The Professor: l’anteprima a Rapalloonia

cover-numero-zero-the-professorIl 2 ottobre, presso la Sala Conferenze di Villa Devoto a Rapallo, in occasione del Festival Internazionale dei Cartoonist, verrà svelata l’identità di The Professor, novità assoluta nel mondo del fumetto italiano per soggetto, formato ed editore. La presentazione del fumetto Horror vittoriano, creato dal genovese Andrea Corbetta per Erredi Grafiche Editoriali, inizierà alle 14,00, alla presenza di autori, sceneggiatori e disegnatori. Per l’occasione il numero zero, disegnato dal chiavarese Andrea Cuneo sulle sceneggiature di Giancarlo Marzano – già firma di Dylan Dog – sarà distribuito gratuitamente. Il primo episodio sarà in edicola a fine ottobre.

Docente di scienze esoteriche presso l’Univesity College di Londra, il protagonista della nuova serie firmata da Andrea Corbetta e pubblicata da “Erredi Grafiche Editoriali”, è Benjamin Love: The Professor! Il suo personaggio si cala nel genere horror-gotico e mistery con un profilo ispirato al famoso attore britannico Peter Cushing, venuto alla ribalta alla fine degli anni Cinquanta con i film dell’orrore della casa produttrice Hammer. Dalle sue interpretazioni cinematografiche di Van Helsing, l’ammazza vampiri nel racconto di Stoker, nonché del Doctor Who e di Sherlock Holmes attinge il nostro professore con risvolti innovativi. La seconda metà dell’Ottocento e l’Inghilterra vittoriana avvolta dai fumi delle sue contraddizioni sono l’epoca e l’ambiente in cui si altra-tavola-della-serie-the-professormuove il professor Love. Sotto la patina di un periodo rigoglioso, all’avanguardia nell’industria, nella finanza e nella fotografia, si celano le scomode verità di un mondo sordido in cui dilagano sfruttamento, povertà, prostituzione e malavita. In questo contesto socio-culturale prendono vita le avventure di The Professor, che si districa tra corruzione e perbenismo, sentimento e ragione, magia-misticismo e scienza in un’atmosfera gotica inquietante. I personaggi che incontrerà sono figure conosciute e realmente vissute, mescolate con altre del tutto immaginarie: dalla Regina Vittoria a Sherlock Holmes, dai Thughs indiani seguaci della Dea Kalì a Jack lo Squartatore fino ai vampiri e agli spettri di un’Europa misteriosa agitata da oscure pulsioni. Un humus epico, dove Benjamin Love, eroe suo malgrado, pieno di dubbi, è costretto all’azione, preso in un vortice tra il bene e il male, obbligato a scegliere anche quando i confini tra i due non sono così chiari. “Abbiamo creato un team di sceneggiatori e disegnatori esperti a cui si affiancano giovani talenti, tutti uniti dalla comune passione e dall’entusiasmo, punti cardine del nostro progetto. – commenta l’ideatore Andrea Corbetta, curatore delle copertine, già grafico e storyboard artist – Alla penna di Carlo A. Martigli, autore di best seller per Mondadori, si affiancano lo sceneggiatore di lungo corso Giancarlo Marzano, già firma di svariati albi Bonelli e le scrittrici Cristiana Astori e Giulia Carla De Carlo.

tavola-del-nr-zero-the-professorI disegni del numero zero sono di Andrea Cuneo, impegnato con l’editrice di fumetti francese Soleil e con un passato nel mondo dei videogiochi e dei cartoni animati, mentre nei successivi albi si alterneranno le matite di Paolo D’Antonio (autore del primo episodio), Germano Giorgiani, Riccardo Innocenti e Francesco Mobili”. Il debutto di “The Professor”, il primo di Ottobre con il numero zero è nella versione ridotta, di 16 pagine, distribuito gratuitamente in tutte le fumetterie, un mix di teaser trailer cinematografico e storia breve. A ruota il primo episodio, che svela in parte la storia e i segreti del personaggio, farà la sua comparsa negli scaffali delle edicole di tutt’Italia a partire dal 28 Ottobre per assicurare “nuovi brividi” alla portata di tutte le tasche.

EDIT: La presentazione di The Professor si terrà all’HOTEL ROSABIANCA(Lungomare Vittorio Veneto 42, Rapallo GE) anziché a Villa Devoto.

Il programma dell’iniziativa resta invariato

Fonte: Erredì

Jacopo Cerretti

Classe '90, cresciuto a pane (tanto) e comics con approccio disinteressato, negli ultimi 3 anni ho sviluppato un vero e proprio amore per il fumetto grazie in primis all'indagatore dell'incubo, i colleghi di casa Bonelli e alle poesie grafiche di Gipi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.