Fumetto e web: conosciamo i candidati al Micheluzzi

Nelle scorse settimane abbiamo ripercorso passo dopo passo la genesi del fumetto sul web – uno dei temi principali della nuova edizione del Napoli Comicon 2017 – partendo dalla loro genesi nella metà degli anni ’90 fino ad arrivare ai giorni nostri. Come ogni anno la categoria avrà un ruolo di rilievo anche all’interno degli ambiti Premi Attilio Micheluzzi, con la categoria Miglior Webcomic. Ma chi sono i candidati di questa edizione? Cerchiamo di conoscerli meglio.

  • Aqualung – Stagione 2di Jacopo Paliaga, French Carlomagno

Seconda stagione per il lavoro di Jacopo Paliaga French Carlomagno, da sempre impegnati nell’ambito della grande editoria (con Come quando eravamo piccoli Addio, fottuti musi verdi per Bao Publishing) e delle nuove vie dell’autoproduzione (di recente è stata lanciata online la piattaforma Wilder, in cui giovani e consolidati artisti possono pubblicare i loro lavori). Dopo aver sondato per la prima volta i fondali di Cold Cove attraverso gli occhi di Holly Greenberg, ritroviamo la nostra protagonista cambiata e consapevole del suo nuovo status quo – con una famiglia e la scoperta dei suoi poteri – con la pesante ombra della Guerra in arrivo. Potete leggere tutti gli episodi a questo link.

Il 19 settembre scorso ha fatto il suo esordio sulle pagine del sito Mammaiuto.it l’ultima fatica di Sir Francesco Guarnaccia, intitolata Cavalier Inservente. L’opera che nasce sotto la buona stella dei più classici stilemi del mondo cavalleresco e fantasy ci presenta un regno incantato, splendidamente illustrata dal disegno fortemente pop (e che potrebbe richiamare i grandi successi dell’animazione occidentale degli ultimi anni) e da una colorazione calda ed avvolgente. In un mondo incantato e popolato da creature dai tratti grotteschi una principessa viene strappata dal suo castello e proprio quando Finn, Steven e Dipper – eroi dalla corazza scintillante – sono assenti per una cruenta battaglia contro gli spiedo una nuova figura dai modi strampalati dovrà ergersi per compiere quest’impresa epica. La serie fino a questo momento vanta solo due episodi, che potete leggere a questo link.

  • Gli scogli di Tarantodi Mattia Moro

L’opera divulgativa di Graphic News è pregevole e Gli scogli di Taranto è uno degli esempi di questa-piccola grande favola tutta italiana. Mattia Moro è un giovane ragazzo di Bologna, catapultato nella cittadina pugliese conosciuta principalmente per i fatti di cronaca tristemente collegati a l’Ilva per un reportage a fumetti. Dietro ad una patina di degrado urbano e morte si nascondono persone pronte a ripartire dalle origini, da quella Taranto Vecchia dalle quale si apre questo racconto. Il bianco e nero si dipana nel corso della lettura per raccontare uan storia difficile ma allo stesso tempo carica di piccole grandi storie, che vanno così a costituire una rete fitta di vite lontante ma allo stesso tempo molto vicine tra loro. Leggete il fumetto a questo link (e continuate a scoprire le molteplici opere di Graphic News).

  • To Be Continued (S02E14—S02E34 /S03E01—S03E13) – di Lorenzo Ghetti

La serie ideata da Lorenzo Ghetti giunge alla sua seconda stagione e non sembra voler rallentare la sua corsa inarrestabile, fatta di successo di pubblico e critica (tra cui la vittoria del Premio Boscarato). I nostri eroi sono ripartiti dopo una cocente sconfitta e hanno intrapreso strade diverse, trovandosi difronte all’inesorabile scelta di crescere e staccarsi – in un modo o un altro – dalla vita che avevano scelto. Si trova spazio per le new entry, come la giovane Claire, che va ad arricchire un cast già di per sé variegato e ben caratterizzato. La forza di quest’opera è lo sfruttamento completo del mezzo web attraverso scelte stilistiche uniche nel loro genere e che vanno ad arricchire una lettura sicuramente unica nel panorama italico (e supereroistico). Se volete affacciarvi a questo mondo la porta d’entrata è questa.

  • Tumoramadi Cammello

Pablo Cammello è uno dei wonder boy della new age del fumetto indipendente proveniente dal variegato mercato della nostra penisola, che vede autori presentare storie dal taglio puramentei internazionale che guarda oltre i muri della classica narrazione autoriale. Tumorama (recentemente ristampato da Shockdom in un agile volume brossurato che contiene succulenti inediti) è il webcomic che lo ha consacrato al grande pubblico ed alla grande distribuzione. Le marce storie di Tumorboy ed i suoi amici tra i vicoli di Mylano e nel loro appartamento sono lo sfondo perfetto per raccontare storie di gioventù bruciate, di droghe e di problemi mentali. Potete leggere le storie di questo mostruoso (e allo stesso tempo affascinante) nuovo amico sul sito dei colleghi di Lo Spazio Bianco.

  • Un’altra viadi Lorenzo Palloni

Parlando di new wave del fumetto non si può di certo scappare dalle “grinfie” del prolifico Lorenzo Palloni. La short story Un’altra via, apparsa anche in questo caso sulle pagine di Mammaiuto ci parla di una straziante storia d’amore. Partendo dalle sue origini, fino ad arrivare alla sua tragica conclusione seguiremo le vicende dei membri di questo triangolo amoroso che scoppiato come in una fragorosa esplosione si appresta a colpire con i suoi detriti gli attori in gioco, portando violenza e morte. Il lungo racconto scorrerà veloce tra le nostre dita fino all’inesorabile e imprevedibile finale. Per leggere questo lavoro dell’artista aretino vi rimandiamo a questo link

Pietro Badiali

Nato e cresciuto con Batman-The Animated Series ed i film di Tim Burton mi approccio ai fumetti anche grazie ai supereroi. Alla 150esima resurrezione decido di lanciarmi anche in altri campi. Ora sono un onnivoro: manga, graphic novel, BD, comics...l'importante è la qualità.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.