Collezionando 2016, esperimento riuscito. Gallinari: «Collezionismo preserva memoria storica»

collez

Si è conclusa ieri la prima edizione di Collezionando, nuova kermesse lucchese dedicata al fumetto e al collezionismo nella sua accezione più ampia, grazie alla quale Lucca Comics & Games e Anafi hanno riportato il fumetto al centro dell’attenzione.
Due i premi speciali, assegnati dall’organizzazione a due figure fondamentali nel percorso di affermazione del fenomeno collezionismo nel nostro paese: uno alla memoria di Rino Albertarelli, primo presidente del Salone Internazionale dei Comics di Lucca, l’altro a Giorgio Frugoli, «decano degli espositori del fumetto da collezione».

gallinari genovese dino guidaUna convergenza di idee e di intenti, quella sviluppatasi tra Lucca Comics & Games e Anafi, che «non poteva che sfociare in una collaborazione proficua», come sottolinea al momento dell’assegnazione del premio Dario Dino Guida. Del resto, seguendo la riflessione del presidente di Anafi, Paolo Gallinari, «il soggetto del collezionismo è il collezionista, colui grazie al quale siamo ancora in possesso di pubblicazioni dell’anteguerra, che contribuisce a preservare un patrimonio straordinario che neppure le case editrici possiedono in toto. Il Collezionismo – continua – serve a salvaguardare la memoria storica. Se è naturale tendere all’identificazione del collezionista con una persona avanti con l’età e dotata di una disponibilità economica importante, il nostro obiettivo è quello di avere in mente anche il collezionista in proiezione, colui che avrebbe piacere di diventarlo».

collezionando luccaSi può quindi parlare di esperimento riuscito per una manifestazione che ha visto un flusso di persone tenue ma costante, capace di far contare 4 mila biglietti al termine del weekend e di portare in fiera un buon numero di editori ed ospiti, riservando uno spazio importante a quelle webcommunity che molto spesso dalle fiere rimangono invece escluse. Se è scontato pensare che alla prossima edizione la presenza di chi ama il collezionismo sarà assicurata e si può dunque sperare che ancora più editori e ospiti si uniscano all’evento, ora l’abilità degli organizzatori starà nel riuscire a raggiungere un nuovo tipo di pubblico. Di fatto, tutti quegli under 30 che rappresentano il «collezionista in proiezione» di cui sopra, che in questi due giorni hanno latitato e che assicurerebbero anche la presenza di editori, in primis Panini e Star Comics, che fanno di questa ampia fetta il proprio target principale di riferimento.

Per quanto riguarda la prossima edizione, dunque, l’unica cosa ancora da definire è il quando. «Ragioneremo proprio a livello di data, magari spostandola qualche settimana indietro tra fine febbraio e inizio marzo», afferma un soddisfatto Renato Genovese, direttore di Lucca Comics & Games. Appuntamento al 2017, quindi, con un evento appena nato che ha già il sapore di un grande classico.

Nicholas Venè

Leggo, scrivo, gioco, guardo, commento. Osservo e prendo appunti, provando a fare cose.

Potrebbero interessarti anche...

1 Risposta

  1. 4 aprile 2016

    […] detto, il direttore di Lucca Comics & Games Renato Genovese è apparso molto soddisfatto della prima edizione di Collezionando. Tanto da affermare senza indugi di aver visto una […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.