Bao Publishing: disponibile “La saga di Bojeffries” di Alan Moore

unnamedBao Publishing è orgogliosa di annunciare l’uscita in libreria di La Saga dei Bojeffries di Alan Moore e Steve Parkhouse.

Jobremius Bojeffries è come tanti altri padri: cerca di mantenere la serenità in una casa abitata da due figli (Ginda e Reth), dagli zii Raoul e Festus, da un bebé e dall’anziano nonno Podlasp. Poco conta che uno sia un lupo mammaro, uno unvampiro, che il nonno sia agli ultimi stadi della materia organica e che il neonato produca abbastanza energia termonucleare da alimentare l’Inghilterra e il Galles…

In effetti non sono una famiglia normale, ma questo non è un libro normale. Ci sono storie realizzate in diversi decenni, un intero capitolo scritto in forma di operetta, un episodio di Natale e una storia tutta nuova di ventiquattro pagine che porta i Bojeffries fino al presente. In ogni pagina splende l’anarchica creatività degli autori: l’affettuosa e profonda comprensione di Alan Moore per la natura umana (e la cultura British) dà un’aura di disperata gravitas ai personaggi, che i disegni dettagliatissimi di Steve Parkhouse rendono memorabilmente reali.

La Saga dei Bojeffries è disponibile in libreria.

Alan Moore scrittore, drammaturgo, musicista, occultista, è unanimemente considerato uno degli autori di fumetti più influenti della storia del medium. Assurto a fama planetaria quando, a inizio degli anni Ottanta, rivoluzionò la morente testata della DC Comics Saga of the Swamp Thing, Moore ha poi creato alcune tra le indiscusse pietre miliari della narrativa per immagini, come V per Vendetta, Watchmen, From Hell. Crea e gestisce in seno a DC Comics l’etichetta America’s Best Comics, prima di interrompere definitivamente i rapporti con la casa editrice. Scrive La Lega degli Straordinari Gentlemen, ora edita da Top Shelf, cura la rivista Dodgem Logic, per la quale ha perfino disegnato fumetti e, con Neonomicon, dice l’ultima parola sui miti lovecraftiani. Vive, da sempre, nella natia Northampton, in Inghilterra.

Fonte: Bao Publishing

Jacopo Cerretti

Classe '90, cresciuto a pane (tanto) e comics con approccio disinteressato, negli ultimi 3 anni ho sviluppato un vero e proprio amore per il fumetto grazie in primis all'indagatore dell'incubo, i colleghi di casa Bonelli e alle poesie grafiche di Gipi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.