Il cerchio giallo: autori, torneo di Cluedo, fumetti e cinema al WOW di Milano

Diabolik, Martin Mystère, Andrea G. Pinketts, Andrea Carlo Cappi, Stefano Di Marino e tanti altri protagonisti del genere giallo, a fumetti e non, si danno appuntamento al Museo del fumetto!

26-27 novembre 2016

WOW Spazio Fumetto
Museo del fumetto, dell’illustrazione e dell’immagine animata di Milano
Viale Campania 12 – Milano
Info: 02 49524744/45 – www.museowow.itwww.ilcerchiogiallo.blogspot.it – Ingresso libero

Il cerchio giallo manifestoSabato 26 e domenica 27 novembre WOW Spazio Fumetto si tinge di giallo con un weekend speciale tutto dedicato agli appassionati di crime, mystery e spy story animato da incontri, presentazioni, proiezioni a tema e perfino un torneo speciale di Cluedo, il famoso gioco da tavolo dedicato alle indagini e alle investigazioni. Il programma prevede incontri/scontri di 30 minuti tra parole e immagini, per raccontare un libro, una storia, un evento criminale in compagnia di scrittori, sceneggiatori, disegnatori, registi ma anche criminologi e profiler… Perché dietro ogni fiction “c’è sempre un fondo di verità”: una non stop ricca di suggestioni dentro e fuori il fumetto, con Diabolik e Martin Mystère, dentro e fuori la narrativa con uno sguardo al cinema e al teatro. Il cerchio giallo 2016 è ideato da Riccardo Mazzoni, vicedirettore di WOW Spazio Fumetto, in collaborazione con Andrea Carlo Cappi, autore tra l’altro di un ciclo di 8 romanzi con protagonista Diabolik, ora in libreria con il terzo volume della serie.

Sabato 26 novembre 2016

Ore 15.15 – E Diabolik diventò romanzo
Riccardo Mazzoni presenta L’ora del castigo (Excalibur) con l’autore Andrea Carlo Cappi. Dopo La lunga notte e  Alba di sangue continuano le avventure del Re del Terrore. Questa volta l’esca è un leggendario meteorite precipitato sulla Terra secoli fa, dentro il quale è racchiuso il più grosso diamante nero del mondo: una tentazione irrinunciabile per Diabolik ed Eva Kant e un’occasione irripetibile per l’ispettore Ginko di catturarli o ucciderli. Ma chi è il vero artefice del piano? Chi, dall’altra parte del mondo, ha deciso di sostituirsi a Diabolik, realizzando spettacolari furti di gioielli che sembrano portare la sua firma?

Ore 15.50 – Quando il male è intorno a noi
Andrea Carlo Cappi presenta Il mio nome è Nessuno (DBooks) di Stefano Di Marino. Quando il male appare troppo forte, irrimediabilmente radicato nel tessuto economico e politico di una società che sembra inerme di fronte al suo attacco, allora la medicina non può che essere come la malattia che è chiamata a debellare: spietata, subdola e letale. Ecco perché esiste un gruppo di uomini di legge che opera ai confini dell’ombra, libero dalle pastoie dei regolamenti, muovendosi sulle tracce di supercriminali altrimenti intoccabili. Qualcuno che abbia già conosciuto il pericolo, il tradimento e la morte e li sappia affrontare. Qualcuno come l’uomo che si fa chiamare Nessuno.

Ore 16.25 – Manzo criminale
Andrea Carlo Cappi e Andrea G. Pinketts presentano Il risveglio della notte (Novecento Editore) con Francesco G. Lugli. Un noir urbano dall’incalzante ritmo cinematografico, scritto con uno stile veloce e affilato. Azione pura, situazioni hard boiled e suspense si mescolano in un cocktail dai gusti decisi, alleggeriti da sfumature ironiche. Una lettura intensa di puro intrattenimento, che si presta però anche a interpretazioni e riflessioni più profonde.

Martin Mystère - Le nuove avventure a colori #1 coverOre 17.00 – Il nuovo Martin Mystère
Sbam! Comics intervista i Mysteriani. È appena giunta in edicola una nuova serie di Sergio Bonelli Editore: Martin Mystère – Le nuove avventure a colori. Una serie nata per rispondere alla domanda: come sarebbe Martin Mystère se anziché nel 1982 fosse nato oggi?  La redazione di Sbam! Comics intervista i Mysteriani, il team di autori che ha dato vita a questa iniziativa con un lavoro di gruppo inedito in Casa Bonelli. Saranno sul palco gli sceneggiatori Enrico Lotti e Andrea Voglino e il disegnatore Fabio Piacentini, oltre – ovviamente – al BVZA Alfredo Castelli.

Ore 18,00 – Prostituzione morte e musica
Gian Luca Margheriti racconta la Milano nera di inizio ‘900. Come insegnano i criminologi, le prostitute sono state da sempre le vittime preferite degli assassini. Anche a Milano questo assioma non è mai stato disatteso. Tra le centinaia, forse migliaia, di prostitute che sono state uccise all’ombra della Madonnina, due in particolare sono rimaste impresse nella storia e nella cultura popolare, perché entrambe sono diventate le protagoniste di canzoni di enorme successo. Insomma anche in questo caso… Dietro a una narrazione “c’è sempre un fondo di verità” così, grazie a Gian Luca Margheriti, regista e scrittore che sta lavorando al programma televisivo WOW! e che ha realizzato storie in collaborazione con Il museo del fumetto, scopriremo come la Rosetta di piazza Vetra, prostituta di strada, che batteva davanti alla Colonna Infame raccontata dal Manzoni, la sfortunata protagonista della ballata popolare La Rosetta della mala, splendidamente cantata e riportata al successo dai Gufi, sia stata uccisa da un poliziotto per aver negato una prestazione. Ma scopriremo anche come Mary Pirimpo, ex ballerina di avanspettacolo avviata sulla strada della prostituzione, ritrovata una mattina di gennaio nel fiume Olona con il corpo crivellato di colpi, sia stata lo spunto per Fabrizio De André per La canzone di Marinella: «Dicono poi che mentre ritornavi, nel fiume chissà come scivolavi […] Questa è la tua canzone Marinella, che sei volata in cielo su una stella».

Ore 18.35 – La casa dalle pareti che urlano
Stefano Di Marino e Andrea Carlo Cappi presentano Solo dopo il crepuscolo (Damster) con Enrico Luceri e Sabina Marchesi. Tre ragazze affittano una casa, ignare che fra le mura aleggi la presenza degli inquietanti personaggi che vi abitarono decenni prima: un avventuriero esoterista, una pittrice ossessionata dall’occulto e una potente medium. Davanti agli occhi allucinati delle giovani avvengono fenomeni che un esorcista riconosce come manifestazioni diaboliche. Il movente di una catena di omicidi è il segreto custodito da uno spietato negromante, oppure il delirio provocato da una pulsione carnale, antica come il mondo?

Ore 19.15 – Agenti segreti, conoscete la regola?
Stefano Di Marino presenta Regola d’ingaggio (DBooks) di Marco Donna. Damon Fletcher è un agente Ghost, pronto a essere ingaggiato in operazioni talmente fuori legge che nessun servizio segreto osa affrontare con i propri uomini. Quando è chiamato all’azione dall’operativa Emma Green, si trova travolto in una ragnatela di misteri e oscure agnizioni che riguardano il suo stesso passato e la scomparsa del padre durante la guerra delle Falkland si intreccia, in un percorso dalle montagne svizzere a Budapest, con la vendetta della figlia di un ex agente della Stasi.

Ore 19.50 – Brindisi in giallo

Ore 21.30 fuori WOW – SpazioTeatro 89 via f.lli Zoia 89
Nel programma de Il Cerchio Giallo, grazie alla collaborazione con SpazioTeatro 89 (via f.lli Zoia 89 – 20153 Milano), è stato inserito il concerto di Graziano Romani, il rocker emiliano, autore di una serie di omaggi musicali ai più noti personaggi del fumetto italiano.  Definito dalla critica “la miglior voce rock italiana” Romani porta finalmente a Milano, in occasione della rassegna “It’s Only Folk Rock“, il suo Vivo/live & Diabolik Tour dedicato al Re del Terrore. Tutti i possessori della WOW card avranno diritto ad acquistare il biglietto a 10 euro anziché a 13 mentre, fino al 22 gennaio, tutti gli spettatori dei concerti della rassegna “It’s Only Folk Rock“, presentando alla cassa di WOW Spazio Fumetto, il biglietto di uno dei concerti avranno diritto al prezzo convenzionato per visitare la mostra in corso. Biglietto concerto intero € 13,00 – ridotto (under25-over65/convenzioni) € 10,00 – Per info: 02 40914901

Domenica 27 novembre 2016

Ore 15.15 – Morte dietro la porta
Riccardo Mazzoni
presenta I delitti della camera chiusa (Mondadori) con Rino Cammilleri. Sembra che in molti si siano cimentati o si cimentino nel classico ‘cadavere ritrovato in una stanza chiusa dall’interno e sicuramente ammazzato’, così anche Cammilleri si è buttato nella mischia e ha scoperto  che i ‘molti’ erano meno di quel che credeva. La ragione?  Il plot non è affatto facile. Così, volendo strafare, ne ha immaginati venti, spaziando nelle varie epoche storiche e sfidando i proseliti a provarci, se ci riescono. Si  richiede, infatti, competenza storica di dettaglio, oltre a innata capacità di non annoiare e pizzico di humour.

Ore 15.50 – Il boom economico e la fine dell’innocenza in una commedia gialla all’italiana
Andrea Carlo Cappi e Andrea G. Pinketts presentano Non mi dire chi sei (Tea) con Erica Arosio e Giorgio Maimone. Milano, estate 1962. In pieno boom economico, l’avvocato Greta Morandi e l’investigatore Mario Longoni (in arte Marlon) si trovano alle prese con un caso apparentemente semplice. Giuditta, una ragazza di provincia arrivata nel capoluogo in cerca di fortuna, dopo aver trovato impiego in una grande merceria in zona Porta Venezia, scompare all’improvviso. La madre della ragazza chiede aiuto a Greta, supportata dalla contessa Valsecchi, una reticente nobildonna milanese. Marlon indaga, dapprima a Vedano Olona, paese natale di Giuditta, poi a Milano, girovagando fra night, palestre di boxe e palazzi aristocratici.

Andrea G Pinketts - La capanna dello zio Rom cover

Ore 16.25 – Due volte A
Andrea Carlo Cappi presenta La capanna dello zio Rom (Mondadori) con Andrea G. Pinketts. Ritorna la Milano surreale di Pinketts con lo stile inconfondibile di sempre: gioca con le parole come con i suoi personaggi e persino con i capitoli, facendoli litigare tra di loro. Nel corso di un mese dalla “vita breve ma intensa come James Dean”, fatto di pomeriggi “corti come calzoni alla zuava”, si addensa una vicenda ricchissima. E più le cose si complicano, più ci si immerge di gusto nella lettura, in sintonia con Lazzaro che, ricapitolando gli eventi, a un certo punto ammette: “Tutto ciò non puzzava. Profumava di guai”.

Ore 17.00 – Il ruolo dello psicologo sulla scena del crimine
Dall’interrogatorio al criminal profiling: Matteo Fabris,  psicologo clinico e forense, specializzando in psicoterapia cognitivo-comportamentale, ci permetterà di capire quale contributo può dare lo psicologo esperto agli inquirenti per diramare i casi più complessi: dall’interrogatorio al criminal profiling e l’autopsia psicologica.

Ore 17.35 – Elementare Watson
Sergio Vivaldi presenta Il mangiabambini (Watson Edizioni) con Ignazio Rasi. Otto bambini uccisi apparentemente senza collegamento. Otto casi irrisolti in otto paesi diversi. Chi è l’assassino? E cosa si nasconde dietro il numero otto? La corsa contro il tempo per salvare l’ennesima vittima parte dalla capitale, la città dove si è tenuto il battesimo di sangue del killer.

Ore 18.10 – Il linguaggio della menzogna
Maurizio Pirrone, formatore della comunicazione non verbale ed ex investigatore privato, ci aiuterà a capire il linguaggio della menzogna e scopriremo come l’osservazione del comportamento di una persona può rilevare indizi nelle sue dichiarazioni durante un interrogatorio.

The Reaping posterOre 18.45 – Dopo la semina c’è sempre la raccolta
Andrea Leone Milan presenta in anteprima la serie tv The Reaping con il regista Roberto D’Antona e la produttrice Annamaria Lorusso. Coordinato da Andrea Milan, direttore del Fan Film di Cartoomics, l’intervento di Roberto D’Antona e Annamaria Lorusso, il regista e la produttrice della serie tv made in Italy The Reaping che, basata su fatti realmente accaduti, ha vinto al The IndieFEST 2016 (La Jolla, CA) l’Award of  Excellence – Best Television Pilot.  Tra sangue, inseguimenti, sparatorie, risse e quel tocco spaventevole che contraddistinguono i suoi lavori, Roberto D’Antona ci racconta come la tranquillità di un piccolo borgo viene sconvolta. Attraverso una serie di coincidenze, atti violenti e corruzione verranno svelate realtà inaspettate e la vita di nove personaggi si intreccerà attraverso evoluzioni improvvise e inattese. L’unica certezza è che nulla di ciò che apparteneva loro, le loro sicurezze e la loro quotidianità rimarrà tale.

Cluedo scatola

Anche il gioco… È un giallo
Per i più giovani ANCOS Milano organizza, in contemporanea con gli incontri, un torneo di Cluedo, il gioco da tavola investigativo che da anni appassiona milioni e milioni di detective. La nuova versione, che si potrà scoprire in questa occasione, saluta l’affezionatissima Signora White, che lascia il posto alla new entry Dottoressa Orchid, la figlia adottiva del Dottor Black, proprietario della lussuosa residenza famosa in tutto il mondo per i suoi gialli, Tudor Mansion. Il torneo si terrà sia sabato che domenica dalle 16 fino alle 19. Per partecipare occorre iscriversi, entro il 24 novembre, inviando una mail ad ancosmilano@confam.org.

Fonte: MuseoWOW.it

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.