10 fumetti da leggere nell’attesa della nuova stagione di Gomorra

5 È IL NUMERO PERFETTO (COCONINO PRESS)

Un grande classico del fumetto italiano, e non solo: stampato in 7 paesi e capace di raggiungere successo di pubblico e critica. Il maestro Igor Tuvieri ci narra le vicende di Peppino Lo Cicero, ex killer della mafia in pensione che spende le sue giornate tra i ricordi di un tempo perduto e le giornate passate a insegnare i “segreti del mestiere” a suo figlio Nino. Una serie di eventi lo spingerà a tornare in gioco, trascinandolo in un apparente seconda giovinezza che risveglierà in lui assopiti rancori, tra nuovi alleati e incontri più o meno graditi. Una splendida Napoli anni ’70 trasformata in un teatro di guerra, il tutto con uno stile elegante e ricercato, frutto di un ingente lavoro di 9 anni.

5 è il numero perfetto

STORIA DI CANI (GRANATA PRESS)

Nato nel 1992 sulle pagine della rivista contenitrice Nero, fondata da Luigi Bernardi e Giuseppe Ferrandino per Granata Press ed incentrata sul racconto noir, questo fumetto realizzato da Giancarlo Caracuzzo – in collaborazione con lo stesso Ferrandino – in 6 episodi (poi raccolti in volume) si pone come grande classico della produzione popolare della nostra penisola. Partendo dai bassifondi della cittadina campana gli autori ci conducono attraverso un tortuoso viaggio all’interno degli ambienti della criminalità organizzata. L’ambizioso Mimì, i boss Alvaro e Dario Colombo, sono le pedine inconsapevoli di un racconto corale sul crollo morale dell’animo umano. Un microverso di personaggi e situazioni al limite, carico di violenza che vi trascinerà in una lettura all’ultimo fiato.

Storia di Cani

O’MALAMENTE (TUNUÉ)

Nato sulle pagine dell’universo narrativo di Napoli Ground Zero, serie fondata da Roberto Recchioni Lorenzo Bartoli per Skorpio, questo fumetto è stato riproposto da Tunué per la collana Prospero’s Books con una nuovo capitolo inedito e copertina di Paolo Bacilleri. La trama è quella del boss mafioso di quartiere omonimo, personaggio guidato da un codice d’onore molto particolare, accompagnato nei suoi piani da Deodata ed Omone. Una Napoli del futuro, che non si distanzia molto dalla scena attuale, ci catapulta in storie dalla diversa durata capaci di raccontare amore, morte, business con toni differenti. Ci troveremo infatti di fronte ad una lenta progressione narrativa, che parte da toni scherzosi per arrivare ad atmosfere cupe e tenebrose. Un’occasione unica per scoprire un altro lato del fumetto nostrano.

O'Malamente

BRANCACCIO (BAO PUBLISHING)

“La mafia uccide anche senza pallottole o bombe. Basta far finta che non ci sia.”

Palermo e la stretta morsa delle associazioni a stampo mafioso sulla città raccontate da due abitanti (costretti ad emigrare), Giovanni di Gregorio Claudio Stassi, in questo volume recentemente ristampato in una nuova edizione da Bao Publishing. Seguiremo quindi le vicende di Nino, un ragazzo che nell’Italia anni ’90 sogna di fuggire dalla cittadina siciliana su un treno per andare nel “continente”. Questa è solo una delle tante storie che si incrociano a Brancaccio, quartiere sottratto al crimine e rivitalizzato dalla forza di volontà di Padre Pino Puglisi, ucciso il 15 settembre 1993.

Brancaccio

BIOGRAFIE SULLE VITTIME DI MAFIA (BECCOGIALLO, ROUND ROBIN)

Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Mauro Rostagno, Pippo Fava, Peppino Impastato, Don Peppe Diana, questi sono solo alcuni dei nomi dei martiri della lotta alla mafia. BeccoGiallo, da sempre impegnata nel suo vasto parco titoli sul sociale, ha realizzato una serie di interessanti biografie a fumetti utili per far conoscere queste incredibili storie. Stesso discorso vale per  la collana Libeccio di Round Robin Editore, incentrata su “uomini e donne come tanti che mai avrebbero voluto essere degli eroi”. Se da una parte il serial televisivo di Sky ha trascinato con sé una serie di polemiche (sterili) sul pessimo esempio trasmesso, bisogna anche conoscere l’altra faccia della medaglia.

peppinoSITO3

COSA NOSTRA (PLANETA DE AGOSTINI – LINEACHIARA)

Cosa Nostra di David Chauvel ed Erwan le Saëc è un’opera dal profondo impianto storico, capace di narrare la fitta rete di intrecci che hanno portato alla nascita del “cinquantaduesimo Stato” negli USA, quello di Cosa Nostra. Rothstein, Luciano, Lansky, Costello, Dutch Schultz, Lepke, Lucky Luciano ed i membri della sanguinolenta Murder Inc. sono solo alcuni dei protagonisti che si muovono nella New York in pieno proibizionismo. Tra traffici di alcolici, guerre tra bande rivali e altri sporchi traffici, seguiremo gli sviluppi per la conquista della Grande Mela. Un disegno dinamico, anche se con chiare discendenze dalla ligne claire classica della bande desineé, accompagnano una prosa avvincente e carica di nozioni interessanti sulle vicende di quest’epoca.

Cosa Nostra

C’ERA UNA VOLTA IN FRANCIA (LINEACHIARA)

Ci spostiamo avanti di qualche anno per quest’opera, edita anche in questo caso da Lineachiara, vincitrice nel Lucca Comics & Games 2015 del Premio Giunigi come Miglior Serie A Fumetti. Il protagonista, Joseph Joanovici, è un protagonista di stampo machiavellico della storia d’oltralpe. Grazie ad i suoi agganci, ed alle scelte più o meno condivisibili, riuscì a finanziare la lotta alla dominazione tedesca con il ricavato dei suoi sporchi traffici. Il peso delle azioni svolte nel tempo tornerà poi a tormentarlo nel corso degli anni, sottolineando la controversia del suo punto di vista. Storytelling e disegni di livello, accompagnati magistralmente dalle trovate dello sceneggiatore Fabien Nury.

C'era una volta in francia

100 BULLETS (RW LION)

Percorrendo la scena del crime-noir non si può non nominare 100 Bullets, adrenalinica testata nata dalla mente di Brian Azzarello Eduardo Risso. Il plot si muove attorno alla questione della possibilità di avere vendetta per un crimine subito; l’agente Graves darà infatti alle vittime 100 proiettili non rintracciabili, una pistola e la documentazione necessaria per essere scagionati da ogni accusa. Questa strana pratica rivelerà origini profonde nella criminalità organizzata, di cui Graves ed i suoi Minuteman sono solo dei semplici esecutori. Un’analisi sulla natura dell’uomo e sulle diverse possibilità di scelta di fronte ad una scelta di questo calibro, mai giustificata o ricompensata e sul peso delle proprie scelte.

p57a9euszpcg13txroqh

SCALPED (PLANETA DE AGOSTINI)

Dashiell Bad Horse ritorna nella sua cittadina natale dopo 15 anni, come agente FBI sotto copertura. La sua missione è tutt’altro che semplice, combattere la spietata organizzazione dietro ai traffici di droga e gioco d’azzardo. Una run lunga oltre 60 numeri, nata come rivisitazione di un vecchio brand DC Comics, e divenuto unanimamente uno degli ultimi grandi successi del marchio Vertigo. Ad accompagnare un già maturo Jason Aaron un team di superstar alle matite, che compendeva Jock, R. M Guerá, Francesco Francavilla e molti altri. Un capolavoro nel vero senso della parola.

scalped_1

ROAD TO PERDITION (PANINI COMICS)

Conosciuto anche con il nome di Era Mio Padre, questo graphic novel ha ispirato l’omonima pellicola prodotta da Stephen Spielberg con Tom Hanks. Il racconto di Max Allan Collins, disegnato da Richard Piers Rayner, in una saga in 3 volumi edita da Panini Comics. Il tutto ruota intorno al killer Michael O’Sullivan e sul suo rapporto con il boss irlandese John Rooney, il giorno dopo un’esecuzione che lo metterà di fronte ad una scelta molto difficile. Un fraintendimento porterà lui e suo figlio maggiore ad un viaggio, braccati dal sicario Maguirre.

figure-2

SANCTUARY (STAR COMICS)

Asami e Hojo sono due giovani che dopo essere sfuggiti alla guerra in Cambogia decidono di cambiare le loro vite e quelle di tutto il Giappone; intraprenderanno infatti delle carriere nella Yakuza e nella politica. La lenta scalata parallela avrà alti e bassi, fino ad una conclusione che è il simbolo di tutti gli sforzi e le scelte difficili fatte nel corso del tempo.

1f15ecaa9453ff81123dbfee5ae693737d4491d796fbda6056ac62f9-1

Pietro Badiali

Nato e cresciuto con Batman-The Animated Series ed i film di Tim Burton mi approccio ai fumetti anche grazie ai supereroi. Alla 150esima resurrezione decido di lanciarmi anche in altri campi. Ora sono un onnivoro: manga, graphic novel, BD, comics...l'importante è la qualità.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.