L’Illusione della Terraferma: Rizzoli Lizard porta in libreria il nuovo graphic novel di Otto Gabos

Ettore Marmo è un protagonista di quelli seri. A cominciare dal nome: uomo tutto d’un pezzo, maschio alfa certificato da Omero in persona; scolpito, asciutto e nervoso, come un atleta dell’EUR; baffuto e impomatato come un divo dei telefoni bianchi. Un eroe vero, insomma, integro, integrale e assolutamente inaffidabile.
Dalla prefazione di Marcello Fois

Ecco il comunicato stampa divulgato dalla case editrice Rizzoli Lizard:

Otto Gabos
L’Illusione della Terraferma

Prefazione di Marcello Fois

Gabos firma le avventure di un commissario Montalbano alle prese con l’inferno proletario negli anni del fascismo in Sardegna.

Gabos TerrafermaSi annoia, il commissario Ettore Marmo, spedito per punizione a Carbonia nella Sardegna degli anni Trenta. Si annoia e detesta il mare, tanto che per illudersi di stare sulla terraferma, spesso va a contemplare dal molo la vicina isola di San Pietro, mentre il questurino Mallus ne approfitta per raccogliere qualche patella. Ed è proprio lì, tra gli scogli, che il ritrovamento di un cadavere senza testa dà inizio a un’indagine rocambolesca, portando a galla segreti, biechi interessi di signorotti locali e piccole cellule anarchiche.
Un poliziesco incalzante in cui, sotto la luce sempre troppo forte del Sulcis, Marmo cerca di risolvere un triplice caso di omicidio, ingarbugliandosi nelle fitte trame di tormentate relazioni. Una storia in cui si intersecano tante vite: quelle di ricche dame, tristi e teatrali, di donne sarde, schive o spietate, di fascisti violenti e di minatori dai volti ruvidi, neri di fuliggine, solcati dalla fatica.
In queste tavole piovose, Otto Gabos firma un giallo avvincente e ironico, immerso nell’aspro paesaggio minerario della Sardegna sud occidentale, all’ombra squadrata di una Cittadella del Regime.

Rizzoli Lizard
17 x 24 cm
pp. 176
Brossura con alette
Euro 17,00
Settembre 2015

Otto Gabos (pseudonimo di Mario Rivelli), nasce a Cagliari nel 1962 e vive a Bologna da tanto tempo. Artista, illustratore e scrittore, nel corso di una carriera che quest’anno festeggia i trent’anni: ha lavorato per numerose riviste, illustrato e scritto libri e fatto parte di alcuni tra i più importanti movimenti del fumetto. Per Rizzoli ha pubblicato Banana Football Club, graphic novel tratto dal romanzo omonimo di Roberto Perrone e La giustizia siamo noi, scritto da Pino Cacucci. Insegna inoltre con orgoglio e passione all’Accademia di belle arti di Bologna.


L’illusione della terraferma
Banana Football Club
La giustizia siamo noi
Effetto Casimir. Ordinaria disevoluzione di una coppia
Seconds

Fonte: Rizzoli Lizard

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.