Il diario segreto di Pasolini: Becco Giallo porta in libreria la nuova opera di Stamboulis e Costantini

Scrissero dopo la sua morte:

La cosa più importante che Pasolini avrebbe potuto dare ai suoi contemporanei sarebbe stata il suo diario.

Giocando su questa ipotesi fantastica, Stamboulis e Costantini scrivono un’autobiografia immaginaria, ma al contempo basata su tutti i dati di realtà disponibili. Un diario disegnato, segreto nel senso di mistico, immaginato lavorando sulle interviste, i film, le lettere private, i saggi dell’intellettuale più discusso del novecento italiano.

Pasolini_copertinaIl diario ripercorre la vita di Pier Paolo, dall’infanzia alla morte del fratello Guido, partigiano ucciso tragicamente da altri partigiani. È una ricostruzione realizzata attraverso la voce dell’autore: una registrazione sentimentale di Pasolini prima di diventare Pasolini. I suoi anni di formazione e di crescita divengono un romanzo di formazione perché, come diceva Pasolini stesso, la realtà va rimitizzata, non consegnata per quello che è stata. La commistione di diversi stili, tipica degli ultimi lavori della coppia, evoca in modo naturale e realistico la versatilità stilistica della stessa voce narrante. Un libro adatto anche per chi cerca un romanzo di formazione, senza sapere chi è divenuto poi Pier Paolo Pasolini.

La vita acquista un senso quando è finita; prima di quel momento non ne ha, il suo senso è sospeso e pertanto ambiguo.

Titolo: Diario segreto di Pasolini
Testi: Elettra Stamboulis
Disegni: Gianluca Costantini
Caratteristiche: 14,8×21, pagine 144, colori, brossura
Prezzo: 16 euro

Dal 29 ottobre in libreria

Elettra Stamboulis
Vive e lavora a Ravenna dove si occupa di progettazione culturale, curatela e organizzazione di eventi espositivi. Socia fondatrice dell’associazione Mirada, ha curato, tra le altre, le mostre di Marjane Satrapi, Joe Sacco, Danijel Zezelj, e il Festival Internazionale del fumetto di realtà Komikazen. Come sceneggiatrice ha pubblicato i graphic novel Pertini, fra le nuvole (BeccoGiallo, 2014), Arrivederci, Berlinguer (BeccoGiallo, 2013), Cena con Gramsci (BeccoGiallo, 2012), Officina del macello (Eris, 2014), L’ammaestratore di Istanbul (Giuda, 2013).

Gianluca Costantini
Disegnatore e artista visivo che indaga il reale da più di 15 anni. Ha pubblicato i graphic novel Pertini, fra le nuvole (BeccoGiallo, 2014), Arrivederci, Berlinguer (BeccoGiallo, 2013), Cena con Gramsci (BeccoGiallo, 2012), Julian Assange dall’etica hacker a Wikileaks (BeccoGiallo, 2011), Cattive abitudini (Giuda 2013), L’ammaestratore di Istanbul (Giuda, 2013), Vorrei incontrarti (Fernandel, 2006), Diario di un qualunquista (Fernandel, 2007), Ultimo. Storia di ordinaria guerra civile (Edizioni del Vento, 2007), Officina del macello (Eris, 2014).

Fonte: BeccoGiallo

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...