltre, si sperava che con gli eventi editoriali Convergence e DC You le casse sarebbero state rimpinguate e nuovi lettori si sarebbero avvicinati alle varie testate proposte dalla DC Comics. Ipotesi venuta a cadere, non riuscendo a suscitare particolare approvazione tra gli appassionati, come confermato dall’ex editor della casa editrice Heidi MacDonald.

Molte delle nuove testate, visti i riscontri commerciali negativi, potrebbero essere presto cancellate e sarà molto più difficile, alla luce delle perdite economiche, l’approvazione di nuovi progetti che si discostino troppo dall’immaginario classico della DC Comics.

Tutte le speranze sono, ovviamente, puntate su Dark Knight III per dare un po’ di ossigeno alla dirigenza e nuovi fondi per il futuro editoriale. Senza tralasciare la non remota ipotesi del possibile aumento del prezzo dei comics.

Fonte: BleedingCool

Immagini: DC Comics

Francesco Trione

Laureato con lode in Scienze Politiche, Mediatore Culturale e...blablabla...grande appassionato di fumetti, cinema, narrativa, illustrazione e dell'arte in ogni sua forma.

Potrebbero interessarti anche...