Tuono Pettinato: a Pisa la presentazione di “Bandierine”

BANDIERINEVenerdì 13 novembre il Cinema Caffè Lanteri di Pisa per il suo terzo appuntamento della serie Fumetti&PopCorn, è lieto di ospitare la presentazione del libro a fumetti “Bandierine. Tutta una storia di resistenze” edito da Barta Edizioni.

Il libro nasce dall’incontro della proprietaria della fumetteria pisana Fumettando, nonché ideatrice del progetto e catalizzatrice delle forze messe in campo, Silvia Barsotti, l’editore Barta, il ricercatore di Storia Contemporanea, Stefano Gallo e uno dei più stimati autori di fumetti in Italia, Andrea Paggiaro aka Tuono Pettinato, per soddisfare l’esigenza di un pubblico sempre più attento e curioso verso la recente storia nazionale. Un libro corale di sette storie sulla Resistenza, meravigliosamente disegnate da Tuono Pettinato, che ne cura tutta la realizzazione, Lorenza De Luca, La Tram, Sakka, Fabio Ramiro Rossin, Emanuele Tonini ed Emanuele Messina, che si arricchisce di una storia in più, che ricollega tutte le altre, firmata da Francesco Guarnaccia.

Come spiega Tuono Pettinato in un’intervista a Fumettologica:

Volevamo che si creasse un dialogo tra due narrazioni, quella a episodi relativi a specifici eventi storicamente documentati o ispirati a racconti partigiani, e un’altra narrazione, contemporanea, che segue le vicende di uno studente liceale di oggi, intento a riflettere su quanto l’esperienza resistenziale sia ancora attuale e riguardi direttamente anche lui. Le singole storie percorrono l’intero panorama italiano, mostrando quanti soggetti diversi erano coinvolti in questa guerra di liberazione: giovani, anziani, preti, professori, donne e bambini. Tutti accomunati da essere persone ordinarie costrette dagli eventi ad affrontare imprese straordinarie.

Si crea così un ponte narrativo a fumetti che ricollega la vita di oggi a ciò che è successo nella Seconda Guerra Mondiale, e che Guarnaccia spiega che il suo protagonista, un:

liceale scansafatiche, […] ignorando il suo istinto pigrone, si lancerà in una ricerca storica molto personale che lo porterà a scoprire l’importanza di ricordare quello che è successo nei momenti più oscuri della storia passata. Facendo un passo (passettino) indietro mi sono rivisto liceale e ho voluto raccontare l’innocente indifferenza degli studenti, che sono contenti di saltare scuola il 25 aprile ma non sanno perché, e l’importanza della memoria.

All’incontro, moderato da Guido Siliotto de Il Tirreno, parteciperanno Silvia Barsotti, Stefano Gallo, la casa editrice Barta di Pisa e gli autori Tuono Pettinato, Francesco Guarnaccia e Emanuele Messina. Come sempre l’evento è accompagnato dall’inaugurazione della mostra delle tavole originali tratte dal libro, che rimarrà visibile al pubblico fino al 29 Novembre.

La serata avrà luogo con il valido supporto di Maurizio Vaccaro di Radiocicletta, media partner dell’evento.

Jacopo Cerretti

Classe '90, cresciuto a pane (tanto) e comics con approccio disinteressato, negli ultimi 3 anni ho sviluppato un vero e proprio amore per il fumetto grazie in primis all'indagatore dell'incubo, i colleghi di casa Bonelli e alle poesie grafiche di Gipi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.