Cartoomics 2017: debutta in anteprima Brad Barron – Omnibus 1 di 3

Debutta in anteprima a Cartoomics 2017
Brad Barron – Omnibus 1 di 3 di Tito Faraci

In attesa dell’uscita in libreria e in fumetteria, sabato 4 marzo arriva in anteprima alla fiera milanese il primo volume dedicato all’eroe degli anni Cinquanta ideato da Tito Faraci

New York. 1956.

Apparentemente Brad Barron è un uomo come tanti. Durante la Seconda Guerra Mondiale ha combattuto tra le fila dell’esercito degli Stati Uniti partecipando allo sbarco in Normandia e guadagnandosi due medaglie al valore, un’indelebile cicatrice sul volto e un solco di dolorosi ricordi scavato nell’anima. Ma l’invasione dei terribili Morb gli sottrarrà le persone più care e devasterà per sempre la sua vita…

È da qui che prende il via la storia di Brad Barron, il personaggio ideato da Tito Faraci che debutterà in libreria e fumetteria a metà marzo con il volume Brad Barron – Omnibus 1 di 3, che verrà presentato in anteprima sabato 4 marzo alle 16.30 a Cartoomics 2017 alla presenza dell’autore. Pubblicata in 18 episodi a partire dal 2005, “Brad Barron” è stata la prima miniserie in assoluto di Sergio Bonelli Editore e ha segnato l’inizio di un grande cambiamento nella tradizione del fumetto popolare italiano. Ad arricchire il volume da libreria, ci sarà anche un contenuto speciale: Sotto pressione, una breve storia “fuori serie” scritta da Tito Faraci e disegnata da Walter Venturi. Ogni capitolo verrà inoltre presentato da un intro-tweet dell’autore: 140 caratteri per spiegare come, episodio dopo episodio, andrà a svilupparsi la storia del protagonista.

Spiega Tiro Faraci:

Quando ho iniziato a lavorare al progetto, mi sono chiesto se oggi potesse avere ancora un senso cantare le gesta degli eroi, lavorare sugli archetipi e sul mito. Per questo ho scelto di concentrarmi sugli anni Cinquanta, che per me rappresentano un luogo dell’immaginario: quello in cui è cresciuto e diventato grande anche il fumetto bonelliano. Qui potevo riflettere angosce, aspirazioni e sogni del mondo reale, potevo affrontare temi classici con strumenti narrativi assolutamente moderni, intrecciando storie diverse perché di volta in volta Brad viene coinvolto in imprese legate ai generi più disparati: dalla fantascienza all’hard-boiled, dall’horror al western, dal noir al dramma sentimentale. Un eroe per forza, dalla cui tenacia sembra dipendere il destino dell’umanità.

Uomo di scienza, docente di biologia, autore di un trattato sulle ipotesi di vita extraterrestre, con l’invasione Barron ha, suo malgrado, l’occasione di verificare sulla propria pelle quanto stava studiando e lo fa come un lupo solitario alla ricerca della libertà, per se stesso e per il suo mondo schiacciato sotto il tallone di una razza aliena decisa a trasformarlo in colonia.  Dopo un anno di prigionia in cui è stato usato come cavia per crudeli esperimenti, Brad riesce a fuggire e inizia il viaggio attraverso un’America diventata una nuova selvaggia frontiera. Lo guida la speranza di poter trovare ancora in vita la moglie e la figlia, di cui non ha più notizie dal giorno dell’attacco, e il desiderio di combattere finché avrà forze contro gli alieni. Perché un uomo solo non può salvare il mondo, ma qualcuno dovrà pur cominciare, soprattutto in un paese in cui il sogno del benessere e della vita serena degli anni Cinquanta si è spezzato a causa dell’orrenda invasione. Un’avventura che porta Brad Barron a conoscere i molti volti della natura umana, le virtù e le bassezze della popolazione terrestre: dal desiderio di riscatto alla disperazione per aver visto la propria vita cambiare il suo corso, forse per sempre, a causa di un evento incontrollabile. La ricerca di Brad è senza tregua, con il fiato del nemico sempre sul collo. Mille sono gli ostacoli che deve superare, dalle terribili creature aliene che tentano di sbarrargli la strada agli scontri con i soldati Morb, il tutto unito alla difficoltà di sopravvivere su un pianeta Terra che l’invasione sta mutando radicalmente.

Brad Barron – Omnibus 1 (di 3)
Serie creata da Tito Faraci
Sceneggiatura di Tito Faraci
Disegni di: Bruno Brindisi, Anna Lazzarini, Giancarlo Caracuzzo, Giovanni Bruzzo, Luca Raimondo e Alessandro Nespolino
Copertina: Fabio Celoni
18,5 x 24 cm, C., 592 pp., b/n
ISBN 978-88-6961-177-3
Euro 25
Uscita in libreria: 16 marzo (in fumetteria 15 marzo)

Tito Faraci

Tiro Faraci è nato a Gallarate (Varese) il 23 maggio 1965. Per lungo tempo è stato critico musicale. Nel 1995 è arriva l’esordio come scrittore di fumetti sulle testate Disney. Tre anni più tardi inizia a lavorare anche per Astorina, la casa editrice di Diabolik, che gli chiede di realizzare due albi speciali, entrambi disegnati da Giuseppe Palumbo, che ricostruiscono le “origini segrete” di Eva Kant (“Eva Kant, quando Diabolik non c’era“, 2003) e Ginko (“Ginko, prima di Diabolik”, 2005). Sceneggia “Lupo Alberto“, di cui cura anche alcuni adattamenti per la serie animata televisiva prodotta da Rai Trade. Dal 1999 collabora con Sergio Bonelli Editore per Dylan Dog, debuttando con l’albetto allegato al Dylan Dog Special n. 13, dal titolo “Sotto il vestito troppo” e in seguito sceneggiando per Nick Raider, Magico Vento e Speciale Cico. Nel 2000, Einaudi pubblica, nella collana Stile Libero, sotto il titolo “Topolino Noir“, dieci storie d’ispirazione “hard-boiled” scritte da Faraci, caso unico di antologia specificatamente dedicata a uno sceneggiatore disneyano, che raccoglie avventure pubblicate in svariati Paesi del mondo. Nel 2004, esce per Panini Comics “Il segreto del vetro“, prima e, per ora, unica storia dell’Uomo Ragno creata e ambientata in Italia, disegnata da Giorgio Cavazzano. Per Sergio Bonelli Editore, oltre alla sua mini-serie, Brad Barron, e ai relativi speciali, sceneggia Tex. Per Feltrinelli ha pubblicato “La vita in generale” (2015) e “Le entusiasmanti avventure di Max Middlestone e del suo cane alto trecento metri” (2016).

Fonte: SergioBonelli.it

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.