C4 Comic presenta “Inside Comics”: Morgan Lost #1

Bentornati  al secondo appuntamento della rubrica Inside Comics, un modo diverso per analizzare un fumetto. Se siete nuovi e vi state chiedendo cosa sia questa rubrica, ecco qui un riassunto.

Iniziamo dicendo quello che Inside Comics non è.

Inside Comics non è una recensione e a ogni modo non si pone come obiettivo quello di dare una valutazione o un giudizio sull’opera. Inside Comics cerca invece di analizzare aspetti oggettivi, sicuramente non fondamentali, che sono nascosti all’interno di un albo a fumetti (come strutturazione delle tavole, distribuzione dei balloon tra i sessi ecc.).

Mi piace definire questo spazio come un gioco… ma giocato seriamente! Un gioco perché di fatto si analizzano tematiche insolite e senza la pressione di dover dare un giudizio all’opera ma, d’altra parte, questi aspetti sono analizzati con il maggior rigore e la maggiore precisione possibile.

Questa volta l’albo che finirà sotto la lente di ingrandimento è Morgan Lost #1.

La serie Morgan Lost è l’ultima nata in casa Sergio Bonelli e ha esordito nelle edicole lo scorso Ottobre. La serie riesce ad unire la tradizione Bonelli ad alcuni significativi elementi di novità, quali la tricromia e un innovativo “design” delle immagini di copertina.

DATA PUBLICATION

Serie: Morgan Lost
Numero: 1
Titolo:
L’uomo dell’ultima notte
Soggetto e sceneggiatura:
 Claudio Chiaverotti
Disegni: Michele Rubini
Copertina: Fabrizio De Tommaso
Colori: Arancia Studio
Editore: Sergio Bonelli Editore
Prima pubblicazione: Ottobre 2015
Formato: 17 cm x 21,3 cm
Numero pagine: 100
Prezzo: 3,50 €

INSIDE COMICS PT. 1 – TAVOLE, VIGNETTE, BALOON

L’albo in questione è composto da:

  • 94    tavole
  • 478  vignette
  • 523  balloon/didascalie

Il grafico seguente mostra come le vignette si distribuiscano sulle tavole.
L’albo risulta abbastanza ricco di vignette e balloon.
La maggior parte delle tavole è infatti costituita da 5 vignette (41), non sono presenti splash page e solo 20 tavole contengono meno di 5 vignette.

ML_1_Tavole Vignette

COEFFICIENTE GABBIA BONELLIANA

Questo coefficiente misura in quale percentuale il fumetto rompe con la tradizionale strutturazione della tavola di un fumetto Bonelli. Applicata una valutazione il più oggettiva possibile ad ogni tavola, si calcola la media percentuale sul numero di tavole di cui è costituito l’albo.

Di seguito alcuni esempi di valutazione.

  • 0%:  Tavola 3×2 suddivisa in vignette di uguale dimensione
  • 15%:  Tavola contenente 3 strisce contenenti una sola vignetta
  • 30%: Tavola con 9 vignette (3×3)
  • 60% Splash Page senza contorno

Le regole di valutazione complete sono consultabili  nel documento scaricabile a questo link.

In questo albo non vi sono molte variazioni rispetto alla tradizione.
Se da un lato si è scelto di mantenere una strutturazione tradizionale delle tavole, dall’altro è giusto far notare che la vera novità dal punto di vista grafico del fumetto è la tricromia (scala di grigi e rosso), una tecnica mai sperimentata in SBE.

ML_1_Coeff_Bonelli

JUST THREE WORDS…

Mi concedo una breve parentesi di natura soggettiva per staccare un attimo da numeri e statistiche. Avendo a disposizione tre sole parole per descrivere l’intero albo, sceglierei le seguenti:

  • Neo-Gotico
  • Denso
  • Ucronia

INSIDE COMICS PT. 2 – PAROLE, PAROLE, PAROLE

Analizziamo ora come sono distribuiti i balloon all’interno dell’albo: parlano più gli uomini o le donne?

ML_1_Balloon_Gender

Dal precedente grafico notiamo che le figure maschili parlano (o pensano) più del doppio rispetto alla controparte femminile.
Nel seguente grafico si analizza l’andamento percentuale durante lo svolgersi del fumetto (sull’asse x è rappresentato il numero di pagina e sull’asse y la percentuale).
Nelle prime tavole vi è una piccola lotta tra figure maschili e femminili ma la situazione tende rapidamente a stabilizzarsi, già da pagina 30 la distribuzione rimane pressappoco invariata fino al termine dell’albo
Curiosità: l’1,7% di ballon “non determinabili” sono pronunciati da un paio di comparse tra la folla (essendo questi disegnati di spalle non è possibile stabilirne il sesso) e dalla “creatura” che appare in sogno a Morgan (dalle fattezze femminili ma pur sempre “non completamente umana“)

ML_1_GraphGender

Andamento baaloon Uomo/Donna nel corso dell’albo

Analizziamo ancora un aspetto della distribuzione dei dialoghi dell’albo: quanto parla il protagonista?

ML_1_Balloon_Prot

Il nostro nuovo eroe tormentato pronuncia (o pensa) circa il 31% di balloon/didascalie presenti nell’albo: non parla moltissimo ma riesce a superare il 30% grazie anche alle paranoie riportate come didascalie!
Nel seguente grafico si analizza ancora l’andamento percentuale durante lo svolgersi del fumetto (sull’asse x è rappresentato il numero di pagina e sull’asse y la percentuale).
Come si nota dal grafico, il protagonista non si fa vedere fino a pagina 15. Una volta entrato in scena preferisce ad ogni modo non esagerare con le parole per tutto il corso della storia.

Andamento baaloon Protagonista/Altri Personaggi nel corso dell’albo

CONCLUSIONI E RICONOSCIMENTI

In questo esordio di Morgan Lost c’è molto da leggere: abbiamo, infatti, 478 vignette contenenti 523 balloon con una media di 5 vignette per tavola.
C’è anche molto da guardare grazie a tavole suddivise in modo abbastanza regolare ma che si contraddistinguono grazie all’utilizzo della tricromia. Da notare che in questa scelta di colorazione la presenza del rosso viene usata non solo per evidenziare alcuni particolari, ma anche e soprattutto per definire luci e spazi.

Morgan Lost #1 si aggiudica i seguenti riconoscimenti (per conoscere le regole di attribuzione è possibile consultare il documento a questo link).

  • Jail break – Level 0
    (Coefficiente Gabbia Bonelliana >= 5% e <10%)
  • Man Power
    (Balloon maschili predominanti rispetto a quelli femminili)
  • You are not alone
    (Balloon del protagonista bilanciati rispetto agli altri personaggi)
ML_1_Badges

Badge Morgan Lost #1

WHAT’S NEXT?

Anche questo secondo appuntamento è terminato. Se volete e se non l’avete già fatto, qui potete leggere la recensione di Morgan Lost #1.

Se vi siete persi la prima analisi di Inside Comics su Orfani:Nuovo Mondo #1 potete trovarla qui.

Non ci resta che darci appuntamento ad inizio di febbraio con il prossimo episodio della rubrica Inside Comics. Vi parlerò del primo numero di una serie vicina alla conclusione  e con cui mi auguro di  ridestare nuovamente la vostra curiosità.

Luca Fioravanti

Tutto ha inizio con Dylan Dog, trampolino di lancio per poi scoprire un universo immensamente vasto ed eterogeneo. Diffido delle persone che ritengono che il fumetto sia "solo roba da bambini".

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. Luca Fioravanti ha detto:

    Grazie mille Andrea!

  2. Questa rubrica è geniale. Secondo me diventerà un must per gli addetti ai lavori.
    Grande Luca!

  1. 27 gennaio 2016

    […] Se vi siete persi le due analisi precedenti di Inside Comics ecco qui i link: Orfani:Nuovo Mondo #1  e Morgan Lost #1 […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.