NPE: i dati di fine anno e gli auguri della casa editrice

NPE_Logo_2009_NEG1Sul sito di Edizioni NPE è stato pubblicato un interessante post che, oltre a contenere i ringraziamenti e gli auguri di fine anno e buone feste, rivela il fatturato del 2015 e in generale alcuni dati della casa editrice. Dal momento che si tratta di un comportamento tutt’altro che comune nel panorama editoriale italiano (e forse istruttivo per i non addetti ai lavori), ci fa piacere condividere con voi l’intervento di Nicola Pesce nella sua interezza. Buona lettura!

1. Cari amici, cari matti, matti clienti fissi (e voi sapete bene a chi mi riferisco!),

cari negozianti e in particolare caro Renato Presta (con Fabio Ghezzi) della SuperGulp di Milano,
caro Francesco Settembre di Antani, ché se ci sentivamo un altro po’ ci dovevamo fidanzare,
caro Stefano Perullo di Comix Factory, caro Daniele Pignatelli di Comic House,
caro Enzo Carfora del Carfora Store, caro Andrea della Forbidden Planet,

caro Emilio Saviano, Paolo e Max di Alastor, Mauro Venturelli di Panini,

caro Alessandro di Alessandro Distribuzione, cari Lorenzo e Nicola di Manicomix,
caro Maurizio Marzocchi, Stefano Bordigoni e Libromania tutta,

cara Cartografica Toscana, con Lorenzo Savoi, Michele Dreassi, Sabrina, Emanuela, Massimo e gli altri,

cara Arti Grafiche Cecom, Antonella, Giovanni e company!,

caro Alessandro Venturini, un amico e un confidente di progetti editoriali più che un commerciale ormai!

cari cari cari autori tutti, che siete tutta la nostra forza!

Mi permetto di scrivere un post che tiri le somme di questo 2015 e un po’ di tutta la NPE.
In questo “bilancio” troverete ringraziamenti, conti ben precisi, percentuali, ammissioni di colpe e quant’altro possa essere utile – senza violare la privacy di terzi – per dare la massima trasparenza, con un po’ di orgoglio, al nostro operato.

E’ vero che spenderemo un mucchio di parole per fatturati irrisori, ma per noi questo poco è il tutto e quindi, se vi va di leggere, guardateci con un occhio paziente e benevolo!

brian the brain integrale cover2. Noi siamo i più piccoli tra i piccoli, e quest’anno il fatturato NPE è stato di 145.500 euro (+37% rispetto all’anno scorso), per un totale di 17.754 copie (+57% rispetto all’anno scorso).
L’incasso medio di un libro NPE è sceso dai 9,40 euro a copia del 2014 (e 10,13 euro del 2013) ai 8,19 euro del 2015.

Nel 2012 il fatturato NPE fu di 67.000 euro, per 6.414 copie vendute.
Nel 2013 il fatturato NPE fu di 87.500 euro (+31%), per 8.635 copie vendute (+35%).
Nel 2014 il fatturato NPE è stato di 106.000 euro (+21%), per 11.280 copie vendute (+30%).
Nel 2015 il fatturato NPE è stato di 145.500 euro (+37%), per 17.754 copie vendute (+57%).

Non parliamo dell’utile perché nei primi tre anni della lista è stato un incubo. Lavorato 12 ore al giorno compresi sabato e domenica in cambio di niente, con tanta speranza.
Così come negli anni precedenti al 2012.
Nel 2012 eravamo sommersi di debiti, inutile stare a recriminare sul come si siano formati. Nel 2013 li avevamo ridotti del 30%, nel 2014 di un altro 30%, adesso manca davvero poco e nel 2016 finalmente non avremo più debiti strutturali (leggi “errori da recuperare”) ma solo funzionali (il normale cashflow).

C’è da dire che in questi ultimi anni il mercato editoriale (a prezzo di copertina) è crollato mentre noi salivamo. Se nel 2012 il mercato era di 1,3 miliardi, nel 2014 era di 1,2 miliardi, lasciando sul campo il 10%. Nel 2015 si prevede sia di 1,1 miliardi.
Così se noi nel 2012 eravamo un diecimilesimo del mercato, nel 2015 siamo 2,5 diecimilesimi
Nel 2014 pubblicammo circa 14 titoli, quest’anno 16 titoli circa e 8 ristampe.

Ma il risultato eclatante per noi è che dopo anni di dolore, il 2015 è il primo anno con un utile. Utile che è stato usato per coprire debiti strutturali, così come lo sarà l’utile della prima metà del 2016, ma pur sempre un utile! In una società che lavora nel settore culturale!
Il nostro utile si aggira intorno al 25% del nostro fatturato.
Siamo cresciuti di oltre il 30% all’anno quando lavoravamo “sott’acqua”, chissà cosa sarà di noi quando avremo dei soldi da investire. Magari andremo in rovina, chi lo sa!

Tex-Fiumi-di-China-Limitata3. Un altro dato carino è che la NPE è il leader di settore per quanto riguarda la saggistica nel fumetto, col 39% del mercato, quando al secondo posto si attesta un’altra casa editrice con appena il 18%, seguita da una ridda di singoli saggi pubblicati da diverse case.
Nel 2016 rafforzeremo ulteriormente il settore saggistica perché puntiamo al 50% e sentiamo di potercela fare. Chiunque abbia saggi ben fatti da proporci, si faccia avanti!

4. La redazione è composta attualmente da due sole persone a tempo pieno: io e Stefano Romanini. In due facciamo il lavoro che tutti ci hanno assicurato richiedere otto persone. Non siamo affaticati 😛

Il lavoro di Stefano nel 2016 virerà verso l’ufficio stampa abbandonando la promozione, che – se Dio vuole – passerà ad Angelo Zabaglio. Tutti voi negozianti lo conoscerete già perché vi ha telefonato a dicembre!

Un acquisto importante per la NPE è stata Gloria Grieco che, dopo aver collaborato a vario titolo fino a fine novembre, dall’inizio di dicembre è la nostra social manager e cura le pagine NPE sia su facebook che su twitter che su instagram, con ottimi risultati. Nel 2016 firmerà anche la traduzione di alcune nostre pubblicazioni, da Koren Shadmi a Oscar Wilde e P. Craig Russell.

5. Questo è l’anno che ha portato Miguel Angel Martin in cima alle classifiche e nei nostri cuori, in cui abbiamo firmato con lui importanti contratti che prenderanno forma negli anni a venire con enormi cartonati, per valorizzare la sua opera e la sua “weltanschauung”.
Miguel è un caro amico, è il primo fumetto d’autore che io abbia mai letto. Ricordo quando ero un suo fan e tremando gli chiesi un autografo a uno stand!

E pensare che adesso abbiamo appena pubblicato l’edizione integrale di Brian the Brain!

COVER-The-Graveyard-BookAbbiamo fatto amicizia con il grande P. Craig Russell, autore internazionale umile come pochi altri, con il quale siamo già al lavoro per il 2016 ed il 2017. Neil Gaiman ormai ci ritwitta con costanza e questo di per sé è già un onore sconfinato!

Tutto quello che abbiamo stampato a novembre per la fiera di Lucca è già esaurito molto prima di Natale. Enzo Rizzi e il suo Heavy Bone, con quello splendido cartonato metallizzato, ha esaurito le mille copie in un attimo, vendendo così la diecimilesima copia di Heavy Bone! Ora ne rimane solo qualche copia della prima edizione tornata da un reso.

Fabrizio Di Nicola e Marco d’Angelo con la biografia a fumetti di Bruce Springsteen si sono assestati al primo posto in classifica Amazon per quanto concerne la musica.
Se non fossimo stati un editore così piccolo (e quindi con rallentamenti non dovuti alla nostra volontà ma a corrieri, distributori, passaggi di mano, ecc.) avrebbe raggiunto certamente il primo posto in tutta la classifica dei libri. Abbiamo ristampato due volte in un mese e andiamo per la tremilesima copia.

Che dire di Commenti Memorabili, anch’esso alla terza edizione, ma con ordini che salgono costantemente, anche a mille a settimana, anziché diminuire? E i fan della pagina volano abbondantemente oltre il milione!

In ristampa immediata, la seconda, anche le Terribili Leggende di Agata Matteucci, notevole successo mediatico (ne hanno praticamente fatto intere puntate su Radio Deejay e articoli su articoli ovunque!).

Il più grande onore di quest’anno è stato pubblicare Diabolik – I Numeri 1, per la qual cosa non ringrazierò mai a sufficienza Mario Gomboli e la Astorina tutta, nonché i suoi accanitissimi fan.

La collaborazione con Silvia Jacovitti – figlia del grande maestro –  si rafforza: il Kamasultra ormai – esaurita l’edizione cartonata – ha già esaurito anche la brossurata e si va in ristampa a gennaio. Ma l’anno prossimo avremo grandi notizie.

I Dio di Peluche (coi loro Diavoli e i Dio Neri, invenzioni di Gloria Grieco) stravendono in fiera, “grazie a Dio” 😛

Insomma, questo per dire che siamo una casa editrice minuscolina, ma con un grande cuore, e curiamo tutti i nostri autori, e ogni libro ha una sua strada. Non siamo i tipici editori “mono-autore” che hanno fatto tredici una volta e mungono la vacca finché va. 13 non l’abbiamo mai fatto! Ma facciamo costantemente dodici.

Che dire dei nostri clienti? Alcuni di loro sborsano centinaia di euro all’anno, comprano tutto quello che è targato NPE. Voi sapete di chi parlo, ma non voglio violare la vostra privacy!

La-Grande-Storia-del-Rock6. Sembra averci premiato la scelta di non ristampare mai l’edizione cartonata (ad eccezione di Moby Dick, per motivi che vedremo in seguito): chi non compra un cartonato NPE i primi due o tre mesi dalla sua uscita, non avrà più occasione di comprarlo.

Non si ristampano i cartonati, anche se come è capitato ricevessimo ordini che lo rendessero conveniente. Dopo l’edizione cartonata, passato il Santo, passata la festa, si procede con la brossura economica per consentire di avere il libro anche a chi non voleva o non poteva sborsare tanto.

Così come le nostre edizioni limitate, troppo limitate a detta di molti.
Ci hanno chiesto di rifarle anche con minacce… ma vi pare?
Che offesa faremmo a chi ha speso 90 euro per una limitata di Diabolik se un secondo dopo ne facessimo un’altra?
E’ anche un percorso fatto di fiducia tra noi editore/artigiano e il cliente appassionato.

Mi hanno chiesto spesso come fare per acquistare una copia di una limitata esaurita: è semplicissimo:

tornate indietro nel tempo e compratela prima.

7. Un grande grazie va ai siti di fumetto che ci hanno seguito e coccolato, come Fumettologica, ComicsBlog, MangaForever,Comicus, C4Comic e BadComics.
Un grazie a parte va a David Padovani ed Ettore Gabrielli de LoSpazioBianco, che grazie alla loro costante attenzione ci hanno fatto sentire importanti.
Un splendida conoscenza che abbiamo fatto quest’anno è “l’avvocato” Guido Siliotto, che scrive per Il Tirreno.

Tra i migliori negozi segnaliamo SuperGulp (Milano) e Antani (Terni), sul podio, ma segnalare tutti gli altri sarebbe impossibile.

8. Per snocciolare un altro po’ di numeri, visto che in NPE ci piace sapere le cose con precisione, ecco un po’ di percentuali (il 100% sarebbe il nostro fatturato):

50,2% – Messaggerie Libri (Feltrinelli, Mondadori, Amazon, ecc.)
30,1% – Privati (acquisti da sito o da fiere di settore)
8,4% – Vendite dirette ai Negozi, senza distributore
3,8% – Alessandro Distribuzione (che quest’anno ha fatto il gran sorpasso)
3,4% – Pan Distribuzione
2,4% – Alastor (dal 2016, “Pegasus”)
1,7% – Star Shop

Per le vendite ai privati molto ha premiato il nostro investimento che ci ha consentito di rendere gratuito il corriere espresso per tutti coloro che effettuano un ordine superiore agli 11,90 euro.
Purtroppo c’è stato qualche rallentamento per il successo incredibile di Bruce Springsteen – Spiriti nella Notte. Chi lo ha acquistato lo ha ricevuto oltre 10 giorni dopo… ma abbiamo aggiunto un libro in regalo per farci perdonare!

9. Il 2016 sarà l’anno dal pareggio totale in cui ogni debito strutturale sarà stato pagato e comincerà un’èra di guadagno che ci consentirà maggiori investimenti in termini di diritti e in termini di promozione.
Diamo il benvenuto a Manicomix nella distribuzione che si sta facendo avanti con ottime premesse e che appoggeremo.

Per il resto, che dire, è una faticaccia, ma in questa piccola villa popolata da più gatti che redattori si va avanti e a questo misero Sisifo che siamo pare che il masso si faccia via via più leggero.

Una calorosa stretta di mano a tutti, passate un buon Natale e un Capodanno ancora migliore, noi saremo in redazione a lavorare

Nicola Pesce

PS: chi ha avuto la pazienza di leggere tutto questo post e volesse un buono omaggio di 4 euro sui nostri volumi, mandi una mail a promozione@edizioninpe.it con nome, cognome, mail (ed eventualmente testata se si è giornalisti), e lo manderemo (per acquisti superiori ai 16 euro, così il corriere è gratis).

PPS: oh, seguiteci sui social: Facebook, Twitter e Instagram. Io personalmente invece sono solo su Twitter.

Fonte: NPE

 

 

Marzio Petrolo

Appassionato e lettore di fumetti da più di un decennio. Affamato di fumetti intelligenti, bizzarri, magici, ermetici o almeno esoterici. Debitore a vita di Neil Gaiman e della sua prosa.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.