Tiriamo le somme: Panini Free Comic Book Day 2016

Panini FCBDNei giorni del 2 e 3 dicembre si è svolto il primo Panini Free Comic Book Day, evento durante il quale molte fumetterie sul suolo italiano hanno regalato 6 albi promozionali. Il FCBD è un’iniziativa culturale nata in America nel 2002 che si pone come piano di estensione per la nona arte. Da oltre quattordici anni milioni di nuovi lettori si sono avvicinati al fumetto grazie all’iniziativa e altrettanti, già lettori di vecchia data, hanno cominciato nuove serie.

Badate, il FCBD nasce come iniziativa culturale, non commerciale. Ciò che ne consegue è una naturale dinamica economica che, comunque, non danneggia il lettore. Vi facciamo notare, però, che i rivenditori, che siano fumetterie o librerie, pagano i fumetti (il prezzo si aggira tra i 12 e i 50 centesimi a volume, in realtà non poco) e sono vincolati nel porre un ordine minimo o un esborso a fronte della richiesta dei suddetti volumi selezionati.
Insomma, per una volta la fumetteria vi regala davvero i fumetti. Quindi non fate i taccagni, tornate in fumetteria e accattatevi i fumetti che so’ belli e ce piaciono.

Quest’anno la Panini si è cimentata nell’oneroso compito regalando ai lettori 6 volumi, tra inediti e ristampe, che andremo a esaminare singolarmente in piccole recensioni flash. Cominciamo!

Han Solo volume Panini FCBDHAN SOLO #1: Marjorie Liu ci racconta di un tormentato Han Solo al servizio della Ribellione ma con le tasche piene di debiti, da ripagare con i soliti trasporti interplanetari. Han viene richiamato da Leia per una missione di massima importanza ma…
I fumetti di Star Wars mi sono sempre piaciuti: trame interessantissime e disegni sempre al topNon nego che prenderei anche un paio di rossetti se fossero a marchio Lucas. Ma questa volta parliamo di un fumetto ottimo, caratterizzato da una sceneggiatura confortevole e da un Mark Brooks straordinario ai disegni. Ottimo albo.

Fiero, bruto e sproporzionato. Bellissimo.

CIVIL WAR II #1: Chiariamo: sono un fan di Bendis. L’ho detto, lo so. Eppure mi piace il modo in cui mette le carte in tavola, i continui colpi di scena, le esagerazioni, insomma, vero fumetto cafone caratterizzato da una narrazione grezza ed efficace, senza mancare di tocchi di classe.
Eppure questo Civil War II… no, mi spiace, non ce la faccio. Pretesti narrativi tiratissimi, plot twist al pari di una fetta di pane imburrato al precipizio, personaggi gestiti senza interesse. Certo, non sono rimasto indifferente a Thanos con un fucile calibro ”paura ma l’insieme non mi ha convinto, no.
Tutto sommato ottimi colori, per il resto bocciato.

TOPOLINO: Anteprima della nuova saga dei Wizard of Mickey moderatamente interessante. Dico la verità, Verenus non mi convince troppo, ma voglio dargli fiducia. Marini è qualità, dettagli e regia eccellente: promosso a pieni voti. Questo Magicraft (il cui nome rievoca tristi ricordi di un’infanzia buttata tra cubi e texture minimal) sarà un degno revival delle avventure dei WoM?
Casty non ha mai deluso, eppure questa anteprima non è riuscita a catturare a pieno la mia attenzione. Dopo l’insufficiente cliffhanger non ho potuto far a meno di sentire un retrogusto insipido che spero di cancellare con la storia completa.
Albo piacevole ed intrigante per certi versi. Formato sconsiderato: Panini perché?

LA GUARDIA DEI TOPI:La guardia dei topi volume Panini FCBD Dave Petersen mi commuove. L’universo della Mouse Guard è notevole e caloroso, le storie riaffiorano i ricordi di un bambino cresciuto a polvere, Andersen Grimm (credetemi, un’infanzia magnifica); quel folklore elegante e misterioso che non può non ammaliare. Poco da dire, l’albo in questione è un piccolo scrigno che contiene due capolavori e, in un angolino a piangere, un piccolo Skottie Young che rovina il tutto.
Poco importa, emozioni forti. La caduta del muro di rovo, in particolare, è bellissimo.

RUMBLE #1: La sceneggiatura di John Arcudi è descrivibile con una sola parola: perfetta. Non un errore di ritmo, non una sola vignetta di troppo, è davvero perfetta.
Rumble è un fumetto comic… cioè drammati… no beh d’azio… insomma, la narrazione è strana, ok? Il tutto Rumble volume Panini FCBDcomplicato da James Harren che disegna tavole incredibili, grottesche, comiche, drammati… insomma leggetelo!
Questo primo numero è davvero interessante, stuzzica la curiosità del lettore con classe e leggerezza. Ottimo volume.

PK: Ma che formato è? Panini ti prego, spiegami. Bah.
Abbiamo due ristampe di Vedi alla voce Evron (Intini è sempre piacevole) dove Macchetto si lascia andare con simpatia. Ecco, sì, storie simpatiche, ottime per chi non ha avuto il piacere di fruirle su albi consumati e pieni di lacrime.
No, su Il marchio di Moldrock non mi esprimo, aspetterò silente senza congetture o pareri affrettati.
Quindi, un albo decisamente simpatico che non mancherà di divertire e METTERMI HYPE, QUANDO ARRIVA MARZO, QUANDO???

Nella maggior parte degli albi trovate, in fondo, una bella listona di fumetti da comprare. Fateci un pensiero, facciamo girare l’economia dai.

In conclusione, un buon FCBD, soddisfacente e piacevole. Ottima mossa della Panini, speriamo in una seconda edizione.

Roberto Diglio

Sceneggiatore e, prima di tutto, accanito lettore di fumetti. Frequento la Scuola Internazionale di Comics, progetto e scrivo molteplici fumetti, studio storia e analisi della nona arte. Ogni tanto dormo e sogno di diventare un autore famoso tanto da farmi insultare da quei maledetti recensori. Nel frattempo recensisco.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.