Una vita cinese: Add Editore pubblica l’autobiografia a fumetti di Li Kunwu

Li Kunwu e Philippe Ôtié
Una vita cinese. Il tempo del padre
Traduzione di Giovanni Zucca, prefazione di Pierre Haski
Pp. 256 – 19,50 euro – Collana Asia

Quest’ambizioso graphic novel ti trascina al cuore dell’ultima superpotenza mondiale, mostra quello che ha guadagnato e perso, e ti lascia, sessant’anni più tardi, soddisfatto e intrigato, con la sensazione di conoscere un po’ meglio il vasto e intricato presente cinese. Un viaggio profondamente umano attraverso la storia della creazione della Cina moderna che merita un grande pubblico.
(James Smart, The Guardian)

Una vita cinese coverUna vita cinese è l’autobiografia a fumetti dell’artista Li Kunwu, disegnata da lui stesso e scritta con Philippe Ôtié. Il tempo del padre è il primo di tre volumi. 1950, Mao Zedong è al potere da un anno quando il segretario Li conosce Xiao Tao. Dal loro matrimonio nasce Li Kunwu.

Dall’infanzia rivoluzionaria alla morte di Mao, scopriamo la Cina del grande timoniere attraverso gli occhi di un bambino che non ha conosciuto altro che il regime comunista: la trama epica è affidata a una narrazione intima, che riflette la vita dell’autore, per più di trent’anni artista di Stato per il partito comunista. L’autore si racconta rispettando fedelmente i fatti storici: la rivoluzione culturale, il grande balzo in avanti. La mano di Li Kunwu, che unisce le tradizioni del pennello ai tratti caricaturali della propaganda maoista, raffigura la vertiginosa follia collettiva e la spirale di alienazione di un popolo ipnotizzato da Mao.

Li Kunwu (李昆武) è un cartoonist nato nel 1955 nella provincia dello Yunnan in Cina.È membro del partito comunista cinese, amministratore dell’associazione degli artisti dello Yunnan e dell’istituto cinese dell’illustrazione per la stampa.

Philippe Ôtié ha vissuto in Asia per più di dieci anni, lavorando in ambito economico e bancario. La passione per il fumetto e la conoscenza del mandarino l’hanno portato a lavorare alla sua prima opera, co-firmata da Li Kunwu.

Fonte: AddEditore.it

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.