Dark Circus: Cut-Up Publishing pubblica il volume di Stefano Fantelli e Stefano Fanfulli

Dark Circus coverTitolo: Dark Circus
Editore: Cut-Up Publishing
Autori: Stefano Fantelli (testi) e Stefano Fanfulli (disegni)
ISBN: 9788895246062
Prezzo: 9,90 €
Formato: 15 x 21 cm
Pagine: 162

Un circo misterioso e terribile che attraversa le storie senza mai essere direttamente presente, fate crudeli, licantropi innamorati, la Morte che indossa mutandine rosa, Colombina e Arlecchino un viaggio su un vecchio minibus Wolkswagen, e poi, naturalmente, bambine cattive, alieni, mostri: non una raccolta di racconti, ma un viaggio nel mondo surreale, grottesco e inquietante di uno dei più originali tra gli scrittori emersi nell’ultimo decennio.

Dall’introduzione di Carlo Lucarelli:

Capita, leggendo certi romanzi e certi racconti, di perdere l’orientamento e di non sapere più dove si andrà a finire. C’è un modo per sapere se siamo di fronte a quella capacità magica che ha lo scrittore di stupire il lettore o se, semplicemente, l’autore non sa più neanche lui che pesci pigliare e sta andando alla deriva. Il modo è questo: alla fine di ogni pagina ti chiedi con curiosità che direzione prenderà la pagina successiva ed è sempre diversa da quella che ti immaginavi finché alla fine non ti immagini più nulla e ti lasci sballottare fino in fondo. Ma non basta, c’è anche questo: la sensazione è piacevole. È quello che succede con Stefano Fantelli. In questo suo saltare lucidamente impazzito da un’immagine all’altra, in queste entrate di personaggi incredibili e di soluzioni improbabili, che si sovrappongono semplicemente, senza una logica apparente (che invece c’è anche se non si vede, perché non è umana ma narrativa) c’è tutta la meravigliosa capacità di stupire con estrema libertà.

Stefano Fantelli (Splatter, Thanks for the Zombie, La Iena), sceneggiatore e scrittore horror, co-creatore di The Cannibal Family. Il suo testo teatrale Morte a 9 euro e 20, una commedia macabra e dark, è stata messa in scena a Roma per la regia di Katia La Galante. Ha firmato la prefazione della Guida ai migliori (e peggiori) fumetti horror made in Italy di Daniele Francardi (EUS, 2015). È Active Member della Horror Writers Association. Non si sa nulla di ciò che tiene seppellito in giardino.

Fonte: Cut-Up.it

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...