[Lucca Comics & Games 2016] La via dei Comics: il festival rende eterne le mani dei grandi artisti

Lucca Comics & Games 2016
Lucca ha reso eterne le mani di grandi artisti
La via dei Comics: il walk of fame degli artisti

Lucca torna a rendere eterne le mani dei grandi artisti, prendendone i calchi in mattonelle di cemento, in vista di realizzare poi una vera strade dedicata alle star. Così ogni anno alcuni artisti del fumetto, dell’illustrazione, del gioco e della letteratura vengono invitati a imprimere le proprie impronte su apposite lastre in cemento, che verranno poi posizionate su una strada della città di Lucca (ancora da scegliere in accordo con il Comune). Da un’idea di Chiara & Paolo Sebastiani (Sebastiani & Sebastiani S.a.s.), Lucca in quanto capitale del fumetto, del gioco e dell’intrattenimento intelligente, potrà presto fregiarsi di una vera e propria “Walk of Fame” dedicata al settore. Intanto cresce il numero delle aziende che hanno sostenuto l’iniziativa: Sebastiani e Sebastiani, Fabio Perini, Toscotec, Ecoverde, Maflex, Nove, Il Ciocco e Icp e altre si andranno ad aggiungere nei prossimi giorni.  

Fra gli artisti di quest’anno si contano personalità come Frank Miller disegnatore di Sin City e Dark Knight, Nano” Castelli, disegnatore di cartelloni cinematografici di tutti i tempi da Via col Vento fino a Lilli il Vagabondo, a lasciare le impronte delle proprie mani anche la regina delle sigle tv Cristina D’Avena, come la scrittrice fantasy Licia Troisi e il pluri best seller mondiale Terry Brooks.

Le impronte già realizzate nelle altre edizioni come quelle di James O’Barr (autore di fumetti), Tanino Liberatore (autore di fumetti e pittore) Joe Dever (scrittore ed autore di giochi), Steven Moffat e Jamie Mathieson (creatori del Dott. Who) che hanno impresso le proprie mani nel cemento e che vanno ad aggiungersi a quelle già collezionate come Ciruelo, Gipi, Masakazu Katsura, Leo Ortolani e Silver sono espose al Golden Globe in piazzale Arrigoni (dietro la Cattedrale).

Fonte: LuccaComics&Games.com

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...

1 Risposta

  1. 5 novembre 2016

    […] 02/11/2016 – La via dei Comics: il festival rende eterne le mani dei grandi artisti […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.