Spazio 32: Aperte le iscrizione al workshop gratuito con Andrea Bruno

Spazio 32 2Cari Amici di Spazio 32,

sono aperte le iscrizioni al workshop gratuito di fumetto “Take a picture”, guidato da Andrea Bruno – uno dei migliori artisti italiani del settore – in occasione della mostra “Cinema Zenit 2 – Tebe in fiamme“, visitabile presso Spazio 32 dal 16 ottobre al 22 novembre 2015.
Il workshop si svolgerà sabato 17 (ore 9.00 – 13.00 / 14.30 – 18.30) e domenica 18 (ore 9.00 – 14.00).

Potete prenotarvi inviando una mail a: spazio32@fondazionecarispezia.it
(iscrizioni aperte fino a esaurimento posti – max numero partecipanti: 15)

Chi è Andrea Bruno:

Andrea Bruno scrive e disegna storie a fumetti. I suoi lavori sono apparsi su numerose riviste e antologie italiane e internazionali. Ha pubblicato l’albo Black Indian Ink (Centro Fumetto Andrea Pazienza, 1999; Amok, 2000), la raccolta di disegni Disapperarer (Coconino Press, 2001) i volumi Brodo di niente (Canicola, 2007; Rackham 2008) e Sabato tregua (Canicola, 2009).
Nel 2000 ha ricevuto il “premio Attilio Micheluzzi – Nuove strade” al Napoli Comicon e il premio “Lo straniero”, nel 2007 il premio come “Miglior Autore Unico” a Luccacomics e nel 2010 il premio “Attilio Micheluzzi come Miglior Disegnatore” al Napoli Comicon. Ha esposto in diverse mostre personali e collettiva in Italia e all’estero.  Nel 2005 è stato tra i fondatori del gruppo Canicola, con il quale ha dato vita all’omonima rivista. Viva e lavora a Bologna.

PRINCIPALI PUBBLICAZIONI:
Black Indian Ink, Centro Fumetto Andrea Pazienza, 1999
Disappearer, Coconino, 2001
Irriducibili, Megaton, 2004
Brodo di niente, Canicola, 2007
Sabato Tregua, Canicola, 2009
Come le strisce che lasciano gli aerei, Coconino Press, 2012
Cinema Zenit /1, Canicola

Visita il sito dell’artista: http://blackindianink.tumblr.com/

Guarda il promo di Cinema Zenit 1: http://www.canicola.net/libri/cinema-zenit/

Spazio 32

Jacopo Cerretti

Classe '90, cresciuto a pane (tanto) e comics con approccio disinteressato, negli ultimi 3 anni ho sviluppato un vero e proprio amore per il fumetto grazie in primis all'indagatore dell'incubo, i colleghi di casa Bonelli e alle poesie grafiche di Gipi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.