Star Comics: arriva anche in Italia 1F: Diario Fukushima

fukuL’11 marzo 2011 il Giappone veniva colpito dal terremoto e dallo tsunami responsabili del disastro di Fukushima. Il 16 marzo 2016, in occasione del quinto anniversario dell’incidente nucleare, Edizioni Star Comics presenta 1F: Diario Fukushima, miniserie manga che racconta l’esperienza lavorativa di Kazuto Tatsuta presso la centrale nucleare nei mesi successivi allo tsunami. Una storia vera (Kazuto Tatsuta è protagonista e autore della serie) e intima sulla quotidianità di chi lavora in quei luoghi e sugli aspetti che spesso vengono tralasciati dai media.

1F (pronuciato Ichi Efu) è il nome con cui viene comunemente chiamata dagli operai e dalla gente del posto la centrale nucleare di Fukushima Daiichi. Kazuto Tatsuta, ex impiegato della TEPCO, racconta la sua esperienza di lavoro nei luoghi del disastro insieme alle vite di coloro che si sono occupati di mettere in sicurezza la centrale.

Tatsuta, come molti dei lavoratori TEPCO, ha scelto di prestare servizio alla centrale per aiutare la regione dopo il disastro, ma ha dovuto dimettersi dopo soli sei mesi a causa del raggiungimento del livello massimo di radiazioni che poteva assorbire.

Da quest’esperienza è nata 1F: Diario Fukushima. Terminato il lavoro alla centrale, Tatsuta ha scelto di raccontare la sua storia in parole e disegni e ha inviato il suo fumetto al concorso 34° Manga Open della casa editrice Kodansha, vincendolo. Successivamente, è partita la pubblicazione dello one-shot sul settimanaleseinen Morning che ha avuto una tale risonanza da diventare una serie.

Tatsuta racconta la quitidianeità di un lavoro pericoloso ma anche normale per chi lo svolge. Un lavoro fatto di misure di sicurezza, maschere, radiazioni, sudore, scarse condizioni igieniche, ma anche umanità, cameratismo, condivisione e senso del dovere verso il proprio paese.

La miniserie 1F: Diario Fukushima è composta da 3 volumi è arriverà in fumetteria il 16 marzo.

Fonte: Edizioni Star Comics

Jacopo Cerretti

Classe '90, cresciuto a pane (tanto) e comics con approccio disinteressato, negli ultimi 3 anni ho sviluppato un vero e proprio amore per il fumetto grazie in primis all'indagatore dell'incubo, i colleghi di casa Bonelli e alle poesie grafiche di Gipi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.