Sarah Glidden e il fumetto per contrastare la legge sull’immigrazione di Trump


Donald Trump 
è da poco entrato nel vivo, nel suo nuovo ruolo di Presidente degli Stati Uniti D’America. Tra i suoi primi decreti legislativi c’è lo stop all’immigrazione dai paesi della cosiddetta “lista nera” mediorientale, che comprende tra gli altri Siria, Libia, Iran, Iraq, Somalia, Sudan, Yemen. La decisione è stata accolta da un’ondata di commenti negativi, scatenando l’ira e l’ironia di personaggi della politica, dello spettacolo e in senso minore anche del fumetto.

Tra le più accese sostenitrici della campagna contro il successore di Barack Obama c’è Sarah Glidden, autrice del volume Capire Israele in 60 giorni (e anche meno) edito in Italia da Rizzoli Lizard e del recente Rolling Blackouts: Dispatches from Turkey, Syria, and Iraq (Drawn & Quarterly). L’artista statunitense ha infatti aperto una raccolta fondi molto particolare, in cui chi arriva a donare 50 dollari alla American Civil Liberties Union può ricevere a casa un fumetto inedito dove viene commentata la notizia. 

L’operazione, che ha accolto il riscontro positivo di altri autori come Julia Wertz, Emily Flake e Box Brown, sembra aver portato i suoi frutti per il sostentamento dell’organizzazione non governativa che si occupa della difesa dei diritti civili e delle libertà individuali negli Stati Uniti. I dati infatti parlano di 8000 euro per la campagna della stessa Glidden ed un complessivo di donazione che si sono triplicate rispetto alle previsioni (toccando la cifra record di 24 milioni di dollari).

A post shared by Sarah Glidden (@sarahglidden) on

L’autrice, che con il tempo si è ritagliata una sua piccola fetta di pubblico nel campo del graphic journalism che segue il lavoro svolto da personalità del calibro di Joe Sacco e Guy Delisle, si è dichiarata profondamente ispirata dal contributo delle persone che nel loro piccolo stanno cercando di contribuire in qualsiasi modo alla causa.

“Centinaia di persone di riversano negli aereoporti dei loro paesi per protestare, avvocati che a titolo gratuito si offrono di dare assistenza legale ai detenuti e rifugiati raccontano le loro storie ai giornalisti, così da poter condividere le loro esperienze in campo globale. Questo è molto di più di quello che un semplice disegno può fare”

The expanded version of my comic on the refugee vetting process is up on the Nib. Link in my bio

A post shared by Sarah Glidden (@sarahglidden) on

Fonte: The Washington Post

 

 

Pietro Badiali

Nato e cresciuto con Batman-The Animated Series ed i film di Tim Burton mi approccio ai fumetti anche grazie ai supereroi. Alla 150esima resurrezione decido di lanciarmi anche in altri campi. Ora sono un onnivoro: manga, graphic novel, BD, comics...l'importante è la qualità.

Potrebbero interessarti anche...