Zootropolis: tutte le voci italiane del nuovo film animato Disney

Le voci italiane di Zootropolis Diego Abatantuono, Leo Gullotta, Massimo Lopez, Teresa Mannino, Frank Matano, Paolo Ruffini e Nicola Savino sono pronti a far ridere il pubblico del nuovo divertente film d’animazione Disney

zootropolis logo

Arriverà nelle sale italiane il 18 febbraio il nuovo film d’animazione Disney Zootropolis, un’avventura ricca di divertimento e colpi di scena, con un irresistibile cast di voci.

A cominciare dal celebre attore Massimo Lopez che è Lionheart, sindaco di Zootropolis, colui che ha ideato il mantra secondo il quale “a Zootropolis chiunque può essere ciò che vuole”. Il conduttore e attore Paolo Ruffini è Yax, il bovino più illuminato e pacifico di tutta Zootropolis, oltre che fonte inesauribile di consigli. Nicola Savino, popolare conduttore televisivo e radiofonico, è Flash, il bradipo più “veloce” all’interno del DVM (Dipartimento dei veicoli mammiferi), mentre il noto attore e interprete attivo sul web, sulla TV e sul cinema Frank Matano è Duke, una piccola faina truffaldina. Infine, il celebre attore Diego Abatantuono è Finnick, la volpe fennec complice di Nick Wilde, e l’attrice comica Teresa Mannino è Fru Fru, la figlia di Mr. Big, il più pericoloso boss criminale di Tundratown: un piccolo mammifero con una grande personalità e l’incredibile voce di Leo Gullotta.

Questi sono solo alcuni dei personaggi di ogni specie e taglia che l’improbabile coppia di investigatori, formata dalla coniglietta poliziotta Judy Hopps e dalla volpe loquace e truffaldina Nick Wilde, incontrerà nel corso delle indagini su un misterioso caso, trascinando il pubblico in un avventuroso viaggio tra le strade, i quartieri e i colori di Zootropolis, una città decisamente diversa da tutte le altre.

unnamed (1)La colonna sonora del film, al cui interno sarà presente anche la canzone “Try Everything” cantata dalla star internazionale Shakira, porta la firma di Michael Giacchino, il pluripremiato compositore di origine italiana. “È un film dotato di un gran cuore” racconta, “con dei personaggi scritti alla perfezione e una storia che, oltre a essere incredibilmente divertente, analizza in modo onesto il nostro mondo, la nostra società e le importanti questioni che la riguardano. L’opportunità di scrivere delle musiche che riflettessero queste sfide mi ha spinto a prendere parte al progetto”. 

Zootropolis è una città diversa da qualsiasi altra, composta da quartieri che celebrano culture differenti. L’elegante Piazza Sahara è abitata dagli animali del deserto, Tundratown ospita gli orsi polari e gli alci, il caldo e umido Distretto di Foresta Pluviale è simile a una foresta pluviale, a Little Rodentia vivono i roditori più piccoli, mentre Tana dei conigli è abitata da milioni di tenerissimi coniglietti. Il centro della città, Savana Centrale, è un crocevia nel quale i mammiferi provenienti da qualsiasi ambiente naturale vivono insieme – un luogo in cui non importa se sei un gigantesco elefante o un minuscolo toporagno, perché puoi diventare qualsiasi cosa tu voglia. Ma al suo arrivo in città, l’agente Judy Hopps scopre che la vita di una coniglietta all’interno di un corpo di polizia dominato da animali grandi e grossi non è affatto facile.

Prodotto da Clark Spencer, Zootropolis è diretto da Byron Howard (Rapunzel – L’Intreccio della TorreBolt) e Rich Moore (Ralph SpaccatuttoI Simpson – Il Film).

Marzio Petrolo

Appassionato e lettore di fumetti da più di un decennio. Affamato di fumetti intelligenti, bizzarri, magici, ermetici o almeno esoterici. Debitore a vita di Neil Gaiman e della sua prosa.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.