C4 Classifica: i 10 migliori fumetti creator owned

Creator-Owned-Allred

Il sogno nel cassetto di ogni disegnatore o scrittore di fumetti è quello di realizzare la propria storia con i propri personaggi. La stragrande schiera di artisti, infatti, crea fumetti per le case editrici che ne detengono i diritti. Ad esempio alle due famose etichette americane Marvel Comics e DC Comics appartengono Spider-Man, Superman, Iron Man, Batman e via dicendo… qui in Italia Sergio Bonelli Editore pubblica le avventure di Tex e Dylan Dog, l’Astorina quelle di Diabolik, etc. Ci sono poi le eccezioni, esempio lampante nel comicdom statunitense è l’Image Comics, casa editrice che fonda la propria filosofia proprio nella libertà data agli autori di creare i propri eroi e raccontarne le storie. Questa è la top ten dei personaggi creator owned, cioè quei personaggi che sono disegnati e scritti da autori, che ne detengono anche i diritti.

10. Fathom

La protagonista di Fathom è Aspen, una donna che fin dall’infanzia provava un fortissimo richiamo verso il mare, tant’è che divenne una nuotatrice di livello olimpionico e successivamente una biologa marina. Questa “attrazione” per l’acqua non era a caso, lei infatti, è membro di una razza marina che possiede degli incredibili poteri di telecinesi acquatica (controllo e manipolazione dell’acqua con la forza del pensiero). La specialità del compianto artista Michael Turner, era di disegnare delle bellissime donne dall’aspetto incantevole, non a caso il suo personaggio creator owned è una signorina che passa la maggior parte del suo tempo in costume da bagno. Il successo di Fathom fu tale, che intorno alla protagonista nacque un intero universo narrativo, che ancora oggi, dopo la scomparsa del suo fondatore, sforna ancora nuove avventure.

fathom

9. Cerebus

Cerebus è un oritteropo (un animaletto africano, simile ad un incrocio tra un maiale e un formichiere) antropomorfo, protagonista delle avventure scritte dall’artista canadese Dave Sim. Cerebus è stato uno dei primi, se non il primo, fumetto divenuto famoso auto prodotto. Il suo successo di popolarità ha poi incoraggiato anche altri autori a creare storie e personaggi auto prodotti. Nato come parodia dello “sword and sorcery”, Cerebus è divenuto negli anni il mezzo con il quale Dave Sim produceva la sua analisi della società toccando argomenti complessi come: politica, religione e l’eterna lotta fra i sessi. Con una storia editoriale iniziata alla fine degli anni ’70 e arrivata fino al XXI secolo, Cerebus è uno dei fumetti creator owned più longevi di sempre.

cerebus
8. Stranger in Paradise

La serie nata dalla mente e dalla matita dell’artista Terry Moore, vincitrice del prestigioso premio Eisner (cioè il premio Oscar dei fumetti), ha la peculiarità di non raccontare storie di supereroi, demoni e chissà quale altra diavoleria fantastica. Stranger in Paradise, per gli amici SiP è un racconto completo di tre volumi che narra le vicende di un trio speciale di amici: Katina “Katchoo” Choovanski e Francine Peters due ragazze che si conosco dai tempi del liceo. La prima è segretamente innamorata della seconda, che però la considera solo una grande amica. Al loro si aggiunge David Qin che inizialmente è innamorato di Francine e perde poi la testa per Katchoo. Detto così sembra una banale trama da romanzetto rosa, ma andando avanti con la trama, la storia diventa un avvincente thriller.

stranger-in-paradise

7. Bone

Jeff Smith è l’autore di Bone, una saga epica, che narra le vicende dei tre cugini Fone, Phoney e Smiley che si trovano dispersi in una valle incantata. Nonostante i temi inizialmente siano leggeri e comici, la storia diviene ben presto cupa e seria. Mescolando un tratto semplice e allo stesso tempo molto dettagliato, l’autore ha dato vita a qualcosa di mai visto prima, tant’è che il suo Bone gli è valsa la vincita di ben 10 Eisner award.

Bone-collection

6. Le Tartarughe Ninja

Chi non conosce le quattro tartarughe antropomorfe esperte in Ninjitsu che portano i nomi di famosi artisti del rinascimento Italiano? Sono: Leonardo, Michelangelo, Donatello e Raffaello, il loro maestro di vita e sensei è un ratto, anch’esso mutato in forma umana e si fa chiamare Splinter. Non so voi, ma io da piccolo avevo i pupazzi delle Tartarughe Ninja e non perdevo nemmeno un episodio della loro serie animata. Ma molti non sanno che il mito delle Ninja Turtles è nato come un fumetto underground e creator owned. I due artisti che le hanno inventate sono Peter Laird e Kevin Eastman, che quasi per gioco, nei primi anni ’80, pubblicarono il primo fumetto Teenage Mutant Ninja Turtles, auto prodotto e autofinanziato. Il successo arrivò quasi subito, diventando negli anni un fenomeno che ha generato decine di action figures, numerose serie animate, ben 5 film sul grande schermo e ovviamente tanti fumetti. Kawabonga!

tutles

5. Sin City

Sin city, tradotto letteralmente: la città del peccato. Si potrebbe definire l’opera omnia di Frank Miller, il ricettacolo di tutti quei personaggi e situazioni di cui l’autore ha voluto raccontarne le vicende. Il fumetto nasce come un noir in bianco e nero, ma in alcune tavole compare il colore. Quest’ultimo è utilizzato per marcare dettagli che l’autore vuole portare agli occhi del lettore. Edito dalla casa editrice Dark Horse, il fumetto scritto e disegnato da Frank Miller ha raggiunto un tale successo che ha visto la realizzazione di due film con un cast stellare. (Bruce Willis, Benicio del Toro, Rosario Dawson, Jessica Alba, Mickey Rourke, etc. giusto per menzionarne alcuni).

Sin-City

4. Il Corvo

Una ragazza e il suo fidanzato sono uccisi brutalmente da un’orda di criminali. Lui viene freddato immediatamente da un paio di colpi alla testa, lei non è così fortunata: prima di morire è violentata dall’intera banda. Il crimine è così brutale che il ragazzo resuscita animato da una sete di vendetta ultraterrena. Il fumetto è poi divenuto ancora più popolare dopo (purtroppo ultima) interpretazione che ne ha dato l’attore Brandon Lee nel film omonimo. L’ispirazione per questa cruenta storia nasce nell’autore James O’Barr, dopo aver drammaticamente perso la fidanzata in un incidente automobilistico. I toni sono cupi, non ci sono i colori, piove quasi sempre e le atmosfere sono gotiche. Ancora oggi il Corvo rimane uno dei pochi fumetti che è riuscito a esprimere sentimenti di rabbia e dolore in una maniera così intima e assoluta.

crow

3. Savage Dragon

È il super poliziotto di Chicago, completamente verde, con una pinna sulla testa e super forte. Savage Dragon è stato creato da Erik Larsen, artista che negli anni ’90 ha continuato l’opera di rivoluzione iniziata da Todd McFarlane sulla collana Spider-Man. Lo stile esagerato e sopra le righe di Larsen gli conferiscono immediatamente un enorme successo tra i lettori di comics e a quei tempi la Marvel fece un gran bel bottino vendendo gadget, e fumetti che raffiguravano l’Uomo Ragno di Larsen. In tasca all’autore non andò nulla se non il solito onorario che spettava agli illustratori. Così nasce la decisione di crearsi una propria etichetta, con la quale pubblicare personaggi proprio, senza doverne dividere i diritti con altri. Il primo comics di Savage Dragon arriva sugli scaffali delle fumetterie nel 1993 e oggi dopo 23 anni, l’autore ancora ne disegna e ne racconta le avventure, conferendo al fumetto il primato di serie americana più lunga realizzata da un singolo artista.

savage-dragon

2. Hellboy

Hellboy è stato creato dal disegnatore Mike Mignola, che dopo essersi fatto “le ossa” sui personaggi Marvel e DC Comics, decide di crearne uno tutto suo. Nasce così Hellboy, un demone che viene direttamente dall’Inferno, che però combatte dal lato giusto della barricata. Il “ragazzo infernale” arriva sulla terra negli anni della Seconda Guerra Mondiale, quando un gruppo di occultisti nazisti lo evocano per volgere a loro favore le sorti della guerra. Intervengono i soldati dell’Alleanza che trovano un demone, ancora infante, e lo crescono come se fosse un bambino umano vero e proprio. Ora Hellboy è adulto, possiede una pistola spaventosamente grande e una mano indistruttibile. Grazie all’intervento suo e del B.P.R.D. (Ufficio per la ricerca e difesa del paranormale ) molte creature demoniache sono state respinte al mittente o eliminate. Il successo di Hellboy ha portato alla realizzazione di ben due film, che hanno avuto un discreto successo di pubblico e critica.

Hellboy_4

1. Spawn

Probabilmente Spawn è il simbolo emblematico dei fumetti creator-owned (o almeno per me è così). Fu proprio Spawn, infatti, il personaggio più famoso uscito dalla Image comics, casa editrice fondata dagli artisti “ribelli”, che abbandonarono Marvel Comics. Il suo autore è Todd McFarlane, disegnatore che nei primi anni ’90 rivoluzionò totalmente il modo di realizzare i comics, questo suo rinnovamento investì completamente Spider-Man che nel giro di pochi numeri, cambio il design del costume, taglio di capelli e la sua fidanzata Mary Jane, divenne improvvisamente molto più sexy di quanto si era mai vista su un fumetto Marvel. Ovviamente le novità non erano solo legate all’Uomo Ragno, ma al modo di disegnare i fumetti, i personaggi non erano più “prigionieri” delle vignette, ma rompevano margini, come se volessero uscire dalle pagine. È il boom delle splash page (due pagine che ospitano un solo disegno), il fumetto si poteva leggere anche in verticale, insomma, l’unico vero limite era la fantasia e la bravura del disegnatore. Todd McFarlane portò la sua rivoluzione dalla carta alla realtà, insieme ad altri artisti co-fondatori, scontenti di come andavano le cose, crea l’Image, la casa editrice che permette ai suoi artisti di tenere i diritti dei personaggi che essi creano. Spawn è un’altra creatura infernale. Questa volta non si tratta di un demone, ma di un essere umano, che torna tra i vivi con un costume di origini infernali. Lui è solo uno di una infinita schiera di guerrieri che dovranno muovere guerra al Paradiso. Ovviamente Spawn non ci sta e si ribella al sistema (ma va? E chi se lo aspettava?).

spawn

Marcello Davide De Negri

L'autore è Marcello Davide De Negri, figlio degli anni '80, cresciuto a pane e fumetti. La sua grande passione sono i supereroi e ci sono ben poche cose che sfuggono alla sua conoscenza quasi maniacale dell'argomento.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.