Mostra di Fabio Magnasciutti: domenica 8 gennaio incontro con Silver

Teatro Villa Pamphilj
Esposizione al piano terra di Villino Corsini

Love is in the Eh?
tavole di Fabio Magnasciutti

Fino al 15 gennaio – Ingresso libero

Domenica 8 gennaio 2017 – Ore 11.30
presentazione nuovo libro “Nomi cosi animali“con Silver

Un labirinto nel quale addentrarsi ed eventualmente smarrirsi, fino a non voler cercarne più l’uscita. Come le domande rispetto alle risposte, nelle faccende amorose preferisco l’attesa, l’essere sospesi al compimento, il sogno in sé al suo realizzarsi.
Fabio Magnasciutti

magnasciutti4-lowFabio Magnasciutti, vincitore del premio “Miglior Vignettista 2015” presso il Museo della Satira di Forte dei Marmi, è uno dei più grandi illustratori italiani. Al Teatro Villa Pamphilj espone una selezione dei suoi ultimi lavori e l’8 gennaio insieme a Silver, presenterà in anteprima il suo nuovo libro “Nomi cosi animali” edito dalla Barta.

Così Silver (che ha scritto l’introduzione al libro) sull’autore:

Fabio è bravo, e io quelli bravi li tengo d’occhio. A tanti capita di essere bravi una volta, e quelli li lascio perdere, ma quelli che sono bravi sempre fanno paura, e li curo. Non mi addentro nella disamina del suo stile grafico personalissimo (che poi quando ci vediamo mi spieghi la tecnica, se usi davvero i pennelli o è solo un filtro, in che dimensioni, quanto c’è di materico e quanto photoshop ecc.), no, parlo dell’intelligenza elegante delle sue riflessioni, dello sguardo lunare sulle cose, distaccato e apparentemente disinteressato alle miserie dell’attualità, che invece, al contrario, aggredisce alle spalle arrivandoci per vie traverse. […] Preciso come un laser, Fabio ti spiazza. È come qualcuno che ti porge la mano per stringere la tua e poi velocemente la ritira. È la palla che ogni volta Charlie Brown si ostina a calciare. È la porta a vetri che non riesci mai a vedere in tempo. Il gatto che fissa la boccia d’acqua del pesce rosso e dice «Oh quando la guardi non bolle mai» vorrei mille volte averla fatta io. Ma che sinapsi ha questo ragazzo?.

Fabio Magnasciutti è nato a Roma. Si dedica all’illustrazione da circa venticinque anni, ma dagli ultimi sette si dedica costantemente alla satira. Ha pubblicato numerosi libri con la casa editrice Lapis e con altri editori e illustrato diverse campagne per grandi aziende come Saras, Enel, Api, Montedison. Tra le sue collaborazioni figurano La Repubblica, l’Unità, Il Fatto Quotidiano, Gli Altri, Linus, Left, Il Manifesto. Vincitore del premio come Miglior vignettista 2015 presso il Museo della satira di Forte dei Marmi, ha curato sigle e animazioni dei programmi di Rai 3 “Che tempo che fa” e di “Pane quotidiano” e ha realizzato alcune illustrazioni per i programmi “AnnoZero” e “Servizio pubblico“. Insegna illustrazione editoriale presso lo IED di Roma e nel 2005 ha fondato la scuola di illustrazione Officina B5. Dal 1993 è il cantante del gruppo Her Pillow (folk/rock), di cui è fondatore.

Silver. Noto anche come Guido Silvestri, è il padre di Lupo Alberto e della fattoria dei McKenzie. Senza di lui nessuno direbbe «Ehilà Beppe» e il mondo sarebbe un po’ più brutto.

Teatro Villa Pamphilj – Villino Corsini
Villa Doria Pamphilj in via di San Pancrazio 10 – Piazza San Pancrazio 9/A, 00152 Roma
Orario Mostra: dal martedì alla domenica dalle 10,00 alle 17,00
Info: tel. 06 5814176 dal martedì alla domenica – promozione@teatrovillapamphilj.it
Arrivare a teatro: BUS 870 – 982 – 44 – 44F – (e nelle vicinanze 710 e 871) FM 3 (Roma/Viterbo) fermata Quattro venti

Fonte: TeatroVillaPamphilj.it

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.