“L’ecosistema non è acqua – Persival”: Effequ pubblica il nuovo saggio graphic novel di Mauro Lenzi e Stefano Cardoselli

L’ecosistema non è acqua – Persival

Di lagune, disastri ambientali e futuro

L'ecosistema non è acquaL’ecosistema non è acqua
Editrice Effequ
196 pagine,  spessore 9 mm – fresato
14,00 euro
ISBN 9788898837236
Uscita 17 marzo 2016

Dal saggio di Mauro Lenzi:

Non è la prima volta che le civiltà si vanno autodistruggendo: quello che di grandioso stiamo vivendo oggi è che tutto ciò sta avvenendo a livello globale. Ma una cosa va chiarita, non è il mondo che muore, ma i popolamenti e la civiltà dell’uomo.

Il mondo ha una sua resilienza e dopo una grossa perturbazione si prende il tempo che serve, magari milioni di anni, per poi tornare a produrre vita. Nuove forme prenderanno il dominio, come altre lo hanno fatto in lontani passati.

Dal graphic novel di Stefano Cardoselli:

Orbetello, Toscana, Italia, Pianeta Terra.
Dopo la grande moria di pesci nella laguna dell’estate 2015 tutto è precipitato, e dopo ottant’anni la laguna è completamente morta. Orbetello è ora un posto durissimo e pericoloso dove vivere: bande armate, il Nuovo Stato dei Presidi, corporazioni di imprenditori, zanzare giganti.

Da tempo sentiamo ripetere la frase “l’ecosistema è in pericolo”. E puntuali intervengono catastrofi ambientali di maggiore o minore entità a ricordarlo, e a nutrire l’idea di “disastro” nel nostro immaginario.

Persival 2Senz’altro i dati a conforto delle tesi catastrofiste non mancano, primo fra tutti il noto “riscaldamento climatico“, ma di certo resta difficile tracciare la linea che possa distinguere l’eccessivo clamore dal dato scientifico, la reale condizione dell’ambiente dalla psicosi collettiva. Con questo libro si coglie l’occasione per analizzare gli ecosistemi acquatici, e in particolare gli stagni costieri, partendo da un episodio specifico: quello che nel luglio 2015 ha colpito la laguna di Orbetello, uccidendo tonnellate di pesce per mancanza d’ossigeno.

Ma l’occasione, per farsi completa, deve essere duplice: da un lato la scienza, dall’altro l’immaginazione. Perciò ecco un saggio, che traccia con l’autorevolezza di un biologo il resoconto delle condizioni ambientali e biologiche che portano allo stato attuale delle cose, affiancato da un fantasioso graphic novel, Persival, che racconta e illustra l’ecosistema lagunare immaginato a ottant’anni dal disastro.

Stefano Cardoselli fin dagli esordi nel 1999 collabora con realtà indie del fumetto americano pubblicando stabilmente su Heavy Metal Magazine, oltre ad aver prestato la sua arte a 2000AD e a case editrici quali Simon and Shuster, Antartic Press, Dark Slingers Comics, Bluewater Comics, Arden Ent e Atlas Comics. Presente su Time Magazine e Rolling Stone, nel 2013, grazie a BookMakers Comics, ha fatto il suo ritorno sul mercato italiano con il volume Love me like a psycho robot. Nel 2015 ha ottenuto nomination come miglior disegnatore italiano al Treviso comic book festival.

Fonte: Effequ.it

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.