Dylan Dog: Giampiero Casertano incontra i lettori al WOW Spazio Fumetto di Milano

Giampiero Casertano racconta il suo Dylan Dog
Incontro con il disegnatore di Dopo un lungo silenzio

Venerdì 25 novembre 2016, ore 18:00
Ingresso libero

Wow Spazio Fumetto
Museo del fumetto, dell’illustrazione e dell’immagine animata di Milano
Viale Campania, 12 – Milano
Info: 02 49524744/45 – www.museowow.it

Dylan Dog #362 - Dopo un lungo silenzio tavola 36Giampiero Casertano, storico disegnatore di Dylan Dog dal 1987, incontra i lettori presso WOW Spazio Fumetto, venerdì 25 novembre alle ore 18:00, per raccontare il suo rapporto con l’Indagatore dell’incubo. L’occasione è la mostra delle sue tavole originali per la storia Dopo un lungo silenzio, esposte al Museo del fumetto di Milano fino al 27 novembre in collaborazione con Sergio Bonelli Editore, per celebrare il ritorno di Tiziano Sclavi ai testi del suo personaggio dopo nove anni d’assenza. La mostra e l’incontro con Casertano continuano idealmente il percorso iniziato da WOW Spazio Fumetto nel 2011 con la grande mostra “Dylan Dog: 25 anni nell’incubo”.

Dylan Dog #362 - Dopo un lungo silenzio tavola 57Tra le molte sorprese organizzate da Sergio Bonelli Editore per festeggiare i 30 anni di Dylan Dog, una delle più significative è il ritorno del suo creatore Tiziano Sclavi dopo 9 anni di assenza. Il 29 ottobre, infatti, esce l’attesissimo numero 362, intitolato Dopo un lungo silenzio, che affronta due temi molto intimi sia per l’autore sia per Dylan Dog: l’alcolismo e la solitudineDylan Dog è un uomo che non può più bere, perché è stato alcolizzato, ma quando conosce Crystal, pian piano, ci ricasca. Owen Travers è un uomo che beve da quando l’adorata moglie se n’è andata. Dylan viene ingaggiato da Owen perché il fantasma della moglie morta continua ad abitarne la casa. Un’opera che affonda la lama nel cuore di tenebra degli esseri umani.

Dylan Dog #362 - Dopo un lungo silenzio tavola 62I disegni sono stati affidati a Giampiero Casertano, storico e amato illustratore del personaggio che con Tiziano Sclavi ha realizzato capolavori come Attraverso lo specchio, Memorie dall’invisibile, Dopo mezzanotte e La casa degli uomini perduti. Durante l’incontro con il pubblico di venerdì 25 novembre l’autore racconterà l’emozione di tornare a disegnare sui testi di Sclavi, ma anche quella di dedicare la propria matita a un personaggio importante come Dylan Dog per 30 anni. Casertano debuttò infatti sulla serie con il numero 10, Attraverso lo specchio, datato luglio 1987. Insieme al vicedirettore di WOW Spazio Fumetto Riccardo Mazzoni ripercorrerà le tappe principali della sua carriera fumettistica, racconterà le influenze e le ispirazioni del suo lavoro e svelerà i segreti che si celano dietro la realizzazione di tanti numeri fondamentali per uno dei personaggi più amati del fumetto italiano.

Proprio i disegni originali di Casertano sono al centro dell’esposizione organizzata da WOW Spazio Fumetto in collaborazione con Sergio Bonelli Editore. Una selezione di 30 tavole esposte dal 5 al 27 novembre a ingresso libero. I fan dell’Indagatore dell’incubo potranno così ammirare dal vivo i disegni di uno dei suoi disegnatori più celebrati, per quella che sarà una delle storie più importanti di sempre per Dylan Dog.

L’autore
Dylan Dog by Giampiero CasertanoGiampiero Casertano nasce il 26 aprile 1961 a Milano, dove vive e lavora. Diplomato al liceo artistico. Appena quindicenne, entra in contatto con Leone Cimpellin, che gli offre di realizzare le chine di “Johnny Logan” e di alcune storie per “Guerra d’eroi“. Conclusasi l’esperienza con Dardo, Casertano inizia a collaborare con “Boy Music“, pubblicando cinque storie libere su testi di Pelizzari. Notato da Alfredo Castelli, entra nello staff di Martin Mystère debuttando, nel 1984, con la storia “Tunguska“. Alla nascita di Dylan Dog, passa nel nuovo team di disegnatori. Di lì a poco, gli vengono affidate le copertine di Nick Raider, che gli valgono, nel 1989, un Premio Anaf. Abbandonato l’incarico, si dedica a tempo pieno alle storie dell‘Indagatore dell’incubo, impegno che però non gli impedisce qualche puntata nel noir onirico di Napoleone, di cui ha disegnato il #5 della serie, “Racconto d’autunno“. Nel 2012, è autore dei disegni dell’albo di esordio della collana Le storie. Nel 2013 è tra i disegnatori del quarto Color Tex, mentre, nel 2014, tiene a battesimo lo Speciale le storie, illustrando un racconto di Giuseppe De Nardo dedicato a Caravaggio.

Fonte: MuseoWOW.it

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.