Quali sono le regole del multiverso televisivo e cinematografico DC Comics?

Crisis_OIE_fanart_posterVoci di corridoio riferiscono che negli ultimi anni DC Comics Warner Bros., anche grazie alla collaborazione di tutti i detentori sui diritti, stiano tentando di costruire un multiverso coeso tra cinema e televisione. Uno dei primi indizi viene dal recente incontro tra Supergirl The Flash, che ha stabilito così un precedente storico facendo incontrare personaggi di network differenti. Questa è una scelta obbligata, dopo gli annunci dei diversi cast che comprendono “doppioni” di altri eroi celebri, che hanno scatenato nel pubblico e negli addetti ai lavori confusione (basti pensare alla presenza di due Flash, uno interpretato da Grant Gustin nella serie TV e uno da Ezra Miller nell’universo cinematografico).

Il consolidato Arrowverse comprende, oltre a Legend of Tomorrow, ora anche le “terre parallele” di Supergirl, con Tyler Hoechlin che andrà ad interpretare Superman, e quella della sfortunata Costantine di NBC. Questo si stacca però dagli universi di Gotham (Fox) e quello del grande schermo iniziato nel 2013 con l’uscita di Man of Steel e del recente Batman v Superman.

435908

Rumor sempre più insistenti affidano alle sapienti mani di Geoff Johns la realizzazione di una “piccola” Crisi sulle Terre Infinite, per stabilire finalmente una linea comune e riordinare le idee. Come nella propria controparte cartacea, anche in questo caso la Distinta Concorrenza affida all’autore di Detroit lo sbrogliamento di una serie di scelte sbagliate. Quali saranno i risvolti per il futuro? Solo il tempo potrà fornire le risposte necessarie.

Pietro Badiali

Nato e cresciuto con Batman-The Animated Series ed i film di Tim Burton mi approccio ai fumetti anche grazie ai supereroi. Alla 150esima resurrezione decido di lanciarmi anche in altri campi. Ora sono un onnivoro: manga, graphic novel, BD, comics...l'importante è la qualità.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.