L’approdo: Tunué porta in libreria l’ultimo lavoro di Shaun Tan

L’approdo di Shaun Tan
Il Premio Oscar 2011 continua ad incantare i lettori con un picture book indimenticabile, tra i più venduti al mondo

L'approdo coverLa star internazionale dell’illustrazione e dell’animazione entra a far parte del catalogo Tunué. Shaun Tan, vincitore del Premio Oscar 2011 per il Miglior cortometraggio d’animazione con The Lost Thing e di altri innumerevoli prestigiosi premi, trova nella collana di picture book «Mirari» una nuova casa con una veste cartotecnica di grande pregio.

Il potere della narrazione silenziosa è la nota dominante di questo grande classico contemporaneo, le cui pagine rapiscono il lettore in un tempo lontano dove un uomo costretto dall’indigenza lascia moglie e figlia per intraprendere un lungo viaggio oltreoceano da migrante. Ad attenderlo un mondo nuovo visto con lo sguardo emotivo del viaggiatore che frammischia a immagini di oggetti cari, animali esotici, strumenti musicali e abiti, un immaginario magico, surreale, dove la perdita e l’ignoto danzano con la speranza.

Il libro si sfoglia come un album di vecchie foto, una serie di immagini in ordine cronologico che riempiono gli occhi e toccano il cuore.

L’approdo
Tunué, 2016
Collana «Mirari» n.3
cm 19,5×27; pp. 124 a colori
Euro.24,90
ISBN 978-88-6790-188-3

Shaun Tan
Shaun Tan è cresciuto nella periferia nord di Perth, Australia Occidentale. Dopo la laurea in belle arti e letteratura inglese, ha cominciato la sua carriera curando i disegni in romanzi di fantascienza e in libri dell’orrore per ragazzi, facendosi da subito riconoscere per la grande vena immaginifica e surreale dei suoi soggetti. Grande riscontro internazionale ha avuto l’illustrato senza parole L’approdo, ripubblicato in Italia da Tunué nel 2016. Altre opere di successo sono The Rabbits, The Red Tree, Tales from Outer Suburbia, Rules of Summer. Ha collaborato come concept artist alla realizzazione di film di animazione, tra cui Wall-E della Pi-xar. Lavora come autore e disegnatore a Melbourne.

Fonte: Tunué.com

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.