Alessandro Sanna: dopo il grande successo la mostra a Cremona prosegue fino al 5 marzo 2017

Alessandro Sanna, Il grande fiume lento e altre storie
Il fiume Po protagonista della personale dedicata all’artista dal Cfapaz

Dal 4 febbraio al 5 marzo 2017
Cremona, Santa Maria della Pietà
Con ingresso libero nei seguenti orari:
Da martedì a venerdì 9:30 – 12:30 e 15:30 – 18:00
Sabato e domenica 10:00 – 13:00 e 14:30 – 18:30
Lunedì chiuso

Notevole affluenza di pubblico: la prima settimana si è chiusa con 630 visitatori. Quasi tutti prenotati i laboratori per le scuole. Workshop il 25 e il 26 febbraio! 

Sulla spinta del grande successo riscosso dall’inaugurazione, la prima settimana di apertura della mostra che il Centro Pazienza ha dedicato ad Alessandro Sanna si è chiusa con un bilancio molto positivo: sono stati infatti ben 630 i visitatori che hanno potuto ammirare i raffinati e poetici disegni dell’artista mantovano. L’esposizione sta quindi richiamando non solo l’attenzione degli appassionati di fumetto e illustrazione, ma anche suscitando una notevole curiosità in coloro che amano il nostro fiume Po, con tutto il suo vissuto di storie, tradizioni e attività varie. Considerando che sono stati anche venduti già una cinquantina di volumi illustrati dall’autore, si può concludere che l’iniziativa è iniziata nel modo migliore. Le prossime settimane potranno incrementare ulteriormente questi dati. Quasi sold out anche i laboratori espressivi per le scuole! Hanno aderito materne, elementari, medie e superiori della città e dei paesi circostanti, per un totale di quasi 400 studenti di ogni età. L’offerta comprende anche la visita guidata alla mostra. Sono rimasti ancora pochi posti e gli insegnanti interessati sono invitati a contattare il Centro prima possibile.

Il calendario della mostra prevede anche due appuntamenti di rilievo. Il 25 e il 26 febbraio si terrà l’atteso workshop con l’autore intitolato “Narrare per immagini”. Oggetto dell’attività formativa: tecniche, materiali, stili, idee ed esperienze per realizzare sequenze grafiche narrative. Sanna condurrà i partecipanti nell’esercizio della pittura sequenziale senza scrittura, a colpi di colore e pennelli. La notizia del workshop sta già tenendo banco sul web per cui sono rimasti pochi posti disponibili, essendo previsto il numero chiuso. Anche in questo caso gli interessati possono contattare il Centro fumetto.

Il secondo appuntamento animerà il week end conclusivo del 4 e 5 marzo e sarà un vero e proprio finissage con dibattito critico sull’opera di Sanna, con brindisi finale. Tra i relatori ha già dato la sua adesione il Professor Emilio Varrà dell’Accademia di Belle Arti di Bologna e Presidente di Hamelin, associazione organizzatrice del festival internazionele Bilbolbul che si tiene annualmente a Bologna.

Lo spazio di Santa Maria della Pietà vive quindi un momento di rilancio, in attesa dei prossimi eventi espositivi: Storia del West, Lego e Ferrè. Richiamiamo infine le informazioni principali sulla mostra.

La mostra
Il grande fiume lento e altre storie” è un evento espositivo dedicato ad Alessandro Sanna, autore sempre più di spicco del panorama artistico contemporaneo. L’iniziativa rientra nel programma Cultura Cremona 2017 e si svolge a cura del Centro Fumetto “Andrea Pazienza”, in Santa Maria della Pietà dal 4 febbraio al 5 marzo, con ingresso libero, in stretta collaborazione con il Comune di Cremona e con il prezioso supporto della galleria Nuages di Milano.

La mostra presenta alcuni dei momenti salienti del percorso artistico dell’autore. Ricerca, arte e dedizione saranno le parole chiave per esplorare alcuni dei suoi lavori più interessanti. Sanna è un raffinato narratore per immagini, poco più che quarantenne, abilissimo nel muoversi tra illustrazione e fumetto, utilizzando le tecniche e gli stili più diversi senza rinunciare ad un certo rigore estetico nel creare forme caratterizzate da immediatezza percettiva. Sono ormai decine le sue pubblicazioni, alcune delle quali edite anche all’estero, e numerose sono state le mostre personali a lui dedicate. I suoi libri hanno anche ispirato spettacoli musicali e performativi.

Il grande fiume e non solo
L’allestimento a cura del Centro Pazienza ha anche come focus tematico il fiume Po, al quale l’artista, oggi residente nel mantovano, ha dedicato “Fiume lento”, una delle sue opere più belle e poetiche, interamente realizzata ad acquarello. Lo sguardo sull’attività dell’autore sarà quindi ampio. Infatti saranno esposti anche altri capolavori provenienti da lavori di successo come quelli dedicati a Pinocchio e Moby Dick, oppure il suggestivo “Il Bosco” di cui Nuages ha appena curato una riedizione in volume. O, ancora, “Balera” dove troviamo il fascino popolare del ballo e i gesti tipici del corteggiamento, con tanto di lieto fine… C’è anche il commovente “Tracce”, dedicato al tema della memoria della Shoah. Poi il geniale “Il flauto magico”, che racconta di Mozart attraverso disegni simbolici montati sui pentagrammi. Non poteva mancare anche Nuvolari, un fumetto che ha fatto molto parlare di lui, scritto da Davide Bregola. L’esposizione si chiude con lo spiritoso “Lettori. Variazioni sul tipo”: Sanna illustra i testi del bibliotecario Giovanni Previdi. Di ogni opera sono esposti i disegni originali, che ne rivelano la personalità eclettica, sempre alla ricerca di nuove opportunità di sperimentazione.

Il tema del fiume ha inoltre una sua specifica caratterizzazione in termini di valorizzazione del nostro territorio. Saranno infatti allestiti alcuni pannelli informativi in collaborazione con il Museo della Civiltà Contadina, il Museo di Storia Naturale e il progetto del Contratto di Fiume che, oltre al Comune di Cremona, coinvolge anche il Comune di Piacenza, la Provincia di Lodi e altri enti locali rivieraschi.

Gli autori del territorio, la didattica e la promozione della lettura
L’evento si svolge nell’ambito del percorso Fumetto Lab, curato dal Centro fumetto “Andrea Pazienza”, con l’obiettivo di mettere a confronto il fumetto professionale con quello emergente. Per questo saranno esposte opere di fumettisti locali, tra i quali possiamo intanto citare Roberta Sacchi, Sara Bodini, Matteo Gerevini, Elisa Mereu, Marcello Moledda, Rosa Esposto, Nicola Bergamaschi e Francesco Franzini.

Sono previsti dei laboratori che permetteranno di sperimentare diverse tecniche artistiche, in sintonia con l’energia creatrice e curiosa di Sanna. Sono rivolti a tutte le scuole, dalle materne alle superiori e saranno incentrati su alcune delle tematiche della mostra. La proposta è a cura di Margherita Allegri, Roberta Sacchi e Vera Lazzarini (quest’ultima curatrice della mostra con Michele Ginevra)

Sarà infine allestita una vera e propria “tavolata”, con tanto di tovaglia… dove sarà possibile consultare quasi tutti i volumi realizzati o illustrati dall’autore. Almeno sessanta libri messi a disposizione anche grazie alla collaborazione delle biblioteche della Rete Cremonese.

La rete di sostegno e patrocinio
L’iniziativa fa parte del programma Cultura a Cremona 2017 in collaborazione con il Comune di Cremona e il Settore museale, rientra anche nel circuito di Garda Musei, conta sul patrocinio della Rete Bibliotecaria Cremonese, dell’Associazione nazionale Autori di Immagini e di Tapirulan, e si inserisce tra gli appuntamenti preparatori dell’edizione 2017 del Porte Aperte Festival.

Biografia breve
Alessandro Sanna
nasce nel 1975, vive e lavora in provincia di Mantova. Dopo un’infanzia carente di libri, spinto da una grande curiosità verso questo oggetto / mezzo, ha cominciato a crearne non smettendo più. Ha illustrato libri di scrittori quali Calvino, Rodari e Grossman e ne ha realizzati numerosi in autonomia spaziando tra fumetti, silent book, biografie, libri per l’infanzia e tanto altro. Grande sperimentatore, utilizza svariate tecniche e stili, accomunandoli però dalla velocità e facilità del tratto Insegnante presso l’Accademia di belle arti di Bologna, i suoi libri illustrati sono stati tradotti e pubblicati tutto il mondo. La sua opera gli è valsa ben tre premi Andersen: nel 2006 per “Hai mai visto Mondrian?“, nel 2009 nella categoria ‘Migliore illustratore’ e, nel 2014, per “Fiume lento“.

https://www.facebook.com/SannaFiumeLento/

Fonte: CFAPaz.org

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.