Videorecensione: Wet moon

Wet moon è un racconto di passione e ossessione, nel quale le meccaniche del noir e della spy story si fondono con uno stile narrativo surreale che coniuga – anche omaggiandoli ripetutamente – Lynch e Kubrick, con tavole che spesso indugiano in primi piani che indagano l’aspetto più intimo dei personaggi e il loro profondo disagio interiore.

Atsushi Kaneko ribalta le ambigue dimensioni del sogno, rendendole vivide in un maelstrom spaziotemporale che travolge, un turbine di immagini e balzi narrativi, avanti e indietro ma anche dentro e fuori dalla realtà, che rischia di far perdere il senno anche al lettore più attento e smaliziato. Facile perdersi tra cio’ che appare finto e quello che sembra reale, a causa di una narrazione sincopata e discontinua che pervade di dubbio ogni singola scena, con il cervello in perenne bilico che cerca di porre ordine in una matassa forse anche troppo aggrovigliata.

Ecco la videorecensione a cura del canale YouTube Comics101.

Qui potete trovare la recensione scritta.


Wet moon: 1
Wet moon: 2
Wet moon: 3

Max Bonati

Androide proveniente da un extramondo al di là dei bastioni di Orione. Deckard mi sta dando la caccia, nel frattempo cerco di leggere più fumetti possibile.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.