Daredevil: storia di un videogioco mai realizzato

Screen-Shot-2016-06-26-at-11-45-40-AM-5d9c0Nei primi anni del 2000 era cominciato un vero e proprio boom per le trasposizioni transmediali dei prodotti Marvel Comics, in particolare erano nati i primi accordi per la produzione di pellicole e contratti con le case per la realizzazione di videogiochi. Uno degli eroi di punta, Daredevil, era in lizza per entrambi i campi. Ci ricordiamo infatti tutti la funestata pellicola con Ben Affleck, ma adesso il canale Youtube DidYouKnowGaming? ha svelato tutti i retroscena del progetto di 5000ft (Stacked with Daniel Negreanumai andato in porto.

Wilson FiskIl third-person action game era stato pensato inizialmente come esclusiva per Ps2, ed in seguito allargato a PC e Xbox, con una trama velatamente ispirata a Elektra Lives Again di Frank Miller. Avremmo dovuto infatti seguire il caso del fantomatico omicidio di Wilson Fisk, annunciato da tutti i telegiornali, cercando allo stesso tempo di scagionare Elektra (l’unica indiziata).

I problemi sono sorti al momento dell’approvazione di Playstation e della Casa delle Idee, scatenando una serie di conflitti. A peggiorare il tutto erano nati dei disagi interni nella casa di Reno (Nevada) per lotte di potere e problemi di droga. Al centro delle discussioni c’erano una serie di problemi tecnici, dovuti alla volontà di creare una modalità di gioco open world. Anche con un budget speso di 5 – 6 milioni di dollari il lavoro è stato brutalmente cancellato, ed i diritti sono stati tolti.

Ora, con il successo di pubblico scatenato del serial televisivo Netflix, ci sarà una nuova possibilità per il Cornetto di Hell’s Kitchen? Non ci resta che attendere (e sperare). Vi lasciamo al video, buona visione.

Pietro Badiali

Nato e cresciuto con Batman-The Animated Series ed i film di Tim Burton mi approccio ai fumetti anche grazie ai supereroi. Alla 150esima resurrezione decido di lanciarmi anche in altri campi. Ora sono un onnivoro: manga, graphic novel, BD, comics...l'importante è la qualità.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.